Il forum sulla caccia e sulla cinofilia
Franchi

Vai indietro   Il forum sulla caccia e sulla cinofilia > I forum sulla cinofilia > L' addestramento

Avvisi

Rispondi
 
Strumenti della discussione Modalità di visualizzazione
Vecchio 18-01-17, 11:37 AM   #61
ginger
Guru del forum
 
L'avatar di ginger
 
Registrato dal: Feb 2011
ubicazione: calabria
Messaggi: 4,303
Mi piace / Grazie
Grazie (Dati): 0
Grazie (Ricevuti): 39
Mi piace (Dati): 5
Mi piace (Ricevuti): 294
Non mi piace (Dati): 0
Non mi piace (Ricevuti): 10
Menzionato: 0 Post(s)
Quotato: 125 Post(s)
predefinito

di chi sono sono,i filmati fanno vedere cose orribili e non perchè le persone si sono intrufolate
ginger non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 18-01-17, 11:51 AM   #62
Donato Scalfari
Moderatore Continentali Esteri
 
L'avatar di Donato Scalfari
 
Registrato dal: Jul 2007
ubicazione: Roma, Roma, Lazio.
Messaggi: 5,754
Mi piace / Grazie
Menzionato: 0 Post(s)
Quotato: 59 Post(s)
predefinito

Quote:
Originariamente inviata da Pointer per sempre Visualizza il messaggio
Anche io credo che forse il metodo guberti non era tanto valido per i fini venatori.
Provate a mettere su un ring Mike Tyson e Albert Einstein ,il risultato si conoscerebbe anche senza aspettare la fine dell' incontro ma ai fini della scienza e della fisica non avremmo niente .
Quindi premiare un cane che caratterialmente sia dominante rispetto agli altri non vuol dire che sia più propenso al lavoro e alla caccia !
Non condivido assolutamente il "metodo Guberti", ma, che ai fini venatori non fosse valido, mi permetto di dissentire, visto che pochi pointer di oggi hanno il pedigree senza i "Del Vento" dentro. Vi invito a leggere il certificato dei più blasonati e poi ne parliamo.
__________________
Donato Scalfari


"Sono un uomo che preferisce perdere piuttosto che vincere con modi sleali e spietati. Grave colpa da parte mia! E il bello è che ho la sfacciataggine di difendere tale colpa, di considerarla quasi una virtù" Pier Paolo Pasolini


Donato Scalfari non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 18-01-17, 12:04 PM   #63
ginger
Guru del forum
 
L'avatar di ginger
 
Registrato dal: Feb 2011
ubicazione: calabria
Messaggi: 4,303
Mi piace / Grazie
Grazie (Dati): 0
Grazie (Ricevuti): 39
Mi piace (Dati): 5
Mi piace (Ricevuti): 294
Non mi piace (Dati): 0
Non mi piace (Ricevuti): 10
Menzionato: 0 Post(s)
Quotato: 125 Post(s)
predefinito

quello nn era nessun metodo che poi i cani erano validissimi,nessuno lo mette in dubbio,ma se lo erano nn certo per il "metodo"
ginger non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 18-01-17, 12:26 PM   #64
Lucio Marzano
Lo zio
 
L'avatar di Lucio Marzano
 
Registrato dal: Mar 2005
ubicazione: chiasso svizzera
Messaggi: 29,494
Mi piace / Grazie
Grazie (Dati): 11
Grazie (Ricevuti): 128
Mi piace (Dati): 123
Mi piace (Ricevuti): 848
Non mi piace (Dati): 1
Non mi piace (Ricevuti): 14
Menzionato: 0 Post(s)
Quotato: 150 Post(s)
predefinito

Quote:
Originariamente inviata da Alessandro il cacciatore Visualizza il messaggio
Erano divisi per sesso ? O erano divisi in base ad altri motivi?

Propenderei per la non divisione in base al sesso, solo il piu' forte maschio del momento, o il più furbo si riproduce. E' quello che accade in natura.

