Il forum sulla caccia e sulla cinofilia
La starna

Vai indietro   Il forum sulla caccia e sulla cinofilia > I Forum sulla caccia > Legislazione venatoria ed ambientale

Avvisi

Rispondi
 
Strumenti della discussione Modalità di visualizzazione
Vecchio 10-05-06, 03:47 PM   #1
Zù Manuele
Moderatore Lo Spinone
 
L'avatar di Zù Manuele
 
Registrato dal: Dec 2005
ubicazione: Martina Franca, Taranto, Puglia.
Messaggi: 1,990
Mi piace / Grazie
Grazie (Dati): 0
Grazie (Ricevuti): 1
Mi piace (Dati): 0
Mi piace (Ricevuti): 5
Non mi piace (Dati): 0
Non mi piace (Ricevuti): 0
Menzionato: 0 Post(s)
Quotato: 1 Post(s)
predefinito Cacciatori assassini e delinquenti........

Il cacciatore é spesso additato dalle varie associazioni come un assassino,delinquente con autorizzazzione a sterminare gli "uccellini" e tante altre qualifiche che ben conoscete e ne dobbiamo sorbire il tutto inguattando la testa tra le spalle....
Mi soffermo spesso viaggiando per le strade ad osservare per alcuni attimi ciò che l'uomo,e non il cacciatore,distrugge con tante azioni assolutamente sotto il controllo di nessuno.Macchinari mostruosi come falciatrici,trattori con barre falcianti,imballatrici a rotoballa,quadriballa,ballette,ranchinatori normali e a giostra,tutto per provvedere alle raccolte dei foraggi per il bestiame e sotto le chiome del foraggio pronte per essere falciati milioni di nidi di quaglie e lepri e tante altre razze in procinto di procreazione.Campi coltivati a grano che sarà mietuto nel periodo Giugno-Luglio attraversati attulamente in lungo e largo da nebulizzatori con veleni ed antiparassitari per le erbe infestanti,campi abbandonati per un certo numero di anni(per cui si prende un contributo)nel momento opportuno bruciati(volontariamente) o nebulizzati col micidialissimo "SERENO" erbicida con risoluzione d'effetto a 15 gg..Sia le covate che i pulcini o piccoli mammiferi vengono irrimediabilmente distrutti......noi saremmo gli assassini e delinquenti.....l'unica alternativa sarebbe la coltura biologica ma anche lì di frodi ce ne sono fin troppe(i contributi statali sono tanti e gli interessi pure)....
__________________
Delegato C.I.Sp. Puglia
(Club italiano Spinoni)

Zù Manuele non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 10-05-06, 04:34 PM   #2
duedentoni_old
Guest
 
Messaggi: n/a
Mi piace / Grazie
Grazie (Dati):
Grazie (Ricevuti):
Mi piace (Dati):
Mi piace (Ricevuti):
Non mi piace (Dati):
Non mi piace (Ricevuti):
Menzionato: Post(s)
Quotato: Post(s)
predefinito

Messaggio inserito da Emanuele

Il cacciatore é spesso additato dalle varie associazioni come un assassino,delinquente con autorizzazzione a sterminare gli "uccellini" e tante altre qualifiche che ben conoscete e ne dobbiamo sorbire il tutto inguattando la testa tra le spalle....
Mi soffermo spesso viaggiando per le strade ad osservare per alcuni attimi ciò che l'uomo,e non il cacciatore,distrugge con tante azioni assolutamente sotto il controllo di nessuno.Macchinari mostruosi come falciatrici,trattori con barre falcianti,imballatrici a rotoballa,quadriballa,ballette,ranchinatori normali e a giostra,tutto per provvedere alle raccolte dei foraggi per il bestiame e sotto le chiome del foraggio pronte per essere falciati milioni di nidi di quaglie e lepri e tante altre razze in procinto di procreazione.Campi coltivati a grano che sarà mietuto nel periodo Giugno-Luglio attraversati attulamente in lungo e largo da nebulizzatori con veleni ed antiparassitari per le erbe infestanti,campi abbandonati per un certo numero di anni(per cui si prende un contributo)nel momento opportuno bruciati(volontariamente) o nebulizzati col micidialissimo "SERENO" erbicida con risoluzione d'effetto a 15 gg..Sia le covate che i pulcini o piccoli mammiferi vengono irrimediabilmente distrutti......noi saremmo gli assassini e delinquenti.....l'unica alternativa sarebbe la coltura biologica ma anche lì di frodi ce ne sono fin troppe(i contributi statali sono tanti e gli interessi pure)....


