Il forum sulla caccia e sulla cinofilia

Vai indietro   Il forum sulla caccia e sulla cinofilia > I Forum sulla caccia > Caccia di selezione

Avvisi

Rispondi
 
Strumenti della discussione Modalità di visualizzazione
Vecchio 29-05-19, 01:18 PM   #21
sly8489
Guru del forum
 
L'avatar di sly8489
 
Registrato dal: Mar 2009
ubicazione: Trieste
Messaggi: 7,765
Mi piace / Grazie
Grazie (Dati): 183
Grazie (Ricevuti): 137
Mi piace (Dati): 663
Mi piace (Ricevuti): 559
Non mi piace (Dati): 30
Non mi piace (Ricevuti): 55
Menzionato: 1 Post(s)
Quotato: 853 Post(s)
predefinito

Silvio, la prima regola e capire dove va a fermarsi la palla dopo il tiro, con un buona angolazione e a buona distanza non dovrebbe andare oltre i 15 metri dopo il bersaglio. E' molto difficile che nelle vicinanze del capriolo o del cinghiale ci possono essere delle persone. Nella cerca con la carabina non si dovrebbe mai tirare a un selvatico in corsa, neanche a breve distanza.
sly8489 ora è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 29-05-19, 04:38 PM   #22
silvio roncallo
Guru del forum
 
Registrato dal: Dec 2006
ubicazione: genova, Genova, Liguria.
Messaggi: 5,493
Mi piace / Grazie
Grazie (Dati): 1
Grazie (Ricevuti): 34
Mi piace (Dati): 17
Mi piace (Ricevuti): 266
Non mi piace (Dati): 1
Non mi piace (Ricevuti): 14
Menzionato: 0 Post(s)
Quotato: 275 Post(s)
predefinito

Bene, tutto ciò mi tranquillizza.


Grazie
__________________
silvio
silvio roncallo ora è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 29-05-19, 04:48 PM   #23
FilippoBonvi
Utente abituale
 
L'avatar di FilippoBonvi
 
Registrato dal: Jan 2018
ubicazione: Piacenza
Messaggi: 317
Mi piace / Grazie
Grazie (Dati): 8
Grazie (Ricevuti): 24
Mi piace (Dati): 65
Mi piace (Ricevuti): 118
Non mi piace (Dati): 1
Non mi piace (Ricevuti): 3
Menzionato: 2 Post(s)
Quotato: 188 Post(s)
predefinito

Io la interpreto in modo leggermente diverso, infatti non la posso definire “cerca”, ma aspetto in movimento...
Dal primo di giugno partirà la selezione al capriolo, ma essendo ancora la vegetazione troppo fitta (complici le piogge che non hanno smesso per tutto il mese) è praticamente impossibile inoltrarsi nei boschetti. In questo periodo uso proficuamente il buttolo, mi cerco qualche boschetto, preferibilmente piccolo, dove so per certa la presenza di selvatici (ricordiamoci che un aspetto della caccia passa per i sopralluoghi dei posti tutto l’anno), e comincio ad usare il buttolo. Se nell’arco di tempo che reputo “giusto” per il boschetto non sento rumori, mi sposto. A volte funziona... a volte no, se il maschietto puntuto si accorge dell’inganno, per molto tempo in quella zona sono sicuro di non riuscire più ad attirarlo fuori dal folto.
Insomma è una cerca anomala, ma davvero con l’acqua di maggio i boschi sono impenetrabili.
FilippoBonvi non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 29-05-19, 05:48 PM   #24
silvio roncallo
Guru del forum
 
Registrato dal: Dec 2006
ubicazione: genova, Genova, Liguria.
Messaggi: 5,493
Mi piace / Grazie
Grazie (Dati): 1
Grazie (Ricevuti): 34
Mi piace (Dati): 17
Mi piace (Ricevuti): 266
Non mi piace (Dati): 1
Non mi piace (Ricevuti): 14
Menzionato: 0 Post(s)
Quotato: 275 Post(s)
predefinito

scusate ancora l'intromissione:


da quanto ho letto fin qui, mi sembra di capire che il muoversi in silenzio e, soprattutto, lentamente sia una caratteristica fondamentale di questo modo di cacciare gli ungulati ancora più forse dell'abbigliamento (mimetico? alta visibilità?)

