Il forum sulla caccia e sulla cinofilia
Franchi

Vai indietro   Il forum sulla caccia e sulla cinofilia > Altri argomenti > Chiacchierando

Avvisi

Rispondi
 
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione Modalità di visualizzazione
Vecchio 02-01-18, 02:08 PM   #21
carpen
Guru del forum
 
Registrato dal: Feb 2012
ubicazione: lecco
Messaggi: 1,957
Mi piace / Grazie
Grazie (Dati): 81
Grazie (Ricevuti): 105
Mi piace (Dati): 520
Mi piace (Ricevuti): 629
Non mi piace (Dati): 0
Non mi piace (Ricevuti): 3
Menzionato: 5 Post(s)
Quotato: 494 Post(s)
predefinito

Questo è un terreno mooolto scivoloso, la legge sul fine vita in parte la condivido, ma la logica che c'è dietro è l'eutanasia, qui condivido meno, un conto è evitare l'accanimento terapeutico a un moribondo e fin qui sono pienamente d'accordo, altro è togliere la vita a chi potrebbe vivere se curato, esempio non fare la trasfusione di sangue a un testimone di geova perché lo vuole lui, ma per questo muore, mentre la trasfusione lo salverebbe, qui il negare la cura cosa sarebbe: rispettare la volontà dell'ammalato o negare assistenza ad un incapace mentale? Se si dovesse rispettare la volontà di morire allora a chi è salito sul tetto per buttarsi di sotto gli dovremmo dare una spintarella...

La morte di per se fa parte della vita, va accettata quando arriva, ma deve essere naturale non procurata, se uno muore perché lo staccano dalle macchine che lo mantengono in vita per me è morte naturale, se uno muore di sete perché non gli danno da bere con una macchina e se bevesse camperebbe ancora cosa è? Morte naturale o omicidio volontario per negata assistenza ad incapace?

A mio parere sarebbe cosa saggia andare con i piedi di piombo in queste situazioni, il fine vita potrebbe essere molto meno fine di quel che si pensi e più vita, ne ho prova diretta.

carpen non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 02-01-18, 02:25 PM   #22
Alessandro il cacciatore
professional turkey
 
L'avatar di Alessandro il cacciatore
 
Registrato dal: Feb 2009
ubicazione: al centro della Toscana
Messaggi: 16,080
Mi piace / Grazie
Grazie (Dati): 28
Grazie (Ricevuti): 165
Mi piace (Dati): 137
Mi piace (Ricevuti): 1244
Non mi piace (Dati): 17
Non mi piace (Ricevuti): 36
Menzionato: 9 Post(s)
Quotato: 1867 Post(s)
predefinito

Ragazzi ma avete avuto la sfortuna di andare in ospedale ultimamente? Cercano di liberare il letto in ogni modo per avere una bassa percentuale di giorni degenza a paziente!
__________________
Ars venandi est collectio documentorum, quibus scient homines ad opus suum deprehendere animalia non domestica cuiuscumque generis vi vel ingenio. (Fridericus II Imperator 1194-1250)
Alessandro il cacciatore ora è in linea   Rispondi quotando
Mi piace carpen Piace questo post
Vecchio 02-01-18, 02:31 PM   #23
carpen
Guru del forum
 
Registrato dal: Feb 2012
ubicazione: lecco
Messaggi: 1,957
Mi piace / Grazie
Grazie (Dati): 81
Grazie (Ricevuti): 105
Mi piace (Dati): 520
Mi piace (Ricevuti): 629
Non mi piace (Dati): 0
Non mi piace (Ricevuti): 3
Menzionato: 5 Post(s)
Quotato: 494 Post(s)
predefinito

Quote:
Originariamente inviata da Alessandro il cacciatore Visualizza il messaggio
Ragazzi ma avete avuto la sfortuna di andare in ospedale ultimamente? Cercano di liberare il letto in ogni modo per avere una bassa percentuale di giorni degenza a paziente!




La chiamano efficienza, occorre abbattere i costi se serve abbattono anche il malato, non patisce...

Lo so è un discorso forse sbagliato di fronte a una persona gravemente ammalata, ma...

