Il forum sulla caccia e sulla cinofilia
La starna

Vai indietro   Il forum sulla caccia e sulla cinofilia > I forum sulla cinofilia > Continentali esteri

Avvisi

Rispondi
 
Strumenti della discussione Modalità di visualizzazione
Vecchio 16-05-18, 03:47 PM   #1
Giobica
Guru del forum
 
L'avatar di Giobica
 
Registrato dal: Apr 2013
ubicazione: Treviso
Messaggi: 1,254
Mi piace / Grazie
Grazie (Dati): 58
Grazie (Ricevuti): 86
Mi piace (Dati): 321
Mi piace (Ricevuti): 478
Non mi piace (Dati): 3
Non mi piace (Ricevuti): 4
Menzionato: 0 Post(s)
Quotato: 279 Post(s)
predefinito kURZHAAR : made in Italy o made in Germany

Buon giorno, sulle orme di...diamoci "an culpe't" inserisco, o meglio ripropongo,
questa discussione gia' trattata parecchi anni fa' ma secondo me' di grande interesse soprattutto per chi e' in procinto di acquisire un cucciolo kurzhaar per utilizzo venatorio.Dico per utilizzo venatorio perche' le competizioni a me non interessano,tanto meno i ring, mi interessa piuttosto un vero cane da caccia dove l'intelligenza e l'ubbidienza siano predominanti, chiaramente sempre accompagnati da ottime doti venatorie.Spesso sento dire in giro che le linee tedesche sono troppo aggressive e mordaci, piu' idonee a cacce mitteleuropee ma non ho mai avuto alcun riscontro in quanto da queste parti tutto cio' che vedo e' di origine italiana o al limite frutto di accoppiamenti italo-serbi.
A mio avviso la scarsa o nulla conoscenza della lingua alemanna pone grossi limiti forse piu' della distanza stessa per raggiungere il luogo di nascita del cucciolo.
Spesso do' un'occhiatina ai siti degli allevatori di kurzhaar tedeschi, sono un'infinita', e ho notato alcune cose molto interessanti.Inanzi tutto anche li' sta' scomparendo il Kurzhaar di vecchia origine, piu' tozzo, di grossa mole e dal
collo piu' corto.Nascono ora bei cani, piu' snelli ed esili con collo piu' allungato
generalmente ben proporzionati, insomma cani di bella presenza, cosa per me'
da non disdegnare perche' personalmente voglio che il cane che mi accompagna a caccia sia un bel cane, non pretendo bellezze da ring ma comunque deve essere indubbiamente un bel cane!!!Questa mia piccola analisi la si puo' riscontrare anche in questo forum, la cagna di Danguerriero, di Alessandro il cacciatore e la bellissima Maarit di Madonna ne sono un limpido esempio.Altra considerazione da fare sempre girovagando tra i siti tedeschi e' che ho notato in quasi la stragrande maggioranza dei pedegree
la presenza di linee di sangue HEGE-HAUS.Questa linea di sangue, caratterizzata anche da cani dove il bianco e' predominante, e' stata forse quella che ha fondato le basi del Kurzhaar moderno tedesco.Direi quasi, e permettetemelo, come l'italianissima Pradellinensis che con Omar prima e Erik poi ha dato un impronta indelebile all'allevamento Italiano.E qui mi fermo, di legna al fuoco ne ho messa a sufficienza, partirei da qui e mi piacerebbe sentire l'opinione di chi il Kurzhaar
lo conosce o lo alleva da parecchio tempo.Credo che un'intervento di Madonna, probabilmente la piu' preparata sul kurzhaar made in Germany, sarebbe di grandissimo interesse...

(alcuni soggetti di sangue HEGE-HAUS)
Icone allegate
Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   hege.jpg‎
Visite: 69
Dimensione:   55.2 KB
ID: 71967   Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   hege3.jpg‎
Visite: 67
Dimensione:   27.0 KB
ID: 71969   Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   Alex_DERBY am 16.04.2001(1).jpg‎
Visite: 73
Dimensione:   64.1 KB
ID: 71970   Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   filaj.jpg‎
Visite: 76
Dimensione:   50.0 KB
ID: 71973  
Immagini allegate
  
Giobica ora è in linea   Rispondi quotando
Mi piace marco s, Massimiliano, moro Piace questo post
Vecchio 17-05-18, 08:33 AM   #2
marco s
Guru del forum
 