Quindi certamente una perfetta conoscenza dei posti ma anche ... come dire ... una preparazione dei percorsi pulendoli da ramaglie ecc.


A che distanza mediamente ingaggiate i selvatici?
__________________
silvio
silvio roncallo ora è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 29-05-19, 08:38 PM   #25
trikuspide
Utente abituale
 
L'avatar di trikuspide
 
Registrato dal: Jan 2019
ubicazione: Sicilia
Messaggi: 817
Mi piace / Grazie
Grazie (Dati): 218
Grazie (Ricevuti): 48
Mi piace (Dati): 132
Mi piace (Ricevuti): 315
Non mi piace (Dati): 6
Non mi piace (Ricevuti): 2
Menzionato: 1 Post(s)
Quotato: 386 Post(s)
predefinito

Filippo, scusa, non ho capito sta faccenda del "buttolo"..
Di che si tratta? Potresti spiegarmi meglio?
Grazie!

Silvio, più che preparazione dei percorsi direi preparazione personale: conoscenza perfetta dei luoghi, come funziona il fattore vento/brezza
La certosina tracciatura ed osservazione esercitata tutte le volte che si ha tempo a disposizione anche più volte nell'arco della stessa giornata
Censimenti di capi ,abitudini, percorsi, orari...
E chi più ne ha più ne metta.
Si é aperta da poco la stagione, io e mio compare Giuliano sta sera vogliamo andare alla posta, so di una zona promettente e per non lasciar nulla al caso in tarda mattinata vado a dare un'occhiata per sincerarmi della sicura presenza di prede.
Eseguo i miei rilievi e...OK sta sera verremo qui a sparare almeno un colpo alla posta.
Alle 16,30 mi chiama Giuliano avvisandomi che si è autoinvitato un altro conoscente a cui non può dir di no.
Siam costretti a concordare che non possiamo portarlo nel nostro posto " segretissimo" scoperto dopo giorni di osservazioni e tracciature.
Deciso: lui andrà con l'ospite altrove ed io da solo dove ero stato la mattina.
Giunto sul luogo , mentre mi dirigo verso "l'altana" noto nuove tracce freschissime che, son sicuro, sta mattina non c'erano!
I cinghiali son già usciti e son qui!
Il mio aspetto neanche è cominciato che si trasforma in una cerca. Decido infatti che prima di mettermi fermo farò un giro molto circospetto per tentare di intercettarli, conscio che un fallimento potrebbe pregiudicare anche il successivo aspetto.
Sono troppo tentato e ci provo ugualmente... Ho la fortuna di avere a favore sia il vento che la direzione delle tracce... Lentissimo cerco di capire da che parte si son spostati e li intercetto perfettamente a tiro al bordo di un piccolo incolto.
Mi scelgo un rosso di adeguate dimensioni e gli piazzo la palla nel cervello.
Ne inquadro un secondo in fuga ma interrompono la corsa del grilletto un attimo prima che parta il colpo: son solo e già una preda di 20-25 kg può bastare, due sarebbero grattacapi.
__________________
".. appostati per tempo e aspetta immobile. La preda scruterá a lungo l'ambiente circostante , se nel mentre ti sarai mosso per quella sera non vedrai nulla!"
trikuspide non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 29-05-19, 09:25 PM   #26
FilippoBonvi
Utente abituale
 
L'avatar di FilippoBonvi
 
Registrato dal: Jan 2018
ubicazione: Piacenza
Messaggi: 317
Mi piace / Grazie
Grazie (Dati): 8
Grazie (Ricevuti): 24
Mi piace (Dati): 65
Mi piace (Ricevuti): 118
Non mi piace (Dati): 1
Non mi piace (Ricevuti): 3
Menzionato: 2 Post(s)
Quotato: 188 Post(s)
predefinito