avete mai visto le ceste di mele nei supermercati "Coltura Bilogica" e sono tutte belle grosse, tonde lisce e sanza un difettino????
la gente può credere che cristo sia morto dal sonno... ma io non le compro! Il melo che cresce fra i miei ulivi e tutt'altro che così le fa versi piccole bitorzolute aspre e di solito con la sorpresa dentro.... e a quel melo non iene dato nulla e li piccolo piccolo se fa 5 meline sono tante....
  Rispondi quotando
Vecchio 10-05-06, 06:31 PM   #3
Mauro Nerviani
Pierino la peste
 
L'avatar di Mauro Nerviani
 
Registrato dal: Apr 2005
ubicazione: Cardano al Campo, Varese, Lombardia.
Messaggi: 4,225
Mi piace / Grazie
Grazie (Dati): 0
Grazie (Ricevuti): 2
Mi piace (Dati): 0
Mi piace (Ricevuti): 7
Non mi piace (Dati): 0
Non mi piace (Ricevuti): 0
Menzionato: 0 Post(s)
Quotato: 0 Post(s)
predefinito

Emanuele, hai toccato un argomento importantissimo. Bravo. Sono in partenza ma appena rientro dirò come la penso e cosa occorrerebbe fare. Ciao
__________________
Pierino la peste
Mauro Nerviani non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 10-05-06, 06:35 PM   #4
gbmax
Guest
 
Messaggi: n/a
Mi piace / Grazie
Grazie (Dati):
Grazie (Ricevuti):
Mi piace (Dati):
Mi piace (Ricevuti):
Non mi piace (Dati):
Non mi piace (Ricevuti):
Menzionato: Post(s)
Quotato: Post(s)
predefinito

Purtroppo la nostra colpa è quella di essere una voce nel deserto, fin quando tutte le categorie di cacciatori di destra o di sinistra non lasceranno queste liti da comare e si riuniscano in una sola voce, unica, ma che sia una voce forte che non scenda a compromessi e che si levi solo nell’interesse della caccia saremo sempre aditati come delinquenti e sterminatori.
  Rispondi quotando
Vecchio 10-05-06, 06:57 PM   #5
Valerio
Collaboratore
 
L'avatar di Valerio
 
Registrato dal: Apr 2005
ubicazione: San Miniato, Toscana
Messaggi: 3,891
Mi piace / Grazie
Grazie (Dati): 0
Grazie (Ricevuti): 0
Mi piace (Dati): 5
Mi piace (Ricevuti): 5
Non mi piace (Dati): 0
Non mi piace (Ricevuti): 0
Menzionato: 0 Post(s)
Quotato: 14 Post(s)
predefinito

L'agricoltura biologica è quasi sempre un bellissimo specchietto per le allodole, perché ha ragione Lara..."biologico" è il melo con 6 pometti secchi e abitati dal baco Gigi! E alla fin fine è poco biologico anche quel melo, visto che la terra, l'aria e l'acqua che utilizza proprio "pulite" non sono!

Ammesso e non concesso che si adottino metodi biologici, non possiamo rendere "biologico" tutto! Un pò come quelle oasi vicine a discariche o zone industriali, ma che proteggono? E poi ci organizzano le visite...

Quanto a certi metodi dell'agricoltura odierna che fanno danni infiniti (e tutti lo sanno ma non fanno un bel niente), sapeste che difficoltà a far ragionare i proprietari quando si parla di soldi! Andate a trattare con tizio perché lasci stoppie di grano alte 50 cm, con cazio perché ritardi lo sfalcio, con sempronio perché faccia grano e sorgo a perdere e altri casi che vi risparmio, è un continuo stillicidio di sotterfugi e bassezze per prendersi i soldi e niente di più! poi hai la fortuna di trovare 4-5 proprietari che ti ascoltano e "fanno i bravi", e ti ritrovi 5 covate di fagiani dove ce n'erano 2, 15 lepri dove ce n'erano 6 ma...l'anno successivo ricomincia la guerra e continuano le delusioni, e non crediate che siano in tanti i Cacciatori che hanno voglia e soprattutto tempo, che ce ne vuole tanto, da dedicare alla gestione!