Ultima modifica di carpen; 02-01-18 a 03:09 PM
carpen non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 02-01-18, 03:06 PM   #24
danguerriero
füehrerDan
 
L'avatar di danguerriero
 
Registrato dal: Feb 2010
ubicazione: ai confini dell'Impero
Messaggi: 3,802
Mi piace / Grazie
Grazie (Dati): 101
Grazie (Ricevuti): 126
Mi piace (Dati): 563
Mi piace (Ricevuti): 637
Non mi piace (Dati): 1
Non mi piace (Ricevuti): 6
Menzionato: 1 Post(s)
Quotato: 1098 Post(s)
predefinito

Quote:
Originariamente inviata da Alessandro il cacciatore Visualizza il messaggio
Ragazzi ma avete avuto la sfortuna di andare in ospedale ultimamente? Cercano di liberare il letto in ogni modo per avere una bassa percentuale di giorni degenza a paziente!
certo!

Questo succede quando si passa dal concetto di "Hospitale" a quello di "Azienda Sanitaria"

E ancora non abbiamo visto tutto.....

Ma la fiaba la sanno raccontare bene......oh se son bravi a fare i pifferai......

loro parlano di libertà.....
__________________
...Im heil'gen Land Tirol...
danguerriero non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 02-01-18, 05:33 PM   #25
pointer56
Guru del forum
 
Registrato dal: Sep 2013
ubicazione: Pordenone
Messaggi: 2,802
Mi piace / Grazie
Grazie (Dati): 37
Grazie (Ricevuti): 153
Mi piace (Dati): 193
Mi piace (Ricevuti): 841
Non mi piace (Dati): 0
Non mi piace (Ricevuti): 5
Menzionato: 4 Post(s)
Quotato: 1152 Post(s)
predefinito

Quote:
Originariamente inviata da carpen Visualizza il messaggio
Questo è un terreno mooolto scivoloso, la legge sul fine vita in parte la condivido, ma la logica che c'è dietro è l'eutanasia, qui condivido meno, un conto è evitare l'accanimento terapeutico a un moribondo e fin qui sono pienamente d'accordo, altro è togliere la vita a chi potrebbe vivere se curato, esempio non fare la trasfusione di sangue a un testimone di geova perché lo vuole lui, ma per questo muore, mentre la trasfusione lo salverebbe, qui il negare la cura cosa sarebbe: rispettare la volontà dell'ammalato o negare assistenza ad un incapace mentale? Se si dovesse rispettare la volontà di morire allora a chi è salito sul tetto per buttarsi di sotto gli dovremmo dare una spintarella...

La morte di per se fa parte della vita, va accettata quando arriva, ma deve essere naturale non procurata, se uno muore perché lo staccano dalle macchine che lo mantengono in vita per me è morte naturale, se uno muore di sete perché non gli danno da bere con una macchina e se bevesse camperebbe ancora cosa è? Morte naturale o omicidio volontario per negata assistenza ad incapace?

A mio parere sarebbe cosa saggia andare con i piedi di piombo in queste situazioni, il fine vita potrebbe essere molto meno fine di quel che si pensi e più vita, ne ho prova diretta.

Bravo, hai illustrato bene la differenza tra il poter scegliere di cessare l'accanimento terapeutico e l'eutanasia: hai, secondo me, bene inteso il senso della legge approvata, che non fa confusione tra i due concetti: chi diceva il contrario, lo faceva per giustificare un voto negativo alla legge... ma non in buona fede. Quanto ai piedi di piombo, credo vengano naturalmente a tutti i soggetti coinvolti nelle situazioni di cui tratta la legge: pazienti, sanitari, familiari.
pointer56 non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 02-01-18, 07:50 PM   #26
danguerriero
füehrerDan
 
L'avatar di danguerriero
 
Registrato dal: Feb 2010
ubicazione: ai confini dell'Impero
Messaggi: 3,802
Mi piace / Grazie
Grazie (Dati): 101
Grazie (Ricevuti): 126
Mi piace (Dati): 563
Mi piace (Ricevuti): 637
Non mi piace (Dati): 1
Non mi piace (Ricevuti): 6
Menzionato: 1 Post(s)
Quotato: 1098 Post(s)
predefinito