Quote:
Originariamente inviata da trikuspide Visualizza il messaggio
Filippo, scusa, non ho capito sta faccenda del "buttolo"..
Di che si tratta? Potresti spiegarmi meglio?
Grazie!
Ma certo trikuspide, è il richiamo del piccolo di capriolo che cerca la madre. Non ho ancora capito perché, ma generalmente i maschi si avvicinano al richiamo piuttosto velocemente, forse per protezione, o forse per cercare di intercettare la femmina che dovrebbe essere nei paraggi. Fatto sta che almeno in questo periodo e fino ad agosto funziona, poi non più.
Nel mio caso uso quello in gomma, è una specie di mantice da cui escono due richiami, il lamento se usato con pressioni brevi, e una specie di abbaio di richiamo se usato con pressione lenta e prolungata. Ci sono anche a bocca, ma non sono bravo a modulare, e con me non funziona così bene come quello in gomma.
L’anno scorso sono riuscito ad attirare il primo maschio della stagione fino a pochi metri da me, saranno stati 10/15, e continuando con il lamento mi guardava incuriosito girando la testa come i cani quando non capiscono da dove arrivano i rumori. Se vado alla cerca, in questa stagione come dicevo non riesco ad entrare nel bosco, troppo fitto, e quindi lo costeggio ai margini, continuando a chiamare fino a che sento sfrascare, per ora è il modo più fruttuoso di cerca che ho sperimentato
FilippoBonvi non è in linea   Rispondi quotando
Grazie trikuspide Ha ringraziato per questo post
Vecchio 29-05-19, 09:32 PM   #27
enrico.83
Guru del forum
 
L'avatar di enrico.83
 
Registrato dal: Dec 2014
ubicazione: Bologna
Messaggi: 1,339
Mi piace / Grazie
Grazie (Dati): 175
Grazie (Ricevuti): 81
Mi piace (Dati): 1341
Mi piace (Ricevuti): 391
Non mi piace (Dati): 25
Non mi piace (Ricevuti): 4
Menzionato: 1 Post(s)
Quotato: 457 Post(s)
predefinito

Quanto al mimetismo: in inverno caccio con una giacca da montagna rossa e nera della Montura. Non ha colori fluo come in genere la concorrenza ma non è certo mimetica e non noto differenze.
enrico.83 non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 29-05-19, 10:35 PM   #28
bosco64
Guru del forum
 
L'avatar di bosco64
 
Registrato dal: Nov 2011
ubicazione: Langhe
Messaggi: 3,152
Mi piace / Grazie
Grazie (Dati): 4
Grazie (Ricevuti): 68
Mi piace (Dati): 69
Mi piace (Ricevuti): 526
Non mi piace (Dati): 1
Non mi piace (Ricevuti): 4
Menzionato: 3 Post(s)
Quotato: 691 Post(s)
predefinito

Quote:
Originariamente inviata da silvio roncallo Visualizza il messaggio
scusate ancora l'intromissione:


da quanto ho letto fin qui, mi sembra di capire che il muoversi in silenzio e, soprattutto, lentamente sia una caratteristica fondamentale di questo modo di cacciare gli ungulati ancora più forse dell'abbigliamento (mimetico? alta visibilità?)

Quindi certamente una perfetta conoscenza dei posti ma anche ... come dire ... una preparazione dei percorsi pulendoli da ramaglie ecc.


A che distanza mediamente ingaggiate i selvatici?

Dipende tutto dalla conformazione del territotio e dalla stagione. In estate entrare nel bosco e sperare di vedere un capriolo e quello che sta dietro di lui è impossibile a meno che si cacci in un bosco di faggi con sottobosco pulito. Quindi meglio cercare delle radure e se si può sparare da un versante all'altro senza superare i 300 metri, meglio ancora, l'erba alta e il vento non creano nessun problema.In inverno invece si può cacciare ovunque e in quel caso fare meno rumore possibile è d'obbligo, pena andare in bianco un sacco di volte.Preparare il percorso a mio parere non serve a nulla. Quando camminando rompi un ramo secco basta stare fermi un paio di minuti, e poi riprendi il cammino. Serve molto stare ad ascoltare. Un capriolo quando il terreno e asciutto,caminando fa un sacco di rumore .
Per quanto riguarda le distanze , mi è capitato di tutto, da 20 metri fino a quasi 400, ma in quel caso era l'ultimo giorno e stava iniziando a nevicare, il capriolo stava pascolando e avevo tutto il tempo possibile per preparare il tiro senza mettere in allarme l'animale.
bosco64 non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 29-05-19, 10:44 PM   #29
cero
Utente abituale
 
