Il forum sulla caccia e sulla cinofilia
Franchi

Vai indietro   Il forum sulla caccia e sulla cinofilia > I forum sulla cinofilia > Il bracco italiano

Avvisi

Rispondi
 
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione Modalità di visualizzazione
Vecchio 28-08-18, 02:34 PM   #11
Odonto94
Ho rotto il silenzio
 
L'avatar di Odonto94
 
Registrato dal: Aug 2018
ubicazione: Abruzzo
Messaggi: 20
Mi piace / Grazie
Grazie (Dati): 11
Grazie (Ricevuti): 3
Mi piace (Dati): 19
Mi piace (Ricevuti): 2
Non mi piace (Dati): 0
Non mi piace (Ricevuti): 0
Menzionato: 0 Post(s)
Quotato: 6 Post(s)
predefinito

Quote:
Originariamente inviata da jon62 Visualizza il messaggio
Visto che sei un ragazzo molto ragionevole ed intelligente e visto che i canili purtroppo sono pieni di cani all‘inizio presi con tanta ambizione mi perdonerai miei pensieri.

Il tempo. Un cane te lo tieni se tutto va bene per ca 15 anni. Hai pensato anche al tempo dopo università? Oggi il mondo lavorativo è crudele. 10 ore, turni, spostamenti, anno all‘estero, chi penserà all cane?
I costi: un cane di diciamo 35 chili ha tanto appetito, poì costi del veterinario, che non sono indifferenti, antipulci, antizecche, intoleranze a certi cibi, c‘è sempre un imprevisto.
La casa. Un cane di caccia che s‘annoia ti può combinare tanti guai. Ha suoi bisognini grandi e piccoli anche se non ci sei, sopratutto se cucciolo. Ti può grattare le porte, masticare cose che non sai nemmeno che ci sono e un altra sconosciuta: il condominio. La gente spesso non aspetta altro che lamentarsi che il cane abbaia, ha le zampe sporche e altre cose che uno non avrebe mai pensato.

La vita con un cane è meraviglioso, lui ti da tante cose, molto di più che riceve da noi, ma non perdere mai d‘occhio che un pò ti scombussola anche la vita. Non solo il cane si deve adattare a noi, ma anche noi al mondo canino. Ti senti di affrontare anche cose scomode?
Per avvicinarti un pò di più al mondo dei cani, perchè non andare dal canile della tua città, chissà nella tua zona ci saranno anche cani di caccia. Spesso sono felici se li porti fuori a passeggiare, e tu ti fai una idea cosa vuol dire avere un cane vivace e curioso di una certa taglia, come sono tante razze di cani di caccia.

Nel frattempo ti fai tuo cammino come cacciatore come ha detto Sly, fai un passo dopo l‘altro, vedrai che il cane arriverà quando sei pronto.
Grazi per la risposta, accetto opinioni costruttive e disincantate!

Per quanto riguarda il dopo l'università, non posso saperlo. Manca ancora qualche anno alla laurea, e non ho modo di prevedere cosa accadrà, se e dove dovrò spostarmi, di che tempo disporrò etc. Quello che è presumibile è che sarà meno di quanto ne dispongo oggi, mi auguro però che per allora essendo il cane essendo cresciuto possa sacrificarsi un po' di più e rinunciare a qualche uscita. E' altrettanto vero però che se aspetto di sistemarmi, comprare casa, sposarmi e avere un lavoro fisso mi tocca rimandare l'acquisto del cane a quindici anni... non è la norma ma conosco diversi studenti che posseggono cani. Diciamo che il futuro potrebbe portare delle limitazioni, però il cane certamente non corre il rischio di venire abbandonato per strada insomma. Credi sia poco lungimirante prendere il cane da studente universitario e convenga aspettare di sistemarsi, oppure approfitto del tempo che dispongo adesso e poi, facendo qualche sacrificio, si troverà una soluzione?

Per quanto riguarda i costi, escluse spese straordinarie tipo visite impreviste dal veterinario, rottura di giochi e cose varie, in quanto può quantificarsi approssimativamente il costo del mantenimento di un cane? Posso potenzialmente sostenere qualsiasi spesa (ragionevole), in altre parole ho i soldi per comprare, mantenere e prendermi cura del cane, però non mi dispiacerebbe spendere il meno possibile. C'è da aspettarsi delle spese così significative?