Per questo sono curioso della risposta.
NON erano divisi per sesso, in entrambi i recinti c'erano maschi e femmine, quale fosse il criterio di divisione , ammesso che ce ne fosse uno, non lo conosco.


Anche io non condivido il i principi allevatoriali cui si atteneva il Guberti né li adotterei ma solo per motivi etici e legali ma va detto che sono basati su quanto avviene in natura, dove sopravvive e si riproduce il piu' forte ed i deboli soccombono.
Questi principi naturali sono ben diversi dai concetti di socializzazione che oggi vengono praticati non solo sui cani ma anche sugli umani e non lasciano alcuno spazio ai sentimenti, in natura sopravvive e si riproduce il piu' forte, il piu' furbo , quello piu' funzionale alla sopravvivenza, non il piu' bello o il piu' carino o quello che ha piu' stile o é piu' simpatico .


Riguardo a quanto successo quando i vari zoofili arrivarono all'allevamento mi limito a dire che hanno commesso azioni perfettamente illegali e che i filmati erano relativi solo ad angoli dell'allevamento e presentavano una visione MOLTO strumentale alla criminalizzazione del Guberti, la visione generale quella VERA infatti ERA MOLTO DIVERSA.

Riguardo ai "risultati" questi non possono che essere il frutto del metodo di allevamento, ho già detto che ne sono usciti alcuni campionissimi che hanno fatto la storia della razza e molti cursori poco fermatori, ma assolutamente tutti cani di ENORME fisicità e tutti sanissimi.
Io ho criticato il Dottore prima, quando i diversi pointerman lo hanno divinizzato citando i campionissimi prodotti e non i molti altri cani con carenze fondamentali e lo difendo adesso quando alcune persone ignoranti (nel senso etimologico della parola, cioé che non conoscono (ignorano) i fatti né le persone) criminalizzano tutto senza citare anche gli aspetti positivi dell'opera del Guberti, che INDISCUTIBILMENTE ci sono, specialmente in un mondo cinofilo dove impera la consanguineità.
__________________
lucio

Ultima modifica di Lucio Marzano; 18-01-17 a 12:58 PM
Lucio Marzano non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 18-01-17, 12:31 PM   #65
maxmurelli
Moderatore cacciatore
 
L'avatar di maxmurelli
 
Registrato dal: Jan 2009
ubicazione: PODENZANO (PC)
Messaggi: 8,238
Mi piace / Grazie
Grazie (Dati): 112
Grazie (Ricevuti): 130
Mi piace (Dati): 438
Mi piace (Ricevuti): 525
Non mi piace (Dati): 6
Non mi piace (Ricevuti): 4
Menzionato: 3 Post(s)
Quotato: 218 Post(s)
predefinito

Io direi che sarebbe il caso di ritornare in tema...

P.S.: l'ultima discussione che ha aperto il sottoscritto riguardante i Del Vento è stata chiusa , ora chiedo all'Amministratore -se ne è d'accordo- di riaprirla in modo tale che si possa nuovamente discutere e ognuno possa esprimere le proprie idee senza andare ulteriormente ad inquinare questa che tratta tutt'altro argomento.
__________________
Saluti
M.

"E' riduttivo definire ausiliare chi recita in verità il ruolo di protagonista!"
maxmurelli non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 18-01-17, 12:54 PM   #66
sly8489
Guru del forum
 
L'avatar di sly8489
 
Registrato dal: Mar 2009
ubicazione: Trieste
Messaggi: 6,750
Mi piace / Grazie
Grazie (Dati): 52
Grazie (Ricevuti): 70
Mi piace (Dati): 215
Mi piace (Ricevuti): 295
Non mi piace (Dati): 0
Non mi piace (Ricevuti): 13
Menzionato: 0 Post(s)
Quotato: 256 Post(s)
predefinito

