Il forum sulla caccia e sulla cinofilia

Vai indietro   Il forum sulla caccia e sulla cinofilia > I forum sulla cinofilia > L' addestramento

Avvisi

Rispondi
 
Strumenti della discussione Modalità di visualizzazione
Vecchio 04-01-19, 12:24 AM   #1
Sep
Ho rotto il silenzio
 
Registrato dal: Dec 2018
ubicazione: Potenza
Messaggi: 23
Mi piace / Grazie
Grazie (Dati): 18
Grazie (Ricevuti): 1
Mi piace (Dati): 23
Mi piace (Ricevuti): 11
Non mi piace (Dati): 0
Non mi piace (Ricevuti): 1
Menzionato: 0 Post(s)
Quotato: 5 Post(s)
predefinito Setter difficile

Buonasera e buon anno a tutti, apro questa discussione per parlare con chi è più esperto di me della croce che affligge la mia stagione venatoria: un setter inglese di un anno di nome Björn. Il cane lo ho con me da quando aveva due mesi e mezzo e sin dai primi giorni si era dimostrato incredibilmente timoroso è restio a creare un contatto. Con molta difficoltà sono riuscito ad avvicinarlo, ma pian pianino, sfruttando il cibo ed il rapporto che ha instaurato con la femmina di pastore tedesco che ho a casa, sono riuscito a rompere la sua diffidenza ed a creare un pur debole legame. All'inizio giocando con un riportello il cane si mostrava anche collaborativo (ma mai oltre i quattro/cinque riporti), ma ad esempio del fiocco non voleva assolutamente saperne, così come degli addestramenti basilari.
Quando ho iniziato a portarlo in bosco per della passeggiate, sui sei mesi, ero anche speranzoso, visto che aveva dei buoni movimenti e non stava troppo tra i piedi. All'inizio della stagione venatoria è capitato anche di imbattersi in un fagiano, che il cane ha sfrullato ed io ho padellato, ma da quello sparo ha iniziato a non volerne più sapere.
Se capisce che potrebbe sentire uno sparo diventa evidentemente svogliato, cerca riparo o addirittura torna alla macchina di sua spontanea volontà. Stamane mi è capitato di abbattere un beccaccino lungo il corso di un fiume, mentre lui era un po' distante e sono riuscito anche a farglielo recuperare, ma da quel momento, dopo un breve accenno di cerca ,non ha voluto più saperne di girare.
È vero, il cane è piccolo, ma ho sempre meno speranze che diventerà mai un cane da caccia.
Voi che ne pensate?
Sep non è in linea   Rispondi quotando
Non mi piace furietto Non gli piace questo post
Vecchio 04-01-19, 03:17 AM   #2
cisar
Guru del forum
 
Registrato dal: Feb 2014
ubicazione: Brescia
Messaggi: 1,183
Mi piace / Grazie
Grazie (Dati): 11
Grazie (Ricevuti): 41
Mi piace (Dati): 123
Mi piace (Ricevuti): 149
Non mi piace (Dati): 4
Non mi piace (Ricevuti): 2
Menzionato: 0 Post(s)
Quotato: 189 Post(s)
predefinito

Io penso due cose : innanzitutto il riportello lo usi 3-4 volte al giorno non di più , il cane psicologicamente si stufa velocemente , tu devi fermarti prima che questo accada , così gli rimane la curiosità di ricominciare , cosi tutti i giorni.
Punto due cosa gli spari ad un fagiano frullato per di più ad un cane giovane che non ha mai visto la selvaggina ne tanto meno sentito spari ??? L' errore l'hai commesso tu , poi lo hai commesso nuovamente col beccaccino .. ma hai un cane da ferma o da cerca??
Visto la psiche del tuo cane , dovevi allenarlo prima allo sparo con i dovuti crismi ( qui nel forum viene spiegato come fare ) poi dimostrando una certa sicurezza lo porti sulla selvaggina , facendolo FERMARE , solo allora potrai sparare concludendo l'azione con l'abbattimento del capo . Mi raccomando non sbagliare perché il cane deve associare il suo lavoro al tuo con la conclusione di un bel riporto.
Speriamo che il tuo SETTER non si sia rovinato inesorabilmente.
cisar non è in linea   Rispondi quotando
Grazie Sep Ha ringraziato per questo post
Vecchio 04-01-19, 09:34 AM   #3
Gianni58
Utente regolare
 