Valerio non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 10-05-06, 08:10 PM   #6
apache
Utente abituale
 
L'avatar di apache
 
Registrato dal: Mar 2006
ubicazione: Urbino, Pesaro-Urbino, Marche.
Messaggi: 424
Mi piace / Grazie
Grazie (Dati): 0
Grazie (Ricevuti): 0
Mi piace (Dati): 0
Mi piace (Ricevuti): 0
Non mi piace (Dati): 0
Non mi piace (Ricevuti): 0
Menzionato: 0 Post(s)
Quotato: 0 Post(s)
predefinito

Io credo che la figura del cacciatore possa essere riabilitata agli occhi delle masse.Anzi, credo che l'attuale momento storico non sia nemmeno dei peggiori.
Prima di tutto , però , dobbiamo cambiare noi, praticando una caccia razionale e sostenibile, ed astenendoci da comportamenti scorretti.
E poi dobbiamo recuperare l'aspetto culturale della caccia.
Che poi ci siano altri che la natura la distruggono, altri che guadagnano sul business della protezione, altri che credono che la natura sia da guardarsi alla televisione attarverso i documentari, altri che si dicono protezionisti perchè è facile esserlo in teoria, altri che sono addirttura drastici animalisti, poco importa.
__________________
apache
apache non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 10-05-06, 10:59 PM   #7
piccoletto
Guest
 
Messaggi: n/a
Mi piace / Grazie
Grazie (Dati):
Grazie (Ricevuti):
Mi piace (Dati):
Mi piace (Ricevuti):
Non mi piace (Dati):
Non mi piace (Ricevuti):
Menzionato: Post(s)
Quotato: Post(s)
predefinito

Mah...secondo me caro Apache, ciò che dici sarebbe bello davvero se fosse raggiunto, a condizione però che il praticare una caccia razionale e sostenibile non voglia significare ridurre la caccia, con la C maiuscola, ad una riservetta dove se hai le possibilità ti fanno fare tutto ciò che vuoi, o altrimenti ti limiti a sparare in quel dato giorno a quella data ora, a quel tot di selvaggina che rigorosamente potrà essere "macellata" a balle perchè nata e cresciuta per tale scopo!
Se questo, a grandi linee, deve essere ciò che si definisce "una caccia razionale e sostenibile", io non ci stò, quella non è caccia, ma soltanto un surrogato per tutti quei soggetti che sono più sparatori che cacciatori, che non hanno nè la voglia, né le capacità di confrontarsi in territori liberi con la selvaggina vera, dove spesso e volentieri sono più le uscite ed i rientri con la carniera vuota, che quelli in cui si riesce ad infilarci qualche pennuto;
Secondo me, nella caccia ci deve essere il sapore della tradizione, della sana competizione con gli altri cacciatori, il senso della sfida con la selvaggina, il rispetto di quest'ultima prima e dopo essser stata uccisa, la libertà di sentirsi a stretto contatto con la natura rispettandone ed imparandone i vari fenomeni e situazioni, pro o contro determinate scelte venatorie!
E questo deve essere così per qualunque tipo di caccia, con il cane o senza, perchè ognuna di esse ha le sue peculiarità che meritano il reciproco rispetto di coloro che, in generale, si defiscono cacciatori (dico cacciatori e non sparatori, perchè in tal caso il discorso cambia!)
  Rispondi quotando
Vecchio 10-05-06, 11:19 PM   #8
enrico
Moderatore buona forchetta
 
L'avatar di enrico
 
Registrato dal: Apr 2006
ubicazione: Casarza Ligure, Genova, Liguria.
Messaggi: 7,072
Mi piace / Grazie
Grazie (Dati): 0
Grazie (Ricevuti): 7
Mi piace (Dati): 0
Mi piace (Ricevuti): 29
Non mi piace (Dati): 0
Non mi piace (Ricevuti): 1
Menzionato: 2 Post(s)
Quotato: 2 Post(s)
predefinito

Vorei dire un ricordo, anni or sono quando non avevo ancora il p.a., e sono tanti, andavo a caccia seguendo mio padre o mo zio o mo cugino facendogli addirittura da cane da riporto.
Ebbene qulli erano anni in cu si cominciava ,o meglio si era già cominciato ad usare diserbanti(il famoso Rogo) o anticrittogramici e antiparassitari e chi più ne ha più ne metta, eppura la selvagina c'era come mai?
Perchè durante la primaverile si andava a cacciare il nocivo: volpi, faine ecc.ma sopratutto non c'erano gatti.
Vi siete mai domandati da quanto tempo non si caccia più il nocivo?, sono sicuro che se si ricominciase a fare questo tipo di bonifica col tempo ci sarebbe più selvaggina.

Enrico.
__________________
enrico

le opinioni personali sono come le palle.... ognuno ha le sue
enrico non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 11-05-06, 10:31 AM   #9
Valerio
Collaboratore
 
L'avatar di Valerio
 
Registrato dal: Apr 2005
ubicazione: San Miniato, Toscana
Messaggi: 3,891
Mi piace / Grazie
Grazie (Dati): 0
Grazie (Ricevuti): 0
Mi piace (Dati): 5
Mi piace (Ricevuti): 5
Non mi piace (Dati): 0
Non mi piace (Ricevuti): 0
Menzionato: 0 Post(s)
Quotato: 14 Post(s)
predefinito

premesso che i nocivi (volpi e corvidi), almeno nel mio comune, li cacciamo ancora e con un certo impegno, e che gran parte dei prodotti chimici usati oggi non sono per fortuna distruttivi come quelli degli anni '70, la selvaggina non è certo più quella degli anni '70!