Per quanto riguarda il condominio non ci sono limitazioni e ci sono già cani presenti. Augurandomi il mio non sia un totale diavolo diciamo che problemi su questo fronte non dovrebbero esserci. L'unica cosa che mi darebbe noia è un cane che abbaia eccessivamente senza motivo. Il bracco, che tu sappia, è un cane molto vocale?

Per il tempo il cane resterebbe solo 5 ore massimo. Attualmente, ho omesso di dire, quando non ci sono io dovrebbe esserci la mia fidanzata, però non escludo che fra un anno o due debba andare fuori per lavoro, o debba lavorare e quindi non possa occuparsene. Inoltre vorrei abituare il cane a stare da solo 5 ore almeno, proprio per evitare i problemi di cui sopra. Esclusa l'esuberanza del cucciolo, ritieni per tua esperienza che un cane faccia così tanti danni? Mi era parso di capire che con un adeguato e frequente esercizio il cane possa sostenere di stare qualche ora da solo... Ho inoltre letto da diverse fonti che abituandolo lo si può lasciare, sopratutto da cucciolo, in una di quelle gabbiette recintate dove ha un po' di margine per muoversi (in inglese credo si chiamino crate), così da evitare di fare grossi danni quando non è ancora educato e cresciuto.

Prenderò senz'altro contatti e inizierò il percorso per avvicinarmi alla caccia, prima di definirmi cacciatore ci vorrà temo un po' di tempo... ma la voglia di imparare c'è. Ho tempo fino a maggio (almeno) per prendere una decisione, e sarà sicuramente ponderata... mi assumerò la responsabilità solo dopo essere sicuro al 100% di poterla gestire... anche per questo sono qui.

---------- Messaggio inserito alle 01:34 PM ---------- il messaggio prcedente inserito alle 01:26 PM ----------

Quote:
Originariamente inviata da Tex Willer Visualizza il messaggio
ciao e benvenuto, non mi esprimo in merito alla razza di fedele amico sceglierai perchè lo reputo molto soggettivo, come non me la sento di risponderti sul bracco italiano perchè non ne ho mai avuto ne visto uno a caccia!
Per il resto non è mai tardi entrare nel meraviglioso mondo della caccia, più in particolare di quella con il cane da ferma, anzi. Ma credo che prima dovresti provare ad andare a caccia con qualcuno, la caccia mi spiace non è un hobby, è una grande enorme passione, che ti porta a non dormire, a "trascurare" lavoro e famiglia, metti in conto di perdere qualche amicizia e diverse discussioni con la fidanzata......questo perchè? Perchè la caccia non è programmabile come lo studio, come il lavoro, ecc ecc, è sempre molto imprevedibile e questo è il suo bello, è una passione che piano piano entra dentro di te come quando ti innamori di una bellissima ragazza, e vorresti vederla e averla con te ogni giorno. Non voglio assolutamente demoralizzarti, anzi, abbiamo bisogno come il pane di nuove leve, per di più di nuove leve con il cane da ferma, ma è un passo importante. Anche per il cane, può stare benissimo ore tutti i giorni senza di te, e la sera ricevere tutte le tue attenzioni, ma è un cane da CACCIA, e i cani da caccia, più caciano e meglio è! Inizia a fare qualche uscita con qualche amico cacciatore, forse qui nel forum qualcuno vicino a te c'è, di sicuro, credo sia felice di avviare un nuovo collega.