Quote:
Originariamente inviata da pointer56 Visualizza il messaggio
Bravo, hai illustrato bene la differenza tra il poter scegliere di cessare l'accanimento terapeutico e l'eutanasia: hai, secondo me, bene inteso il senso della legge approvata, che non fa confusione tra i due concetti: chi diceva il contrario, lo faceva per giustificare un voto negativo alla legge... ma non in buona fede. Quanto ai piedi di piombo, credo vengano naturalmente a tutti i soggetti coinvolti nelle situazioni di cui tratta la legge: pazienti, sanitari, familiari.
Se dar da mangiare e da bere, è una terapia....sai quanta buona fede c'era nei promotori....

Inviato dal mio NEM-L51 utilizzando Tapatalk
__________________
...Im heil'gen Land Tirol...
danguerriero non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 02-01-18, 08:24 PM   #27
Mauanto61
Utente regolare
 
Registrato dal: Jul 2008
ubicazione: Perugia
Messaggi: 104
Mi piace / Grazie
Grazie (Dati): 9
Grazie (Ricevuti): 16
Mi piace (Dati): 20
Mi piace (Ricevuti): 93
Non mi piace (Dati): 2
Non mi piace (Ricevuti): 0
Menzionato: 0 Post(s)
Quotato: 24 Post(s)
predefinito

Quote:
Originariamente inviata da cicalone Visualizza il messaggio
Stai parlando di un figlio qui' io parlavo di un prete a cui sono affidati dei bambini perche' possano essere indirizzati verso una vita e di cui se ne sono approfittati per anni....un pochino differente direi...sempreche' tu non creda che i preti possano essere coperti nei loro crimini direttamente dalla chiesa e non debbano essere giudicati dalla magistratura ordinaria?

Ciao Cicalone, intanto voglio dirti che non sto facendo una crociata contro di te, (ci mancherebbe), ma sto solo esprimendo il mio pensiero riguardo ad una tua affermazione che peraltro rispetto pienamente.
Quello che segue non è un giudizio verso nessuno ma solo la mia personale constatazione di un fatto.


Quello che volevo dire è che un prete non ha nessuna agevolazione di legge, se sbaglia è un cittadino come gli altri, subisce un regolare processo e sconta la sua pena. E così è giusto che sia.

Tuttavia volevo porre l'accento sulle critiche mosse dall'opinione pubblica ad alcuni alti prelati che hanno tenuto nascosto il misfatto di un loro prete, spesso trasferendolo in altra sede (dove non poteva più nuocere agli altri) ma senza denunciare alle autorità il fatto.
Se non ho capito male è questa omertá che tu stai contestando e che l'opinione pubblica in generale contesta.

Quello che non sono riuscito a spiegare nel mio precedente scritto è che è semplice condannare l'operato degli altri quando il fatto non ci riguarda, di contro mi chiedevo, ma se invece di un odiato prete a molestare i bambini fosse mio figlio, sarei davvero così rapido nel condannarlo e nell'esporlo alla pubblica gogna?
Se quel figlio fosse nostro figlio siamo certi che ce ne fregheremmo di lui, della nostra famiglia, dello sputtanamento generale che ne deriverebbe verso tutti (noi inclusi) e in nome della giustizia lo andremo prontamente a denunciare?
....
Ognuno (se vuole) risponda con franchezza a questa domanda.
Poi, se non corre a denunciarlo, pensi cosa avrebbe fatto con il proprio figlio e lo confronti con quello che hanno fatto gli "alti prelati" e tiri le somme.

Non sto dicendo che chi ha sbagliato non deve pagare per il proprio errore, sto solo dicendo che prima di dare giudizi sommari è sempre bene interrogarsi su come ci saremmo comportati se invece di un estraneo al suo posto ci fosse un nostro caro, perché secondo me, solo questo può essere il "metro" del giudizio.

Per inciso, visto che si sta parlando di staccare la spina a chi ha chiesto di morire, nel pieno rispetto delle sue volontá, mi domando: io la staccherei la spina per rispetto di quella persona? Lo farei anche se fosse una persona a me cara?
......

