Il forum sulla caccia e sulla cinofilia

Il forum sulla caccia e sulla cinofilia (http://www.ilbraccoitaliano.net/forum/index.php)
-   Legislazione venatoria ed ambientale (http://www.ilbraccoitaliano.net/forum/forumdisplay.php?f=18)
-   -   WWF - Chiede la Sospensione della Caccia per 3 anni.!!!!!! (http://www.ilbraccoitaliano.net/forum/showthread.php?t=39168)

SARO 05-02-12 01:25 PM

WWF - Chiede la Sospensione della Caccia per 3 anni.!!!!!!
 
Qualcuno approfitta, come al solito, per trovare nuove occasioni nel COLPEVOLIZZARE i Cacciatori Onesti.... per colpa di BRACCONIERI......... ultima novità da Andria.
http://livenetwork.blob.core.windows...ale[1].jpg Un recente sequestro di armi effettuato a dei bracconieri da parte degli umoni del Corpo Forestale dello Stato




Malgrado i controlli, malgrado le pene amministrative ed i rilievi penali, continuano a verificarsi attività illegali da parte di alcuni pseudo cacciatori.
La denuncia è circostanziata e proviene dalla locale sezione del WWF che espone quello che qualche tempo sta avvendndo nel nostro territorio, anche nella parte protetta e ricadente nel PArco nazionale dell'Alta Murgia.

"Da qualche mese a questa parte stiamo ricevendo lamentele relative al comportamento dei cacciatori.
In molti oliveti, vigneti, mandorleti,etc., i cacciatori lasciano molti bossoli, procurando così un altro danno oltre a quelli già noti quali: uccisione di uccelli in enorme quantità, compresi quelli protetti, spargimento di pallini ancora di piombo sui terreni, forature di tubi per l’irrigazione, esercizio della caccia in uliveti con ancora olive pendenti e spesso a meno di 150 m da fabbricati, con pallini che cadono sulle teste di agricoltori o di residenti stabili o momentanei.
E’ capitato, così, che qualche cacciatore sia stato inseguito da un gruppetto di persone uscite dal fabbricato ritenuto non abitato, davanti al quale quel pazzoide stava sparando ,e che un contadino nel protestare contro un cacciatore si è visto puntare contro il fucile da quest’ultimo. I pallini ,spesso di piombo ,sono ingeriti dagli uccelli poiché li scambiano per semi o frutti per loro commestibili, subendo avvelenamento da piombo, cioè saturnismo. In molti Stati d’Europa i pallini non sono più di piombo ma di ferro.
Ci siamo rivolti alla Polizia Provinciale per sapere cosa è possibile fare a proposito dei bossoli. Molto gentilmente l’addetto al settore caccia, regolamento venatorio alla mano, ci ha delucidato in modo esauriente. L’art.32, comma 10, della L. R. del 13 ago 1998 n. 27, dice: “ I bossoli delle cartucce devono essere recuperati prima di lasciare il luogo di caccia”. Questo non avviene mai e abbiamo le prove.
A fine novembre abbiamo ripulito per bene dai bossoli una certa zona che, ovviamente non citiamo. A metà gennaio abbiamo trovato bossoli nuovissimi. A questo punto ai numerosi danni si aggiunge la beffa, perché sembra quasi impossibile cogliere il cacciatore mentre compie questo tipo di reato. Questo ci induce a ritenere che la caccia è una vera e propria calamità. Invieremo le nostre proteste a tutte le istituzioni competenti affinché siano presi gli opportuni provvedimenti.
Il WWF di Andria lancia quindi una proposta, ovvero di "sospendere la caccia in tutto l’agro andriese , meglio se in tutta la Puglia, per almeno tre anni. Invita il Corpo di Guardia Forestale , la Polizia Provinciale, le Guardie Volontarie ambientali ad agire in modo tale da sorprendere quei cacciatori irrispettosi del regolamento e comminare la sanzione prevista dall’art. 49 lettera P della sopra citata legge che va da un minimo di 25 euro ad un massimo un di 154. Troppo poco , in verità, per i danni che ci arrecano".