L'avatar di marco s
 
Registrato dal: Apr 2009
ubicazione: buttigliera alta (TO)
Messaggi: 2,603
Mi piace / Grazie
Grazie (Dati): 12
Grazie (Ricevuti): 4
Mi piace (Dati): 85
Mi piace (Ricevuti): 58
Non mi piace (Dati): 0
Non mi piace (Ricevuti): 1
Menzionato: 0 Post(s)
Quotato: 46 Post(s)
predefinito

Credo di aver seguito la questione del confronto italo tedesco fin dalle sue origini su questo forum ed ho sempre trovato che la netta contrapposizione delle due mentalità fosse una mera forzatura. Certamente vengono selezionati cani in base a due diverse visioni e tradizioni e probabilmente anche secondo due gusti estetici diversi. E pur provando un certo affetto per la selezione italiana, ho sempre ritenuto che da entrambe le parti si potessero trovare soggetti degni di nota per tipo e mentalità.
Non nascondo che l'allevamento eccessivamente improntato sulle prove mi insospettisce (ma d'altro canto sento distante da me anche un esagerato utilizzo del cane da ferma come cane da recupero). Ed esattamente come quando si parla di setter inglesi, ritengo che un cattivo utilizzo di strumenti tecnologici abbia reso retorico il discorso sulle grandi aperture nel bosco o su terreno aperto (il cane che va a un kilometro ma non usa il cervello per pensare a me a mio avviso è un cane che serve a poco).
Perciò ultimamente ho tentato di unire le due cose, ricorrendo all'unione delle linee Pradellinensis-S Fiorano a quelle V Hege Haus-V Osterberg.
Per adesso, a circa un anno, sono soddisfatto. Non ho ancora visto risultati esorbitanti per via della giovane età, ma la conferma dei miei sospetti al momento c'è: ne è uscita una cagnetta da caccia che mi "paga l'occhio", mostra avidità e intraprendenza e, pur aprendo, è nettamente più collegata del suo collega. Poi, diciamocelo, come cresce un cane o un figlio dipende un po' dalla genetica e molto anche da come sai tirarlo su!! So di avere i miei limiti.
__________________
L'indulgenza verso sé stessi induce ad essere accondiscendenti verso le scorrettezze altrui. Gamsbart Power
marco s non è in linea   Rispondi quotando
Mi piace Giobica Piace questo post
Vecchio 17-05-18, 08:44 AM   #3
mesodcaburei
Guru del forum
 
L'avatar di mesodcaburei
 
Registrato dal: Jan 2015
ubicazione: Donceto, Valtrebbia(pc)
Messaggi: 7,907
Mi piace / Grazie
Grazie (Dati): 359
Grazie (Ricevuti): 352
Mi piace (Dati): 916
Mi piace (Ricevuti): 1525
Non mi piace (Dati): 270
Non mi piace (Ricevuti): 151
Menzionato: 6 Post(s)
Quotato: 840 Post(s)
predefinito

Interessante il manto della terza foto in alto a destra, molto funzionale in certe cacce.

Non sapevo che fosse peculiarità di quella linea di Sangue
__________________
Il dialetto è l'anima di un popolo
mesodcaburei non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 17-05-18, 10:27 AM   #4
Giobica
Guru del forum
 
L'avatar di Giobica
 
Registrato dal: Apr 2013
ubicazione: Treviso
Messaggi: 1,254
Mi piace / Grazie
Grazie (Dati): 58
Grazie (Ricevuti): 86
Mi piace (Dati): 321
Mi piace (Ricevuti): 478
Non mi piace (Dati): 3
Non mi piace (Ricevuti): 4
Menzionato: 0 Post(s)
Quotato: 279 Post(s)
predefinito

Quote:
Originariamente inviata da mesodcaburei Visualizza il messaggio
Interessante il manto della terza foto in alto a destra, molto funzionale in certe cacce.

Non sapevo che fosse peculiarità di quella linea di Sangue
Cosi' almeno mi e' sembrato, e in tutti gli allevamenti che portano questa linea di sangue, nascono cuccioli con queste tonalita' di colore del manto.
Anche l'allevamento italiano di Mantua, che per tradizione ha fondato il proprio allevamento su linee di sangue tedesco,ha prodotto soggetti con queste caratteristiche di colore del manto...