La coerenza del nostro pensiero è subordinata alla coerenza delle nostre azioni.


Un saluto

Maurizio
Mauanto61 non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 02-01-18, 09:20 PM   #28
Maurizio Maggiorotti
Ho rotto il silenzio
 
Registrato dal: Nov 2015
ubicazione: Roma
Messaggi: 35
Mi piace / Grazie
Grazie (Dati): 1
Grazie (Ricevuti): 0
Mi piace (Dati): 12
Mi piace (Ricevuti): 11
Non mi piace (Dati): 0
Non mi piace (Ricevuti): 0
Menzionato: 0 Post(s)
Quotato: 11 Post(s)
predefinito

Quote:
Originariamente inviata da Oizirbaf Visualizza il messaggio
Duemila anni orsono i Latini (quelli veri!) avevano le idee ben chiare:

Ubi lex voluit dixit, ubi noluit tacuit

Le leggi vanno scritte in modo che non si prestino ad interpretazioni...contrastanti! Piccole divergenze (di pochi gradi, mi verrebbe da dire MOA !) sono accettabili...non divergenze di 180° !!! siamo all'antitesi!

La legge venga applicata come è scritta senza tanti voli pindarici e..."creatività"

Questi sono i risultati della "irresponsabilità" (civile, risarcitoria soprattutto!) di chi la legge la fa sua perchè si sente infallibile.

Un paziente dice che non vuole essere curato? La legge glielo permette? Nessuno venga a sindacare le sue decisioni! Anche perchè cosa si deve fare oltre a mettere per iscritto il comportamento da tenere?

Solo che quello che si ritrova "in mezzo" a chi deve dare retta? Alla propria coscienza si usa dire! Ma quando la propria coscienza cozza contro pareri di una parte e dell'altra e la terza parte, sul piano civile, si chiama "assicurazione rischi professionali" che non scherzano "mica", ti appioppano certe polizze o si rifiutano di assicurarti...

Belle le chiacchiere quando si dicuta di balle...La realtà si fa anche con i soldi che possono distruggere la tua di una vita perchè hai preso delle decisioni che nessuno è in grado di dirti se giuste o sbagliate. Salvo il giudicante che la pensa "alla sua maniera". Una ventina di anni fa quando preconizzavo quella che sarebbe diventata e definita "medicina difensiva" mi definirono anche "terrorista"! Ora più realisticamente: lungimirante.

Oizirbaf


Il discorso è lungo e merita attenzione in altre pagine. Se vuoi fai un giro su Associazione Amami...Fb, sito ecc.
Ciao. Maurizio Maggiorotti



Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
Maurizio Maggiorotti non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 04-01-18, 12:31 PM   #29
pointer56
Guru del forum
 
Registrato dal: Sep 2013
ubicazione: Pordenone
Messaggi: 2,802
Mi piace / Grazie
Grazie (Dati): 37
Grazie (Ricevuti): 153
Mi piace (Dati): 193
Mi piace (Ricevuti): 841
Non mi piace (Dati): 0
Non mi piace (Ricevuti): 5
Menzionato: 4 Post(s)
Quotato: 1152 Post(s)
predefinito

Quote:
Originariamente inviata da danguerriero Visualizza il messaggio
Se dar da mangiare e da bere, è una terapia....sai quanta buona fede c'era nei promotori....

Inviato dal mio NEM-L51 utilizzando Tapatalk
Eh, Daniele, detta così ci si figura un infermiere che entra nella camera d'ospedale portandoti un bicchier d'acqua e un panino.... ma sai anche tu che invece si tratta d'altro: un vegetale tenuto in vita con flebo e sondino gastrico, come quella povera ragazza, della quale il dignitosissimo papà non ha mai permesso che venissero diffuse le foto nel suo stato finale, che avrebbero tappato la bocca a molti (a te, che sei una persona di cuore e onesta, di sicuro). Sono comunque faccende dolorose e difficili.