Non Commento è meglio........[:142][:142]

fabryboc 05-02-12 01:38 PM

WWF ????

Queste sono cose che TUTTI noi siamo tenuti a sapere quando parliamo con qualche mangia-cicoria :


Se il WWF sostiene di essere un’associazione per la conservazione dell’ambiente perché tanti e solo “uomini d’affari” nella sua direzione? A questa domanda una risposta l’ha fornita «Multinational Monitor», la rivista fondata da Ralph Nader, il leader delle associazioni dei consumatori americane, che ha pubblicato un’inchiesta da cui risulta che tre direttori e sette membri del Consiglio Nazionale del WWF, ricoprivano nel 1990 contemporaneamente la carica di direttori in dieci compagnie che comparivano in Toxic 500, l’elenco delle industrie più inquinanti del paese elaborato dal governo americano.
Tra i casi più scandalosi emerge quello di Russel Train. Cofondatore del WWF nel 1961 e presidente della sezione USA nel 1978, nel 1977 Train è stato nominato direttore per il settore ambiente, salute e sicurezza della Union Carbide. Il 3 dicembre 1984 una fuga di gas nell’impianto di Bophal in India causò la morte di 4.100 persone e 170.000 rimasero intossicate. «La Nuova Ecologia» intervistò in seguito Russel Train il quale dichiarò che «la Union Carbide ha un programma ambientale ottimo».
Un altro esempio dei dirigenti del WWF coinvolti in disastri ambientali è Eugene McBrayer, già direttore del WWF statunitense e presidente della Exxon Chemical. Secondo «Multinational Monitor» è questo il motivo per cui il WWF americano non partecipò al boicottaggio della Exxon, quando, in seguito all’incidente avvenuto nella Baia Principe Guglielmo in Alaska, la petroliera Exxon Valdez riversò in mare 40.000 tonnellate di greggio.
Per tornare in Europa, il caso più emblematico è quello di Luc Hoffman, attuale vicepresidente emerito del WWF internazionale, comandante dell’ordine dell’ Arca D’Oro, una delle più alte onorificenze in campo ambientale. Lodato per la «dedizione e la straordinaria generosità a favore della conservazione della natura e per il ruolo svolto nell’ ambito delle più influenti organizzazioni ecologiste del mondo», Luc Hoffman era il proprietario dell’impianto chimico dell’Icmesa di Seveso, dove il luglio 1970, un’esplosione produsse una nube di diossina che investi la zona circostante. Le organizzazioni ecologiste parlarono allora di azione criminale, furono pochi che ricordarono l’appartenenza di Luc Hoffman al WWF.
Singolare anche la storia del principe Bernardo d’Olanda, membro fondatore, presidente ed esponente di punta del WWF. Bernardo era presidente del WWF fino a quando dovette dimettersi nel 1976 a causa della scandalo Lockheed. In sede di difesa egli sostenne che le bustarelle per l’acquisto degli aerei militari Lockheed fossero un contributo per il WWF. Nella storia ufficiale del WWF egli è considerato benemerito ed è colui che ha creato la struttura finanziaria dell’associazione.
Paradossale la campagna in difesa della tigre del WWF. «Panda» la rivista della sezione italiana, ha riportato nel numero di luglio 1996: «La Exxon metterà a disposizione ben 5 milioni di dollari nei prossimi cinque anni per i progetti di conservazione della tigre. li denaro andrà al fondo Save the Tiger amministrato dalla US National Fish and Wildlife Foundation e sarà gestito da un consiglio di otto membri». Il successivo 3 ottobre fu pubblicata una foto in cui la famiglia reale britannica e Filippo di Edimburgo, presidente onorario del WWF, posavano fieri dinanzi al cadavere di una tigre appena uccisa a fucilate.
La sezione italiana del WWF si è sempre vantata di saper gestire i parchi. Ma la Corte dei Conti nel 2003 ha condannato il presidente del Parco Nazionale d’Abruzzo Fulco Pratesi a un risarcimento di oltre 88.000 euro più interessi e spese di giudizio. La decisione si riferisce alla gestione dissennata del Parco Nazionale d’Abruzzo. La Corte rimproverava a Pratesi di non aver controllato l’operato del direttore generale Tassi, che si sarebbe dato a una serie di spese pazze. Franco Tassi, già decano dei direttori dei Parchi Italiani, uno dei primi soci del WWF, idolo della cultura conservazionista italiana, è stato prima allontanato dalla direzione del Parco Nazionale d’Abruzzo, carica che ricopriva dal 1969, e poi è stato licenziato e condannato. In un dossier pubblicato dal settimanale «Tempi», risulta che la lista delle violazioni compiuta dall’ accoppiata Tassi – Pratesi è impressionante: un diffuso sistema di assegnazione di funzioni superiori a tutto il personale, in palese violazione delle leggi vigenti. Apertura di uffici periferici a Roma e a New York; falsi in bilancio, debiti miliardari, gestione privata dei fondi in dotazione al Parco. La relazione sulla gestione del Parco d’Abruzzo stilata nel 1998 dalla Corte dei Conti denunciava già una «situazione di diffusa illegittimità».
Insomma, è evidente una notevole differenza tra l’immagine pubblica e la realtà privata del WWF.