[quote]
Quote:
Originariamente inviata da ginger Visualizza il messaggio
quello nn era nessun metodo che poi i cani erano validissimi,nessuno lo mette in dubbio,ma se lo erano nn certo per il "metodo"
Sicuramente questo tipo di metodo è sempre meglio di quello utilizzato da qualche allevatore che seleziona solo sulla carta, senza verificare il lavoro dei riproduttori. La rete è il loro ambiente, i cani venivano socializzati nel loro ambiente. Guberti se non avesse saputo socializzare, in quel tipo di contesto poteva essere sbranato. Ci sono allevatori che sono contrari anche all'inseminazione artificiale.
sly8489 non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 18-01-17, 01:06 PM   #67
Alessandro il cacciatore
professional turkey
 
L'avatar di Alessandro il cacciatore
 
Registrato dal: Feb 2009
ubicazione: al centro della Toscana
Messaggi: 14,389
Mi piace / Grazie
Grazie (Dati): 13
Grazie (Ricevuti): 112
Mi piace (Dati): 68
Mi piace (Ricevuti): 767
Non mi piace (Dati): 10
Non mi piace (Ricevuti): 19
Menzionato: 5 Post(s)
Quotato: 698 Post(s)
predefinito

Quote:
Originariamente inviata da Lucio Marzano Visualizza il messaggio
NON erano divisi per sesso, in entrambi i recinti c'erano maschi e femmine, quale fosse il criterio di divisione , ammesso che ce ne fosse uno, non lo conosco.


Anche io non condivido il i principi allevatoriali cui si atteneva il Guberti né li adotterei ma solo per motivi etici e legali ma va detto che sono basati su quanto avviene in natura, dove sopravvive e si riproduce il piu' forte ed i deboli soccombono.
Questi principi naturali sono ben diversi dai concetti di socializzazione che oggi vengono praticati non solo sui cani ma anche sugli umani e non lasciano alcuno spazio ai sentimenti, in natura sopravvive e si riproduce il piu' forte, il piu' furbo , quello piu' funzionale alla sopravvivenza, non il piu' bello o il piu' carino o quello che ha piu' stile o é piu' simpatico.


Riguardo a quanto successo quando i vari zoofili arrivarono all'allevamento mi limito a dire che hanno commesso azioni perfettamente illegali e che i filmati erano relativi solo ad angoli dell'allevamento e presentavano una visione MOLTO strumentale alla criminalizzazione del Guberti, la visione generale quella VERA infatti ERA MOLTO DIVERSA.

Riguardo ai "risultati" questi non possono che essere il frutto del metodo di allevamento, ho già detto che ne sono usciti alcuni campionissimi che hanno fatto la storia della razza e molti cursori poco fermatori, ma assolutamente tutti cani di ENORME fisicità e tutti sanissimi.
Io ho criticato il Dottore prima, quando i diversi pointerman lo hanno divinizzato citando i campionissimi prodotti e non i molti altri cani con carenze fondamentali e lo difendo adesso quando alcune persone ignoranti (nel senso etimologico della parola, cioé che non conoscono (ignorano) né i fatti né le persone) criminalizzano tutto senza citare anche gli aspetti positivi dell'opera del Guberti, che INDISCUTIBILMENTE ci sono, specialmente in un mondo cinofilo dove impera la consanguineità.
Quote:
Originariamente inviata da maxmurelli Visualizza il messaggio
Io direi che sarebbe il caso di ritornare in tema...

P.S.: l'ultima discussione che ha aperto il sottoscritto riguardante i Del Vento è stata chiusa , ora chiedo all'Amministratore -se ne è d'accordo- di riaprirla in modo tale che si possa nuovamente discutere e ognuno possa esprimere le proprie idee senza andare ulteriormente ad inquinare questa che tratta tutt'altro argomento.
Max permettimi solo di ringraziare la gentile risposta di Lucio Marzano. Capisco anche la sua posizione di difensore del dott. Guberti, avendo letto un po' della canea che si e' levata contro di lui, da tutte le parti.