(HEGE di Mantua...una fattrice dell'allevamento ,il nome non credo sia casuale !)
Icone allegate
Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   mantua.jpg‎
Visite: 60
Dimensione:   7.9 KB
ID: 71976   Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   hege1.jpg‎
Visite: 59
Dimensione:   9.7 KB
ID: 71977  
Giobica ora è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 17-05-18, 11:57 AM   #5
Alessandro il cacciatore
professional turkey
 
L'avatar di Alessandro il cacciatore
 
Registrato dal: Feb 2009
ubicazione: al centro della Toscana
Messaggi: 16,119
Mi piace / Grazie
Grazie (Dati): 28
Grazie (Ricevuti): 173
Mi piace (Dati): 142
Mi piace (Ricevuti): 1256
Non mi piace (Dati): 17
Non mi piace (Ricevuti): 37
Menzionato: 10 Post(s)
Quotato: 1896 Post(s)
predefinito

@ Giobica: Elsa, la cagna di Danguerriero e' italianissima. Allevata da l' Aucat Stefano Dondè qui conosciuto come Dedoken. Affisso: Donderius. Che, in verità, ha anche dei DK iscritti al DK Zuchtbuch (Libro origini del Deutsch Kurzhaar). Ma Elsa se non erro ha tutto sangue italiano. La particolarità e' che Elsa sta ricevendo un addestramento alla tedesca, e qui mi levo di cappello davanti a Danguerriero che ha iniziato da zero, supportato amichevolmente e magistralmente da Madonna. Elsa ha già superato qualche prova in Germania.

---------- Messaggio inserito alle 11:57 AM ---------- il messaggio prcedente inserito alle 11:49 AM ----------

Quote:
Originariamente inviata da marco s Visualizza il messaggio
Credo di aver seguito la questione del confronto italo tedesco fin dalle sue origini su questo forum ed ho sempre trovato che la netta contrapposizione delle due mentalità fosse una mera forzatura. Certamente vengono selezionati cani in base a due diverse visioni e tradizioni e probabilmente anche secondo due gusti estetici diversi.
Sopratutto per due diversi, almeno fino a poco tempo fa, modi di andare a caccia e anche per la selvaggina cacciabile nei due Paesi.
Il cane da caccia in Germania assomiglia a un Drilling, quello italiano a una doppietta.

Un esempio di "diversità": se cacci in una riserva di 500 ha e solo lì, e se hai dei vicini (praticamente tutti) molto gelosi della loro riserva e che non tollerano intrusi, un cane che allunga molto o che insegue a lungo la selvaggina e' da evitarsi in tutti i modi. Cacciando in zone quasi sempre fortemente antropizzate, con strade, ferrovie e anche autostrade trafficatissime e spesso senza recinzione, un cane che non abbia una pronta e assoluta ubbidienza al terra, quante probabilità avrebbe di sopravvivere a lungo?

Riflettendo su queste cose, penso che si cominci a comprendere che un certo dipo di addestramento non e' tanto una fissazione, quanto una necessità.
__________________
Ars venandi est collectio documentorum, quibus scient homines ad opus suum deprehendere animalia non domestica cuiuscumque generis vi vel ingenio. (Fridericus II Imperator 1194-1250)

Ultima modifica di Alessandro il cacciatore; 17-05-18 a 12:04 PM
Alessandro il cacciatore ora è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 17-05-18, 12:46 PM   #6
maremmano
Guru del forum
 
Registrato dal: Sep 2010
ubicazione: grosseto
Messaggi: 2,695
Mi piace / Grazie
Grazie (Dati): 0
Grazie (Ricevuti): 50
Mi piace (Dati): 1
Mi piace (Ricevuti): 220
Non mi piace (Dati): 0
Non mi piace (Ricevuti): 6
Menzionato: 0 Post(s)
Quotato: 214 Post(s)
predefinito

Quote:
Originariamente inviata da Alessandro il cacciatore Visualizza il messaggio
@ Giobica: Elsa, la cagna di Danguerriero e' italianissima. Allevata da l' Aucat Stefano Dondè qui conosciuto come Dedoken. Affisso: Donderius. Che, in verità, ha anche dei DK iscritti al DK Zuchtbuch (Libro origini del Deutsch Kurzhaar). Ma Elsa se non erro ha tutto sangue italiano. La particolarità e' che Elsa sta ricevendo un addestramento alla tedesca, e qui mi levo di cappello davanti a Danguerriero che ha iniziato da zero, supportato amichevolmente e magistralmente da Madonna. Elsa ha già superato qualche prova in Germania.

---------- Messaggio inserito alle 11:57 AM ---------- il messaggio prcedente inserito alle 11:49 AM ----------



Sopratutto per due diversi, almeno fino a poco tempo fa, modi di andare a caccia e anche per la selvaggina cacciabile nei due Paesi.
Il cane da caccia in Germania assomiglia a un Drilling, quello italiano a una doppietta.