beppe p. 05-02-12 01:46 PM

...sarà anche tutto vero,ma l'opinione pubblica continua ad essere a favore del WWF e contro alla caccia...

Athreius 05-02-12 02:08 PM

Quote:

Originariamente inviata da beppe p. (Messaggio 712588)
...sarà anche tutto vero,ma l'opinione pubblica continua ad essere a favore del WWF e contro alla caccia...

10 minuti fa parlavo con un ragazzino di 16-17 anni che mi ha detto "io odio la caccia" quando gli ho chiesto il perchè mi ha detto "nel 2012 non si va a caccia per sfamare la famiglia, se vuoi la carne vai in macelleria, a voi piace solo uccidere quei poveri uccelletti che volano e che nn vi fanno nessun male" gli ho chiesto se lui avesse mai partecipato a qualche battuta di caccia per parlare cosi, mi ha detto di no..al che gli ho risp con un sonorissimo "vaffancxxo" e che prima di parlare si informasse, ho cercato di spiegarli che le cose non si cono nè si fanno per partito preso e che bisogna ben vagliare le scelte e le decisioni...ma mi sa che i risultati so stati scarsi... credo che finchè ci sarà gente che ragiona così (e ce ne sono sempre piu in giro) avremo vita dura...
[:-golf]

gamma2 05-02-12 02:14 PM

[QUOTE=SARO;71257[I]. Invita il Corpo di Guardia Forestale , la Polizia Provinciale, le Guardie Volontarie ambientali ad agire in modo tale da sorprendere quei cacciatori irrispettosi del regolamento e comminare la sanzione prevista dall’art. 49 lettera P della sopra citata legge che va da un minimo di 25 euro ad un massimo un di 154. [/I]

Appunto che le autorità competenti si diano da fare invece di latitere e che salvaguardino i sopracitati cittadini e agricoltori e al contempo non facciano sì che ne risponda un'intera categoria, la maggior parte dei cacciatori è attenta alle regole.
saluti

Filippo Ubaldi 05-02-12 02:53 PM

Quote:

Originariamente inviata da Athreius (Messaggio 712592)
e che prima di parlare si informasse, ho cercato di spiegarli che le cose non si cono nè si fanno per partito preso e che bisogna ben vagliare le scelte e le decisioni...ma mi sa che i risultati so stati scarsi... credo che finchè ci sarà gente che ragiona così (e ce ne sono sempre piu in giro) avremo vita dura...
[:-golf]