L'avatar di cero
 
Registrato dal: Jan 2009
ubicazione: Romagna
Messaggi: 923
Mi piace / Grazie
Grazie (Dati): 39
Grazie (Ricevuti): 55
Mi piace (Dati): 141
Mi piace (Ricevuti): 197
Non mi piace (Dati): 0
Non mi piace (Ricevuti): 6
Menzionato: 4 Post(s)
Quotato: 415 Post(s)
predefinito

Quote:
Originariamente inviata da FilippoBonvi Visualizza il messaggio
Ma certo trikuspide, è il richiamo del piccolo di capriolo che cerca la madre. Non ho ancora capito perché, ma generalmente i maschi si avvicinano al richiamo piuttosto velocemente, forse per protezione, o forse per cercare di intercettare la femmina che dovrebbe essere nei paraggi. Fatto sta che almeno in questo periodo e fino ad agosto funziona, poi non più.

Nel mio caso uso quello in gomma, è una specie di mantice da cui escono due richiami, il lamento se usato con pressioni brevi, e una specie di abbaio di richiamo se usato con pressione lenta e prolungata. Ci sono anche a bocca, ma non sono bravo a modulare, e con me non funziona così bene come quello in gomma.

L’anno scorso sono riuscito ad attirare il primo maschio della stagione fino a pochi metri da me, saranno stati 10/15, e continuando con il lamento mi guardava incuriosito girando la testa come i cani quando non capiscono da dove arrivano i rumori. Se vado alla cerca, in questa stagione come dicevo non riesco ad entrare nel bosco, troppo fitto, e quindi lo costeggio ai margini, continuando a chiamare fino a che sento sfrascare, per ora è il modo più fruttuoso di cerca che ho sperimentato
La teoria è che il maschio nei periodi degli amori si avvicina sentendo il richiamo dei cuccioli perché sa che questi sono insieme alla femmina.
cero non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 29-05-19, 11:08 PM   #30
FilippoBonvi
Utente abituale
 
L'avatar di FilippoBonvi
 
Registrato dal: Jan 2018
ubicazione: Piacenza
Messaggi: 317
Mi piace / Grazie
Grazie (Dati): 8
Grazie (Ricevuti): 24
Mi piace (Dati): 65
Mi piace (Ricevuti): 118
Non mi piace (Dati): 1
Non mi piace (Ricevuti): 3
Menzionato: 2 Post(s)
Quotato: 188 Post(s)
predefinito

Quote:
Originariamente inviata da cero Visualizza il messaggio
La teoria è che il maschio nei periodi degli amori si avvicina sentendo il richiamo dei cuccioli perché sa che questi sono insieme alla femmina.
Si lo pensavo anche io, ma funziona da maggio ad agosto, almeno nelle mie zone.
https://www.bighunter.net/shop/detta...SABEgLdqvD_BwE


Io uso questo
FilippoBonvi non è in linea   Rispondi quotando
Rispondi

Tag
alla, avvicinamento, caccia, cerca, tecniche

Strumenti della discussione
Modalità di visualizzazione

Regole d'invio
Non puoi inserire discussioni
Non puoi inserire repliche
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è attivo
Le smilie sono attive
Il codice IMG è attivo
il codice HTML è disattivato

Salto del forum

Tutti gli orari sono GMT +2. Attualmente sono le 04:42 PM.



...
Powered by vBulletin versione 3.8.9
Copyright ©: 2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Amministratore : Massimiliano Di Lorenzo
Compatibile TAPATALK per il tuo Mobile
Feedback Buttons provided by Advanced Post Thanks / Like v3.3.2 (Pro) - vBulletin Mods & Addons Copyright © 2019 DragonByte Technologies Ltd.
User Alert System provided by Advanced User Tagging v3.2.7 (Pro) - vBulletin Mods & Addons Copyright © 2019 DragonByte Technologies Ltd.