Infine io non discuto mai dei metodi né di allevamento né di addestramento, non essendo né addestratore, né allevatore. Mi piace però conoscerli. E quanto fatto dal dott. Guberti, visti i risultati, e' da tener di conto, secondo il mio parere.

Non ho altro da dire al riguardo. Ritorniamo al tema.
__________________
Ars venandi est collectio documentorum, quibus scient homines ad opus suum deprehendere animalia non domestica cuiuscumque generis vi vel ingenio. (Fridericus II Imperator 1194-1250)
Alessandro il cacciatore non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 18-01-17, 01:28 PM   #68
sly8489
Guru del forum
 
L'avatar di sly8489
 
Registrato dal: Mar 2009
ubicazione: Trieste
Messaggi: 6,750
Mi piace / Grazie
Grazie (Dati): 52
Grazie (Ricevuti): 70
Mi piace (Dati): 215
Mi piace (Ricevuti): 295
Non mi piace (Dati): 0
Non mi piace (Ricevuti): 13
Menzionato: 0 Post(s)
Quotato: 256 Post(s)
predefinito

Ho citato il Dott. Guberti non per parlare dei suo metodi di allevamento, sulla validità dei suoi cani parlano i fatti. Bisogna parlare di come faceva il dott. Guberti a socializzare in quel contesto. La socializzazione del cucciolo prosegue anche dopo le cure parentali. Dopo questo periodo il rapporto cambia in dominanza sottomissione, da questo periodo in poi nulla è più concesso al cucciolo, per ottenere deve lottare. Mettere le ciotoline per ogni cucciolo e un tipo di socializzazione che certamente non insegna al cucciolo a lottare. Parliamo di socializzazione e lasciamo stare di come il dott. Guberti sceglieva i suoi riproduttori.

---------- Messaggio inserito alle 12:28 PM ---------- il messaggio prcedente inserito alle 12:19 PM ----------

Quote:
Originariamente inviata da Livia1968 Visualizza il messaggio
Appunto volevo dire che ho riscontrato dei lati positivi nella socializzazione facendo convivere più cani di sesso opposto è di età diverse. Per prima cosa ho eliminato quasi del tutto il pericolo di interferire nella socializzazione tra cani e quello di avere un rapporto sbilanciato con ognuno. Per intenderci un cucciolo se troppo a contatto con me rischia di avere coccole più del necessario e io rischio di minare le basi per una corretta socializzazione con lui. Poi ho notato che al momento di uscire ed interagire con loro ricevo più attenzione sono più predisposti al gioco, ai comandi . Per me questo è un modo per ottenere un equilibrio sia per loro che per me verso di loro.


Inviato dal mio iPad utilizzando Tapatalk
Si parla di tutto e si lascia dietro argomenti importanti.
sly8489 non è in linea   Rispondi quotando
Rispondi

Tag
cane, del, socializzazione

Strumenti della discussione
Modalità di visualizzazione

Regole d'invio
Non puoi inserire discussioni
Non puoi inserire repliche
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è attivo
Le smilie sono attive
Il codice IMG è attivo
il codice HTML è attivo

Salto del forum

Tutti gli orari sono GMT +2. Attualmente sono le 01:56 AM.



...
Powered by vBulletin versione 3.8.9
Copyright ©: 2000 - 2017, Jelsoft Enterprises Ltd.
Amministratore : Massimiliano Di Lorenzo
Compatibile TAPATALK per il tuo Mobile
Feedback Buttons provided by Advanced Post Thanks / Like v3.3.2 (Pro) - vBulletin Mods & Addons Copyright © 2017 DragonByte Technologies Ltd.
User Alert System provided by Advanced User Tagging v3.2.7 (Pro) - vBulletin Mods & Addons Copyright © 2017 DragonByte Technologies Ltd.