In bocca al lupo!
Grazie mille per l'incoraggiamento. Poche cose sono più belle che lasciarsi travolgere da una passione, se avrò la fortuna che questo accada anche a me ne sarò ben lieto e non rimpiangerò i sacrifici che questa passione comporterà. Realisticamente non posso fare della caccia la mia principale occupazione, ma sono ben disposto a mettere il tempo e l'impegno necessario per imparare. Spero di trovare qualcuno disposto ad insegnarmi dalle mie parti. Ciao!
Odonto94 non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 28-08-18, 02:42 PM   #12
Tex Willer
Utente abituale
 
L'avatar di Tex Willer
 
Registrato dal: Nov 2012
ubicazione: PROVINCIA DI PAVIA
Messaggi: 444
Mi piace / Grazie
Grazie (Dati): 0
Grazie (Ricevuti): 10
Mi piace (Dati): 2
Mi piace (Ricevuti): 62
Non mi piace (Dati): 0
Non mi piace (Ricevuti): 0
Menzionato: 0 Post(s)
Quotato: 55 Post(s)
predefinito

Quote:
Originariamente inviata da Odonto94 Visualizza il messaggio
Grazi per la risposta, accetto opinioni costruttive e disincantate!

Per quanto riguarda il dopo l'università, non posso saperlo. Manca ancora qualche anno alla laurea, e non ho modo di prevedere cosa accadrà, se e dove dovrò spostarmi, di che tempo disporrò etc. Quello che è presumibile è che sarà meno di quanto ne dispongo oggi, mi auguro però che per allora essendo il cane essendo cresciuto possa sacrificarsi un po' di più e rinunciare a qualche uscita. E' altrettanto vero però che se aspetto di sistemarmi, comprare casa, sposarmi e avere un lavoro fisso mi tocca rimandare l'acquisto del cane a quindici anni... non è la norma ma conosco diversi studenti che posseggono cani. Diciamo che il futuro potrebbe portare delle limitazioni, però il cane certamente non corre il rischio di venire abbandonato per strada insomma. Credi sia poco lungimirante prendere il cane da studente universitario e convenga aspettare di sistemarsi, oppure approfitto del tempo che dispongo adesso e poi, facendo qualche sacrificio, si troverà una soluzione?

Per quanto riguarda i costi, escluse spese straordinarie tipo visite impreviste dal veterinario, rottura di giochi e cose varie, in quanto può quantificarsi approssimativamente il costo del mantenimento di un cane? Posso potenzialmente sostenere qualsiasi spesa (ragionevole), in altre parole ho i soldi per comprare, mantenere e prendermi cura del cane, però non mi dispiacerebbe spendere il meno possibile. C'è da aspettarsi delle spese così significative?

Per quanto riguarda il condominio non ci sono limitazioni e ci sono già cani presenti. Augurandomi il mio non sia un totale diavolo diciamo che problemi su questo fronte non dovrebbero esserci. L'unica cosa che mi darebbe noia è un cane che abbaia eccessivamente senza motivo. Il bracco, che tu sappia, è un cane molto vocale?

Per il tempo il cane resterebbe solo 5 ore massimo. Attualmente, ho omesso di dire, quando non ci sono io dovrebbe esserci la mia fidanzata, però non escludo che fra un anno o due debba andare fuori per lavoro, o debba lavorare e quindi non possa occuparsene. Inoltre vorrei abituare il cane a stare da solo 5 ore almeno, proprio per evitare i problemi di cui sopra. Esclusa l'esuberanza del cucciolo, ritieni per tua esperienza che un cane faccia così tanti danni? Mi era parso di capire che con un adeguato e frequente esercizio il cane possa sostenere di stare qualche ora da solo... Ho inoltre letto da diverse fonti che abituandolo lo si può lasciare, sopratutto da cucciolo, in una di quelle gabbiette recintate dove ha un po' di margine per muoversi (in inglese credo si chiamino crate), così da evitare di fare grossi danni quando non è ancora educato e cresciuto.

Prenderò senz'altro contatti e inizierò il percorso per avvicinarmi alla caccia, prima di definirmi cacciatore ci vorrà temo un po' di tempo... ma la voglia di imparare c'è. Ho tempo fino a maggio (almeno) per prendere una decisione, e sarà sicuramente ponderata... mi assumerò la responsabilità solo dopo essere sicuro al 100% di poterla gestire... anche per questo sono qui.