Un esempio di "diversità": se cacci in una riserva di 500 ha e solo lì, e se hai dei vicini (praticamente tutti) molto gelosi della loro riserva e che non tollerano intrusi, un cane che allunga molto o che insegue a lungo la selvaggina e' da evitarsi in tutti i modi. Cacciando in zone quasi sempre fortemente antropizzate, con strade, ferrovie e anche autostrade trafficatissime e spesso senza recinzione, un cane che non abbia una pronta e assoluta ubbidienza al terra, quante probabilità avrebbe di sopravvivere a lungo?

Riflettendo su queste cose, penso che si cominci a comprendere che un certo dipo di addestramento non e' tanto una fissazione, quanto una necessità.


Certo ! ... si "addestra" per "necessità del conduttore", si "allena" per migliorare la "qualità naturale" (parlando di cani da caccia specialmente, ma di qualsiasi razza)
maremmano non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 17-05-18, 12:51 PM   #7
Giobica
Guru del forum
 
L'avatar di Giobica
 
Registrato dal: Apr 2013
ubicazione: Treviso
Messaggi: 1,254
Mi piace / Grazie
Grazie (Dati): 58
Grazie (Ricevuti): 86
Mi piace (Dati): 321
Mi piace (Ricevuti): 478
Non mi piace (Dati): 3
Non mi piace (Ricevuti): 4
Menzionato: 0 Post(s)
Quotato: 279 Post(s)
predefinito

Quote:
Originariamente inviata da Alessandro il cacciatore Visualizza il messaggio
@ Giobica: Elsa, la cagna di Danguerriero e' italianissima. Allevata da l' Aucat Stefano Dondè qui conosciuto come Dedoken. Affisso: Donderius. Che, in verità, ha anche dei DK iscritti al DK Zuchtbuch (Libro origini del Deutsch Kurzhaar). Ma Elsa se non erro ha tutto sangue italiano. La particolarità e' che Elsa sta ricevendo un addestramento alla tedesca, e qui mi levo di cappello davanti a Danguerriero che ha iniziato da zero, supportato amichevolmente e magistralmente da Madonna. Elsa ha già superato qualche prova in Germania.

---------- Messaggio inserito alle 11:57 AM ---------- il messaggio prcedente inserito alle 11:49 AM ----------



Sopratutto per due diversi, almeno fino a poco tempo fa, modi di andare a caccia e anche per la selvaggina cacciabile nei due Paesi.
Il cane da caccia in Germania assomiglia a un Drilling, quello italiano a una doppietta.

Un esempio di "diversità": se cacci in una riserva di 500 ha e solo lì, e se hai dei vicini (praticamente tutti) molto gelosi della loro riserva e che non tollerano intrusi, un cane che allunga molto o che insegue a lungo la selvaggina e' da evitarsi in tutti i modi. Cacciando in zone quasi sempre fortemente antropizzate, con strade, ferrovie e anche autostrade trafficatissime e spesso senza recinzione, un cane che non abbia una pronta e assoluta ubbidienza al terra, quante probabilità avrebbe di sopravvivere a lungo?

Riflettendo su queste cose, penso che si cominci a comprendere che un certo dipo di addestramento non e' tanto una fissazione, quanto una necessità.
Ho seguito fin dall’inizio la storia di Elsa e Dan che insieme hanno raggiunto un’importante risultato in Germania. Si era capito che era nata in Italia, ma presumevo che i genitori fossero di provenienza tedesca o comunque con quelle genealogie....
Giobica ora è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 17-05-18, 01:21 PM   #8
danguerriero
füehrerDan
 
L'avatar di danguerriero
 
Registrato dal: Feb 2010
ubicazione: ai confini dell'Impero
Messaggi: 3,838
Mi piace / Grazie
Grazie (Dati): 103
Grazie (Ricevuti): 129
Mi piace (Dati): 588
Mi piace (Ricevuti): 669
Non mi piace (Dati): 1
Non mi piace (Ricevuti): 6
Menzionato: 1 Post(s)
Quotato: 1131 Post(s)
predefinito

Quote:
Originariamente inviata da Alessandro il cacciatore Visualizza il messaggio
@ Giobica: Elsa, la cagna di Danguerriero e' italianissima. Allevata da l' Aucat Stefano Dondè qui conosciuto come Dedoken. Affisso: Donderius. Che, in verità, ha anche dei DK iscritti al DK Zuchtbuch (Libro origini del Deutsch Kurzhaar). Ma Elsa se non erro ha tutto sangue italiano. La particolarità e' che Elsa sta ricevendo un addestramento alla tedesca, e qui mi levo di cappello davanti a Danguerriero che ha iniziato da zero, supportato amichevolmente e magistralmente da Madonna. Elsa ha già superato qualche prova in Germania.
Quote:
Originariamente inviata da Giobica Visualizza il messaggio
Ho seguito fin dall’inizio la storia di Elsa e Dan che insieme hanno raggiunto un’importante risultato in Germania. Si era capito che era nata in Italia, ma presumevo che i genitori fossero di provenienza tedesca o comunque con quelle genealogie....
Italianissima, c'è solo qualche avo tedesco.