Registrato dal: Jul 2018
ubicazione: Palmi
Messaggi: 139
Mi piace / Grazie
Grazie (Dati): 4
Grazie (Ricevuti): 17
Mi piace (Dati): 0
Mi piace (Ricevuti): 34
Non mi piace (Dati): 0
Non mi piace (Ricevuti): 0
Menzionato: 0 Post(s)
Quotato: 34 Post(s)
predefinito

Un cucciolo può essere, per indole, intraprendente o timoroso come il tuo.
In questo caso è fondamentale agire con cautela, non fare forzature e errori, se si sbaglia diventa tutto più difficile e spesso si fanno danni irreparabili.
"Ricette" ne trovi a bizzeffe ma sono generiche come lo sono i miei consigli, anche se alla base sono certamente valide.
Ogni soggetto ha limiti e reazioni diverse, quindi bisogna capirlo e adattarsi al singolo caso con maggiore attenzione e opportune e mirate azioni.
Con questi cuccioli/cuccioloni sono necessari tempi più lunghi, ricorda che la fretta è il peggior nemico.
Bisogna ripartire gradatamente e con piccole dosi. Per ora il fucile lascialo a casa.
Inizia di nuovo con l'approccio sul selvatico, anche la quaglietta va bene. Ad ogni segno di timore e/o incertezza bisogna tranquillizzarlo.
All'inizio sarà titubante, combattuto tra la paura e l'istinto venatorio, bisogna incoraggiarlo con carezze e voce pacata, se necessario riprovare più avanti.
Quando, dopo parecchie uscite, prevarrà l'istinto venatorio e dimostra avidità non bisogna pensare di ricorrere allo sparo (nemmeno con la pistola a salve) ma continuare con tanto esercizio.
Nello stesso tempo, indipendentemente, va portato fra la gente, fra i rumori quotidiani sempre tranquillizzato e incoraggiato.
Quando si avrà la certezza (?) di aver ottenuto buoni risultati bisogna per forza fare la prova del nove.
Avrà perduto i suoi timori? Non lo sappiamo ma bisogna tentare.
Si porta in un'azienda venatoria che ha buone starne e alla seconda ferma con sfrullo e rincorsa si azzarda, a distanza, lo sparo con un piccolo calibro.
Spesso la fatica e la pazienza non risultano sprecate.

Saluti, Gianni
Gianni58 non è in linea   Rispondi quotando
Grazie Sep Ha ringraziato per questo post
Vecchio 04-01-19, 09:58 AM   #4
dobro
Utente abituale
 
L'avatar di dobro
 
Registrato dal: May 2009
ubicazione: provincia cremona
Messaggi: 905
Mi piace / Grazie
Grazie (Dati): 0
Grazie (Ricevuti): 10
Mi piace (Dati): 2
Mi piace (Ricevuti): 108
Non mi piace (Dati): 0
Non mi piace (Ricevuti): 8
Menzionato: 0 Post(s)
Quotato: 78 Post(s)
predefinito

l'unico sbaglio e' stato portare a casa quel cucciolo troppo timoroso( probabilmente regalato o quasi )e sperare di farne un grande cacciatore.
ciao
dobro non è in linea   Rispondi quotando
Grazie Sep Ha ringraziato per questo post
Vecchio 04-01-19, 01:28 PM   #5
Sep
Ho rotto il silenzio
 
Registrato dal: Dec 2018
ubicazione: Potenza
Messaggi: 23
Mi piace / Grazie
Grazie (Dati): 18
Grazie (Ricevuti): 1
Mi piace (Dati): 23
Mi piace (Ricevuti): 11
Non mi piace (Dati): 0
Non mi piace (Ricevuti): 1
Menzionato: 0 Post(s)
Quotato: 5 Post(s)
predefinito

Anzitutto ringrazio tutti.
Il percorso si è reso difficile sopratutto a causa della mia inesperienza, acuita dal fatto che il primo cane che ho cresciuto (questo è il secondo) si fece praticamente da solo. Di certo quando me lo hanno regalato l'unica cosa a cui ho badato è che fosse figlio degli stessi genitori del precedente (venuto a mancare ahimè anzitempo). E mi sono comportato più o meno come con l'altro, ottenendo, come giustamente mi fate notare, effetti pessimi. Ieri il recupero del beccaccino mi ha riacceso le speranze, ma la scarsa attitudine al selvatico (gli manca la bramosia che aveva il fratello scomparso) mi fa temere che sia esattamene come dice dobro. Mi auguro di no!
Sep non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 04-01-19, 04:58 PM   #6
l'inglese
Guru del forum
 