non ho bracchi, ma setter, che sono cani meno robusti del bracco italiano (che esteticamente ADORO). Io per i miei cani, 2 setter, le spese fisse (mangime-vaccinazioni) le quantifico in circa 750/800 euro all'anno in tutto. Fuori ci sono gli extra (principalmente per extra si intendono spese veterinarie aggiuntive, tocchiamo ferro, e l'inizio dell'addestramento a caccia come zone di addestramento, un po di selvaggina, ecc ecc)
Tex Willer ora è in linea   Rispondi quotando
Mi piace Odonto94 Piace questo post
Vecchio 28-08-18, 03:44 PM   #13
jon62
Utente regolare
 
Registrato dal: Jun 2012
ubicazione: appennino ligure
Messaggi: 163
Mi piace / Grazie
Grazie (Dati): 21
Grazie (Ricevuti): 16
Mi piace (Dati): 76
Mi piace (Ricevuti): 71
Non mi piace (Dati): 4
Non mi piace (Ricevuti): 0
Menzionato: 0 Post(s)
Quotato: 47 Post(s)
predefinito

Per avere una idea delle spese potrebbe esere una idea andare in un negozo di animali nella tua zona e vedere quanto vogliono e.g. per un buon tipo di crochette, quanti giorni ti dura etc, guarda anche cosa vogliono per la roba anti parasitaria, che servirà nel periodo caldo. Un gentile veterinario ti saprà anche dire cosa vogliono per i vaccini (quelli normali, se viaggi anche la rabbia, la filariosi etc), visite, sverminazioni etc., giusto per avere una idea. Perchè per un cane di caccia vale che meglio lo tieni, meno avrai da spendere poí in medicine.
Per l‘abbaio e i comportamenti indesiderati dipende anche da te, intanto adesso è anche spuntato la fidanzata, che ti darà una mano



Non voglio scoraggiarti per niente, voglio solo farti un pò riflettere, proprio perchè è un pò diventato una moda tenersi un cane e tante volte poì le cose non vanno come uno si aspettava e purtroppo tanti poveri cani finiscono nei canili. Anche i libri e i vari filmati sono belli ma non rispecchiano spesso la realtà. La vita vera è un altra, ogni cane ed ogni persona ha la sua storia e meglio essere preparati a tutto. Se tieni presente queste cose senza farti trasportare troppo dall‘entusiasmo tutto andrà bene.
jon62 non è in linea   Rispondi quotando
Mi piace Odonto94 Piace questo post
Vecchio 28-08-18, 05:43 PM   #14
Odonto94
Ho rotto il silenzio
 
L'avatar di Odonto94
 
Registrato dal: Aug 2018
ubicazione: Abruzzo
Messaggi: 20
Mi piace / Grazie
Grazie (Dati): 11
Grazie (Ricevuti): 3
Mi piace (Dati): 19
Mi piace (Ricevuti): 2
Non mi piace (Dati): 0
Non mi piace (Ricevuti): 0
Menzionato: 0 Post(s)
Quotato: 6 Post(s)
predefinito

Quote:
Originariamente inviata da Tex Willer Visualizza il messaggio
non ho bracchi, ma setter, che sono cani meno robusti del bracco italiano (che esteticamente ADORO). Io per i miei cani, 2 setter, le spese fisse (mangime-vaccinazioni) le quantifico in circa 750/800 euro all'anno in tutto. Fuori ci sono gli extra (principalmente per extra si intendono spese veterinarie aggiuntive, tocchiamo ferro, e l'inizio dell'addestramento a caccia come zone di addestramento, un po di selvaggina, ecc ecc)
Mi sembra una cifra ragionevole, ti confesso che temevo di peggio. Anche perchè sono sicuro che essendo in questo forum non sei il proprietario che si disinteressa del benessere dei suoi cani, se dunque riesci a mantenerne ben due con 800 euro di spese ordinarie direi che non è poi così inaccessibile. Salvo problemi imprevisti e tocco ferro anche io!