Ad onor del vero, abbiamo partecipato solo al Derby, la prova per i cani dell'anno in cui si valutano solo le qualità naturali.

L'anno scorso c'era la possibilità di partecipare al secondo step (SOLMS/AZP) ma ero in ritardo con il lavoro in acqua.

Quest'anno .... non so più cosa sia il tempo libero...

Il risultato importante comunque è stata la nascita dela cordialissima amicizia con Ingeborg, favorita dal buon Alessandro.
__________________
...Im heil'gen Land Tirol...
danguerriero non è in linea   Rispondi quotando
Mi piace Giobica, marco s Piace questo post
Vecchio 17-05-18, 02:15 PM   #9
Giobica
Guru del forum
 
L'avatar di Giobica
 
Registrato dal: Apr 2013
ubicazione: Treviso
Messaggi: 1,254
Mi piace / Grazie
Grazie (Dati): 58
Grazie (Ricevuti): 86
Mi piace (Dati): 321
Mi piace (Ricevuti): 478
Non mi piace (Dati): 3
Non mi piace (Ricevuti): 4
Menzionato: 0 Post(s)
Quotato: 279 Post(s)
predefinito

Quote:
Originariamente inviata da danguerriero Visualizza il messaggio
Italianissima, c'è solo qualche avo tedesco.

Ad onor del vero, abbiamo partecipato solo al Derby, la prova per i cani dell'anno in cui si valutano solo le qualità naturali.

L'anno scorso c'era la possibilità di partecipare al secondo step (SOLMS/AZP) ma ero in ritardo con il lavoro in acqua.

Quest'anno .... non so più cosa sia il tempo libero...

Il risultato importante comunque è stata la nascita dela cordialissima amicizia con Ingeborg, favorita dal buon Alessandro.
Siete stati grandi tu e Elsa, su questo non ci sono dubbi...quindi tornando alle origini del tuo Kurzhaar, porta anche lei nel suo pedigree i solite linee di sangue che si leggono ormai nella stragrande maggioranza dei cani attuali ??
Giobica ora è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 17-05-18, 02:58 PM   #10
danguerriero
füehrerDan
 
L'avatar di danguerriero
 
Registrato dal: Feb 2010
ubicazione: ai confini dell'Impero
Messaggi: 3,838
Mi piace / Grazie
Grazie (Dati): 103
Grazie (Ricevuti): 129
Mi piace (Dati): 588
Mi piace (Ricevuti): 669
Non mi piace (Dati): 1
Non mi piace (Ricevuti): 6
Menzionato: 1 Post(s)
Quotato: 1131 Post(s)
predefinito

Quote:
Originariamente inviata da Giobica Visualizza il messaggio
Siete stati grandi tu e Elsa, su questo non ci sono dubbi...quindi tornando alle origini del tuo Kurzhaar, porta anche lei nel suo pedigree i solite linee di sangue che si leggono ormai nella stragrande maggioranza dei cani attuali ??
Til Herak, quindi Pradellinensis Pablo e altri, Della Sarga e più indietro alcuni affissi slavi e tedeschi
__________________
...Im heil'gen Land Tirol...
danguerriero non è in linea   Rispondi quotando
Rispondi

Tag
germany, italy, kurzhaar, made

Strumenti della discussione
Modalità di visualizzazione

Regole d'invio
Non puoi inserire discussioni
Non puoi inserire repliche
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è attivo
Le smilie sono attive
Il codice IMG è attivo
il codice HTML è attivo

Salto del forum

Tutti gli orari sono GMT +2. Attualmente sono le 08:18 PM.



...
Powered by vBulletin versione 3.8.9
Copyright ©: 2000 - 2018, Jelsoft Enterprises Ltd.
Amministratore : Massimiliano Di Lorenzo
Compatibile TAPATALK per il tuo Mobile
Feedback Buttons provided by Advanced Post Thanks / Like v3.3.2 (Pro) - vBulletin Mods & Addons Copyright © 2018 DragonByte Technologies Ltd.
User Alert System provided by Advanced User Tagging v3.2.7 (Pro) - vBulletin Mods & Addons Copyright © 2018 DragonByte Technologies Ltd.