L'avatar di l'inglese
 
Registrato dal: Mar 2008
ubicazione: Arzignano, Vicenza
Messaggi: 3,376
Mi piace / Grazie
Grazie (Dati): 82
Grazie (Ricevuti): 98
Mi piace (Dati): 453
Mi piace (Ricevuti): 590
Non mi piace (Dati): 1
Non mi piace (Ricevuti): 4
Menzionato: 1 Post(s)
Quotato: 290 Post(s)
predefinito

I cani , come gli uomini , nascono con certe peculiarità , ci sono dei soggetti che , magari per genetica , nascono con delle problematiche serie , che sono quasi impossibili da eliminare ... Se non c' e' Passione per il Selvatico e' molto dura !!! Auguri
__________________
Roberto

Con affetto e simpatia

un saluto

l' inglese
l'inglese non è in linea   Rispondi quotando
Grazie Sep Ha ringraziato per questo post
Mi piace cisar Piace questo post
Vecchio 04-01-19, 11:22 PM   #7
cero
Utente abituale
 
L'avatar di cero
 
Registrato dal: Jan 2009
ubicazione: Romagna
Messaggi: 862
Mi piace / Grazie
Grazie (Dati): 34
Grazie (Ricevuti): 43
Mi piace (Dati): 125
Mi piace (Ricevuti): 169
Non mi piace (Dati): 0
Non mi piace (Ricevuti): 6
Menzionato: 3 Post(s)
Quotato: 385 Post(s)
predefinito

Quote:
Originariamente inviata da Sep Visualizza il messaggio
Buonasera e buon anno a tutti, apro questa discussione per parlare con chi è più esperto di me della croce che affligge la mia stagione venatoria: un setter inglese di un anno di nome Björn. Il cane lo ho con me da quando aveva due mesi e mezzo e sin dai primi giorni si era dimostrato incredibilmente timoroso è restio a creare un contatto. Con molta difficoltà sono riuscito ad avvicinarlo, ma pian pianino, sfruttando il cibo ed il rapporto che ha instaurato con la femmina di pastore tedesco che ho a casa, sono riuscito a rompere la sua diffidenza ed a creare un pur debole legame. All'inizio giocando con un riportello il cane si mostrava anche collaborativo (ma mai oltre i quattro/cinque riporti), ma ad esempio del fiocco non voleva assolutamente saperne, così come degli addestramenti basilari.

Quando ho iniziato a portarlo in bosco per della passeggiate, sui sei mesi, ero anche speranzoso, visto che aveva dei buoni movimenti e non stava troppo tra i piedi. All'inizio della stagione venatoria è capitato anche di imbattersi in un fagiano, che il cane ha sfrullato ed io ho padellato, ma da quello sparo ha iniziato a non volerne più sapere.

Se capisce che potrebbe sentire uno sparo diventa evidentemente svogliato, cerca riparo o addirittura torna alla macchina di sua spontanea volontà. Stamane mi è capitato di abbattere un beccaccino lungo il corso di un fiume, mentre lui era un po' distante e sono riuscito anche a farglielo recuperare, ma da quel momento, dopo un breve accenno di cerca ,non ha voluto più saperne di girare.

È vero, il cane è piccolo, ma ho sempre meno speranze che diventerà mai un cane da caccia.

Voi che ne pensate?
Avresti dovuto scrivere prima, non dopo..ma ormai la frittata è fatta. Come già suggerito lascia a casa il fucile e fagli incontrare più selvaggina possibile. Ma soprattutto cerca di consolidare il rapporto con lui a costo di dormire nella cuccia assieme...
cero non è in linea   Rispondi quotando
Mi piace maxpointerx73 Piace questo post
Vecchio 06-01-19, 06:55 PM   #8
bagareo
Utente regolare
 
L'avatar di bagareo
 
Registrato dal: Dec 2017
ubicazione: Padova
Messaggi: 190
Mi piace / Grazie
Grazie (Dati): 0
Grazie (Ricevuti): 1
Mi piace (Dati): 2
Mi piace (Ricevuti): 18
Non mi piace (Dati): 1
Non mi piace (Ricevuti): 0
Menzionato: 0 Post(s)
Quotato: 60 Post(s)
predefinito

