Visualizza un messaggio singolo
Vecchio 19-12-10, 03:21 PM   #4
enrico
Moderatore buona forchetta
 
L'avatar di enrico
 
Registrato dal: Apr 2006
ubicazione: Casarza Ligure, Genova, Liguria.
Messaggi: 7,074
Mi piace / Grazie
Grazie (Dati):
Grazie (Ricevuti):
Mi piace (Dati):
Mi piace (Ricevuti):
Non mi piace (Dati):
Non mi piace (Ricevuti):
Menzionato: 2 Post(s)
Quotato: 1 Post(s)
predefinito

Credo che l'importante sapere quanto girare una tappa o meglio se si deve guardare nin tutti gli angoli di essa o ci si fida cecamente del cane che da una passata e se ne va.
Sicuramente non parlo dei cani che ho adesso che di becche ne hanno visto molto poche ma di quando avevo il setter che negli anni passati se ne toglieva dalle tre alle sette al giorno e mi sono trovato pi di una volta a battere la tappa senza riuscire a trovare la becca finch il cane non fermava a pochi palmi di mano dai miei piedi dove la becca , forse si sentiva al sicuro, senza partire frettolosamente.
Comunque importante anche il tempo e il periodo in cui si caccia.
Preferisco luoghi lontano dalle strade e zone dove si segue valli in cui ci sono marcite, ontani, faggi ,ginepri e castagni, tutti qusti terreni vanno battuti in base alla stagione e al tempo che si incontra non disdicendo le abetaie e i prati coperti da felci.
__________________
enrico

le opinioni personali sono come le palle.... ognuno ha le sue
enrico non  in linea   Rispondi quotando