---------- Messaggio inserito alle 04:43 PM ---------- il messaggio prcedente inserito alle 04:42 PM ----------

Quote:
Originariamente inviata da jon62 Visualizza il messaggio
Per avere una idea delle spese potrebbe esere una idea andare in un negozo di animali nella tua zona e vedere quanto vogliono e.g. per un buon tipo di crochette, quanti giorni ti dura etc, guarda anche cosa vogliono per la roba anti parasitaria, che servirà nel periodo caldo. Un gentile veterinario ti saprà anche dire cosa vogliono per i vaccini (quelli normali, se viaggi anche la rabbia, la filariosi etc), visite, sverminazioni etc., giusto per avere una idea. Perchè per un cane di caccia vale che meglio lo tieni, meno avrai da spendere poí in medicine.
Per l‘abbaio e i comportamenti indesiderati dipende anche da te, intanto adesso è anche spuntato la fidanzata, che ti darà una mano



Non voglio scoraggiarti per niente, voglio solo farti un pò riflettere, proprio perchè è un pò diventato una moda tenersi un cane e tante volte poì le cose non vanno come uno si aspettava e purtroppo tanti poveri cani finiscono nei canili. Anche i libri e i vari filmati sono belli ma non rispecchiano spesso la realtà. La vita vera è un altra, ogni cane ed ogni persona ha la sua storia e meglio essere preparati a tutto. Se tieni presente queste cose senza farti trasportare troppo dall‘entusiasmo tutto andrà bene.
Ottima idea quella di fare una sorta di preventivo sulle spese. Cercherò di avere aspettative realistiche e prepararmi al meglio. Grazie dei consigli :-)
Odonto94 non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 28-08-18, 06:49 PM   #15
sly8489
Guru del forum
 
L'avatar di sly8489
 
Registrato dal: Mar 2009
ubicazione: Trieste
Messaggi: 7,347
Mi piace / Grazie
Grazie (Dati): 153
Grazie (Ricevuti): 108
Mi piace (Dati): 539
Mi piace (Ricevuti): 458
Non mi piace (Dati): 23
Non mi piace (Ricevuti): 55
Menzionato: 1 Post(s)
Quotato: 643 Post(s)
predefinito

[quote=Odonto94;1312285]



[QUOTE]
Quote:
Ciao e grazie per la risposta, mi hanno colpito in particolare due punti: il 4 e il 7.

Per quanto riguarda il primo, premesso che il cane ha bisogno di una forte socializzazione e sollecitazione a diversi stimoli per crescere equilibrato, sopratutto nei primi mesi, come mai ritieni che sia addirittura meglio che interagisce principalmente con me sia meglio? Si sviluppa un rapporto più forte che rende più facile l'addestramento?
E' sicuramente meglio che il cane abbia un solo punto di riferimento. Rende più facile la socializzazione, di conseguenza l'addestramento ti risulterà più facile, è vero anche il contrario. Ci sono razze che dimostrano la loro dominanza con l'aggressività, con un cane fortemente dominante potrebbe non farcela neanche un padrone esperto, in questo caso più persone esperte ci sono più possibilità si ha di ottenere dal cane la sua sottomissione spontanea. La sottomissione del cane non si ottiene con la forza, con la forza si può ottenere la resa, ma un cane che si arrende ed obbedisce il più delle volte non collabora, "attacca l'asino dove vuole il padrone" Il cane per cresce equilibrato deve avere un padrone equilibrato, ti assicuro che non è facile, qualsiasi cane anche il più santo, prima o dopo fa perdere la pazienza al suo padrone specialmente a quelli che non hanno ancora capito bene come è fatto il cane. Qui il discorso si fa lungo, perché bisognerebbe dire che tutte le punizioni non aiutano al cane a mantenere il suo equilibrio. Mi fermo ho già avuto problemi a parlare di socializzazione.

Quote:
Purtroppo il mio limite è il tempo. Ho intenzione di documentarmi a fondo e di prendere contatti da subito, così da arrivare al periodo di maggio quantomeno maggiormente preparato di quanto non sia adesso. Ritieni che una partecipazione saltuaria, cioè da cacciatore della domenica per intenderci, non sia sufficiente?
Una uscita a settimana con un cacciatore che non è geloso del suo mestiere è meglio di niente, comunque hai un grande vantaggio nei confronti di chi affronta l'esame per l'abilitazione all'esercizio venatorio solo con la teoria. "Volere è potere" anche la frequenza nei campi di tiro a volo e nei poligoni UITS ti aiuta a formarti, uno per la canna liscia e l'altro per la canna rigata. Chi in famiglia non ha parenti cacciatori o amici cacciatori deve arrangiarsi.