Buon anno a tutti. Volevo allacciarmi alla discussione: poco prima di natale ho portato a casa una setter di circa 10 mesi. Mi ê stata affidata da un'associazione in quanto scartata per la caccia e ( sembra ) volessero farle fare una brutta fine. Premetto che ho già un cucciolone di breton con cui giâ vado a caccia, quindi la setter lo presa per buon cuore e per sfida con me stesso, forte anche dell'esperienza di un mio amico che va a caccia con due bracchi tedeschi "scartati". Per il momento l'unica cosa che mi ha lasciato perplesso è il nn esagerato interesse per la selvaggina (ho fatto cmq solo un' uscita/esperimento fino ad ora ) , ma è curiosa e anche intraprendente nell'esplorare, anche se nn so bene di cosa vada in cerca. C'è poi sicuramente l'incognita della fucilata, ma a capodanno era spaventata tanto quanto il mio breton, quindi nn lo considero un grande indicatore. Se qualcuno ha qualche consiglio su come procedere...ringrazio
bagareo non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 07-01-19, 09:54 AM   #9
maremmano
Guru del forum
 
Registrato dal: Sep 2010
ubicazione: grosseto
Messaggi: 2,802
Mi piace / Grazie
Grazie (Dati): 0
Grazie (Ricevuti): 55
Mi piace (Dati): 1
Mi piace (Ricevuti): 236
Non mi piace (Dati): 0
Non mi piace (Ricevuti): 6
Menzionato: 0 Post(s)
Quotato: 232 Post(s)
predefinito

è ovvio che andrebbe approfondita la causa per cui è stata "scartata" ... però a quanto dici pare sia stata più sottratta (giudiziariamente) che scartata e quindi rintracciare il proprietario potrà risultare impossibile (o anche affatto edificante) . allora devi capirlo tu stesso : sembra che non abbia eccessivamente paura del rumore similsparo tipo mortaretti a raffica ( i cani che hanno il terrore in genere si rintanano nella cuccia e non escono più o si mettono a fare le cose più impensabili tentano di arrampicarsi sui muri ... girano in tondo e in genere nel farlo mugulano e non abbaiano) ma puoi fare una verifica maneggiando il fucile di fronte a lei ( brandeggiando e puntando ) . se hai la possibilità puoi anche fare un paio di uscite in campagna senza fucile e una con il fucile per vedere se il suo comportamento cambia . e se cambia o viene fuori che comunque ha una potenziale paura dello sparo allora occorre mettere in pratica l' addestramento specifico da subito.

se la cagnetta è soltanto troppo timida l' unica cura possibile è metterla a confronto con il nostro ambiente : la strada la città le persone gli altri cani e successivamente con l' ambiente di caccia

se invece apparentemente è inadatta alla caccia perchè non cerca a fondo o non ha andatura ... o peggio ... un difetto fisico , allora occorre insistere con le uscite in campagna ... sperando che migliori .


magari viene fuori che è solo stata "maltrattata" e potrebbe divenire anche sufficiente a caccia .
maremmano non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 07-01-19, 06:17 PM   #10
sly8489
Guru del forum
 
L'avatar di sly8489
 
Registrato dal: Mar 2009
ubicazione: Trieste
Messaggi: 7,630
Mi piace / Grazie
Grazie (Dati): 169
Grazie (Ricevuti): 132
Mi piace (Dati): 627
Mi piace (Ricevuti): 523
Non mi piace (Dati): 29
Non mi piace (Ricevuti): 55
Menzionato: 1 Post(s)
Quotato: 768 Post(s)
predefinito

Quote:
Originariamente inviata da cero Visualizza il messaggio
Avresti dovuto scrivere prima, non dopo..ma ormai la frittata è fatta. Come già suggerito lascia a casa il fucile e fagli incontrare più selvaggina possibile. Ma soprattutto cerca di consolidare il rapporto con lui a costo di dormire nella cuccia assieme...
Sep, opinioni e consigli ne ha avuti a iosa e tutti ottimi, fidati.
sly8489 non è in linea   Rispondi quotando
Rispondi

Tag
addestramento caccia, addestramento cani, difficile, setter, setter inglese

Strumenti della discussione
Modalità di visualizzazione

Regole d'invio
Non puoi inserire discussioni
Non puoi inserire repliche
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è attivo
Le smilie sono attive
Il codice IMG è attivo
il codice HTML è attivo

Salto del forum

Tutti gli orari sono GMT +2. Attualmente sono le 07:37 AM.



...
Powered by vBulletin versione 3.8.9
Copyright ©: 2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Amministratore : Massimiliano Di Lorenzo
Compatibile TAPATALK per il tuo Mobile
Feedback Buttons provided by Advanced Post Thanks / Like v3.3.2 (Pro) - vBulletin Mods & Addons Copyright © 2019 DragonByte Technologies Ltd.
User Alert System provided by Advanced User Tagging v3.2.7 (Pro) - vBulletin Mods & Addons Copyright © 2019 DragonByte Technologies Ltd.