---------- Messaggio inserito alle 12:31 PM ---------- il messaggio prcedente inserito alle 12:19 PM ----------

Quote:
Originariamente inviata da Alessandro il cacciatore Visualizza il messaggio
Ma.....da quanto non hai eletto il Presidente del Consiglio.....?
....
Da mai. Scusa, Alessandro, ma 'sta bufala (o fake new, come si dice adesso) mi ha un po' stufato. Nessuno in Italia elegge il Presidente del Consiglio: in base alla Costituzione, il Presidente del Consiglio è nominato dal Presidente della Repubblica che, su proposta del Presidente del Consiglio, nomina poi anche i ministri. Il Presidente del Consiglio, dopo, si presenta alle Camere e chiede la fiducia: se l'ottiene, legittimamente governa.
pointer56 non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 04-01-18, 12:31 PM   #30
danguerriero
füehrerDan
 
L'avatar di danguerriero
 
Registrato dal: Feb 2010
ubicazione: ai confini dell'Impero
Messaggi: 3,802
Mi piace / Grazie
Grazie (Dati): 101
Grazie (Ricevuti): 126
Mi piace (Dati): 563
Mi piace (Ricevuti): 637
Non mi piace (Dati): 1
Non mi piace (Ricevuti): 6
Menzionato: 1 Post(s)
Quotato: 1098 Post(s)
predefinito

Quote:
Originariamente inviata da pointer56 Visualizza il messaggio
Eh, Daniele, detta così ci si figura un infermiere che entra nella camera d'ospedale portandoti un bicchier d'acqua e un panino....
E invece si tratta di far morire di sete una persona.

La questione è dolorosissima e sicuramente degna di non essere svilita su di un forum.

Però la verità non va mai calpestata.

E riguardo la vicenda, la consulenza medico legale riporta dati assolutamente diversi da quelli che sono stati riferiti nella indegna bagarre mediatica dell'epoca.

Ci avevano detto che Eluana non avrebbe sofferto, e veniamo a sapere che morì tra gli spasmi, con 42 di febbre.
Che da molti anni pesava 65 chili. Che risultava «obiettivamente in buone condizioni generali e di nutrizione, con respiro spontaneo e valido, vigile durante buona parte della giornata». Che da due anni aveva di nuovo «il mestruo». Che l’alimentazione col sondino «non aveva mai dato complicanze » e i «parametri vitali si erano sempre mantenuti stabili, la paziente non ha presentato mai patologie ad eccezione di sporadiche bronchiti-influenzali, prontamente risolte con antipiretici ». Ce l’avevano descritta come un corpo 'inguardabile', una vista 'devastante, piagata dal decubito, magra come uscita da un campo di concentramento'.
È pure calva, aggiunse Roberto Saviano... 'Ha capelli neri, cute liscia ed elastica, corpo normale, nessun decubito', recita ora l’autopsia. Ma lo attesta il perito: «Le disposizioni sono state minuziosamente seguite».



Quindi libertà di pensiero per tutti, ma per lo meno che evitino di raccontarci le solite balle con la speranza che ripetendole si trasformino nella verità.
__________________
...Im heil'gen Land Tirol...
danguerriero non è in linea   Rispondi quotando
Rispondi

Tag
bio, finalmente, legge, sul, testamento, una

Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata
Modalità di visualizzazione

Regole d'invio
Non puoi inserire discussioni
Non puoi inserire repliche
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è attivo
Le smilie sono attive
Il codice IMG è attivo
il codice HTML è attivo

Salto del forum

Tutti gli orari sono GMT +2. Attualmente sono le 03:38 PM.



...
Powered by vBulletin versione 3.8.9
Copyright ©: 2000 - 2018, Jelsoft Enterprises Ltd.
Amministratore : Massimiliano Di Lorenzo
Compatibile TAPATALK per il tuo Mobile
Feedback Buttons provided by Advanced Post Thanks / Like v3.3.2 (Pro) - vBulletin Mods & Addons Copyright © 2018 DragonByte Technologies Ltd.
User Alert System provided by Advanced User Tagging v3.2.7 (Pro) - vBulletin Mods & Addons Copyright © 2018 DragonByte Technologies Ltd.