E' dura parlare con ragazzini con senso critico quando parli con adulti che non ne hanno. Poco tempo fa ho avuto occasione di parlare con un gruppo di Vegani, non ti sto a raccontare le inesattezze su tematiche come allevamento animale ecc. Il fare informazione dovrebbe avere come principio primo l'imparzialità, poi i punti di vista sono liberi. In Italia di solito prima ci si crea un opinione(basata su idee fasulle) e poi si tenta di sostenere le proprie posizioni con argomentazioni fatte di nulla. Caccia compresa...

fabryboc 05-02-12 02:55 PM

Quote:

Originariamente inviata da Athreius (Messaggio 712592)
10 minuti fa parlavo con un ragazzino di 16-17 anni che mi ha detto "io odio la caccia" quando gli ho chiesto il perchè mi ha detto "nel 2012 non si va a caccia per sfamare la famiglia, se vuoi la carne vai in macelleria, a voi piace solo uccidere quei poveri uccelletti che volano e che nn vi fanno nessun male" gli ho chiesto se lui avesse mai partecipato a qualche battuta di caccia per parlare cosi, mi ha detto di no..al che gli ho risp con un sonorissimo "vaffancxxo" e che prima di parlare si informasse, ho cercato di spiegarli che le cose non si cono nè si fanno per partito preso e che bisogna ben vagliare le scelte e le decisioni...ma mi sa che i risultati so stati scarsi... credo che finchè ci sarà gente che ragiona così (e ce ne sono sempre piu in giro) avremo vita dura...
[:-golf]

Io gli avrei solo risposto che comprare un pollo equivale ad ucciderlo nel peggiore dei modi, e noi almeno ci assumiamo la responsabilità di tale gesto...e del nostro ruolo di vertice della catena alimentare....

Filippo Ubaldi 05-02-12 03:06 PM

Quote:

Originariamente inviata da SARO (Messaggio 712573)
: “ I bossoli delle cartucce devono essere recuperati prima di lasciare il luogo di caccia”. Questo non avviene mai e abbiamo le prove.
[:142][:142]

Appunto... "Questo non avviene mai"
Come volevasi dimostrare, obbiettività merce rara. Non dico che tutti raccolgono tutti i bossoli... ma da qui a dire che non avviene mai...
Comunque molto dipende anche da noi, facciamo la nostra parte e non lasciamo possibilità a certe persone di strumentalizzare il tutto.

ALFIO68 05-02-12 03:09 PM

allora dato che si son scoperti dirigenti del wwf fregarsi tanti bei soldini perche' non chiediamo che questa associazione venga abolita?

al-per 05-02-12 03:35 PM

Quote:

Originariamente inviata da SARO (Messaggio 712573)
L’art.32, comma 10, della L. R. del 13 ago 1998 n. 27, dice: “ I bossoli delle cartucce devono essere recuperati prima di lasciare il luogo di caccia”. Questo non avviene mai e abbiamo le prove. ...

A Bergamo, qualche anno fa, fu chiamata dal WWF la troupe di "Striscia la notizia" per denunciare il "ritrovamento" una discarica abusiva, con tanto di wc in bella vista. Peccato che gli abitanti del luogo denunciarono a loro volta quelli del WWF perché tutte le schifezze presenti erano state da loro portate il giorno prima delle riprese per realizzare lo scoop!!!![fiuu]
Avranno intenzione di fare la stessa cosa anche in Puglia con i bossoli?:-pr:-pr:-pr


Tutti gli orari sono GMT +2. Attualmente sono le 06:57 AM.

Powered by vBulletin versione 3.8.9
Copyright ©: 2000 - 2018, Jelsoft Enterprises Ltd.
Amministratore : Massimiliano Di Lorenzo
Compatibile TAPATALK per il tuo Mobile

User Alert System provided by Advanced User Tagging v3.2.7 (Pro) - vBulletin Mods & Addons Copyright © 2018 DragonByte Technologies Ltd.