sly8489 non è in linea   Rispondi quotando
Mi piace Odonto94 Piace questo post
Vecchio 29-08-18, 08:23 AM   #16
Odonto94
Ho rotto il silenzio
 
L'avatar di Odonto94
 
Registrato dal: Aug 2018
ubicazione: Abruzzo
Messaggi: 20
Mi piace / Grazie
Grazie (Dati): 11
Grazie (Ricevuti): 3
Mi piace (Dati): 19
Mi piace (Ricevuti): 2
Non mi piace (Dati): 0
Non mi piace (Ricevuti): 0
Menzionato: 0 Post(s)
Quotato: 6 Post(s)
predefinito

[quote=sly8489;1312329][quote=Odonto94;1312285]



Quote:
E' sicuramente meglio che il cane abbia un solo punto di riferimento. Rende più facile la socializzazione, di conseguenza l'addestramento ti risulterà più facile, è vero anche il contrario. Ci sono razze che dimostrano la loro dominanza con l'aggressività, con un cane fortemente dominante potrebbe non farcela neanche un padrone esperto, in questo caso più persone esperte ci sono più possibilità si ha di ottenere dal cane la sua sottomissione spontanea. La sottomissione del cane non si ottiene con la forza, con la forza si può ottenere la resa, ma un cane che si arrende ed obbedisce il più delle volte non collabora, "attacca l'asino dove vuole il padrone" Il cane per cresce equilibrato deve avere un padrone equilibrato, ti assicuro che non è facile, qualsiasi cane anche il più santo, prima o dopo fa perdere la pazienza al suo padrone specialmente a quelli che non hanno ancora capito bene come è fatto il cane. Qui il discorso si fa lungo, perché bisognerebbe dire che tutte le punizioni non aiutano al cane a mantenere il suo equilibrio. Mi fermo ho già avuto problemi a parlare di socializzazione.

Una uscita a settimana con un cacciatore che non è geloso del suo mestiere è meglio di niente, comunque hai un grande vantaggio nei confronti di chi affronta l'esame per l'abilitazione all'esercizio venatorio solo con la teoria. "Volere è potere" anche la frequenza nei campi di tiro a volo e nei poligoni UITS ti aiuta a formarti, uno per la canna liscia e l'altro per la canna rigata. Chi in famiglia non ha parenti cacciatori o amici cacciatori deve arrangiarsi.

Avrei molte domande da fare sulle questioni burocratiche ma le riservo per il futuro per quando avrò maggiore cognizione di causa... primo passo è sicuramente cominciare a prendere qualche contatto. Purtroppo non ho nessuna esperienza diretta con nessun cacciatore che possa insegnarmi, spero di trovarne alcuni generosi nella mia provincia che vogliano insegnarmi, con il poco tempo di cui dispongo e la mia totale incompetenza e inesperienza spero non ci sia motivo di essere gelosi. Magari qualcuno apprezzerà anche la buona volontà mi auguro.
Odonto94 non è in linea   Rispondi quotando
Rispondi

Tag
appartamento, bracco italiano, carattere, cominciare, dove, educazione, neofita, tempo

Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata
Modalità di visualizzazione

Regole d'invio
Non puoi inserire discussioni
Non puoi inserire repliche
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è attivo
Le smilie sono attive
Il codice IMG è attivo
il codice HTML è attivo

Salto del forum

Tutti gli orari sono GMT +2. Attualmente sono le 10:18 PM.



...
Powered by vBulletin versione 3.8.9
Copyright ©: 2000 - 2018, Jelsoft Enterprises Ltd.
Amministratore : Massimiliano Di Lorenzo
Compatibile TAPATALK per il tuo Mobile
Feedback Buttons provided by Advanced Post Thanks / Like v3.3.2 (Pro) - vBulletin Mods & Addons Copyright © 2018 DragonByte Technologies Ltd.
User Alert System provided by Advanced User Tagging v3.2.7 (Pro) - vBulletin Mods & Addons Copyright © 2018 DragonByte Technologies Ltd.