Raccogliendo le testimonianze di molti cacciatori degli anni '70, mio padre incluso, viene fuori che le starne scomparvero in un battibaleno, le lepri idem, per non parlare della miriade di uccelletti granivori.

Oggi ci troviamo con un buon numero di lepri, in costante crescita, mentre i fagiani stanno un pò peggio avendo qualche nemico in più tra i predatori. Non si tratta di individuare la causa in questo e in quel problema, in misura diversa concorrono tutti a rendere difficile una buona presenza di selvaggina. Scherzando dico spesso che se ci fossero ancora i mezzadri in campagna ci sarebbero pochi mezzi meccanici e pochi prodotti chimici, così come le zone abbandonate (ricetto di nocivi vari) sarebbero ridotte al minimo! Ovviamente non mi metto a rimpiangere i "good old times", ci mancherebbe, ma forse i tempi sono cambiati un pò troppo velocemente...se un contadino abbatteva una volpe (ce n'erano poche e sempre col fiato sul collo) faceva il giro dei poderi vicini mostrando la volpe abbattutta per farsi dare 2-3 uova in premio, oggi ci vogliono 114 autorizzazioni provinciali e mille magagne varie! Però se vogliamo andare avanti con la speranza di avere un pò di selvaggina vera la strada è questa, pochi discorsi e molta fatica
Valerio non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 11-05-06, 10:59 AM   #10
VanVonVac
Guru del forum
 
L'avatar di VanVonVac
 
Registrato dal: Mar 2005
ubicazione: Reggio Emilia, Emilia Romagna.
Messaggi: 6,160
Mi piace / Grazie
Grazie (Dati): 0
Grazie (Ricevuti): 0
Mi piace (Dati): 0
Mi piace (Ricevuti): 1
Non mi piace (Dati): 0
Non mi piace (Ricevuti): 0
Menzionato: 0 Post(s)
Quotato: 0 Post(s)
predefinito

oggigiorno, il problema chimico sulla selvaggina si notevolmente attenuato,il problema è che quando un prodotto viene vietato è sempre troppo tardi,quindi i suoi effetti sono già in circolo.I diserbanti,pesticidi e ecc, chiaramente sono pericolosi,ma qui da me il vero problema sono le macchine falciatrici,che andando a 40km/h lasciano poco scampo a tutto ciò di inerte che trovano sulla loro strada,selvaggina compresa.Se poi ci aggiungiamo l' utilizzo di essicatoi nei quali fanno il fieno con qualsiasi tempo,il dramma è completo.
VanVonVac non è in linea   Rispondi quotando
Rispondi

Tag
assassini, cacciatori, delinquenti

Strumenti della discussione
Modalità di visualizzazione

Regole d'invio
Non puoi inserire discussioni
Non puoi inserire repliche
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è attivo
Le smilie sono attive
Il codice IMG è attivo
il codice HTML è attivo

Salto del forum

Discussioni simili
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
io la penso così : sui cani randagi "assassini" robyanter Il ritrovo del cacciatore 193 09-04-09 11:10 PM
Alcoltest ai cacciatori !! enzo62 Il ritrovo del cacciatore 10 23-02-09 07:58 PM
AI CACCIATORI palmusic Il ritrovo del cacciatore 30 17-12-07 01:07 PM
AI CACCIATORI palmusic Chiacchierando 8 15-12-07 04:44 PM
DELINGUENTI -- ASSASSINI -- SIAMO gianni Il ritrovo del cacciatore 14 21-09-07 09:23 AM

Tutti gli orari sono GMT +2. Attualmente sono le 07:01 PM.



...
Powered by vBulletin versione 3.8.9
Copyright ©: 2000 - 2018, Jelsoft Enterprises Ltd.
Amministratore : Massimiliano Di Lorenzo
Compatibile TAPATALK per il tuo Mobile
Feedback Buttons provided by Advanced Post Thanks / Like v3.3.2 (Pro) - vBulletin Mods & Addons Copyright © 2018 DragonByte Technologies Ltd.
User Alert System provided by Advanced User Tagging v3.2.7 (Pro) - vBulletin Mods & Addons Copyright © 2018 DragonByte Technologies Ltd.