Il forum sulla caccia e sulla cinofilia

Marcucci


Vai indietro   Il forum sulla caccia e sulla cinofilia > I Forum sulla caccia > Il ritrovo del cacciatore
>Segna i forum come letti
Registrazione Album foto FAQ Lista utenti Calendario Downloads Cerca Messaggi odierni Segna i forum come letti

Rispondi
 
Strumenti della discussione ModalitÓ di visualizzazione
Vecchio 10-03-10, 07:33 AM   #1
cicalone
Celsius ░C
 
L'avatar di cicalone
 
Registrato dal: Dec 2008
ubicazione: Ostia Lido Roma
Messaggi: 16,186
predefinito il colombaccio

Il colombaccio ( colomba palumbus) e' uno dei selvatici che conta piu' appassionati in Italia da nord a sud per la bellezza e la difficolta' della sua caccia, ci sono regioni come le Marche, l'Umbria e la Toscana che fanno della sua caccia una vera e propria passione tramandata da decenni da nonni in figli, nel Lazio viene chiamato collarone in Umbria la palomba l'uccello blu' per il colore marcato del suo piumaggio e' uccello difficile da abbattere e per questo di grande soddisfazione la sua cattura. In Italia si trova sia stanziale che di passo, e il momento che tutti aspettano che da' inizio al suo pellegrinare in giro per l'Italia coincide con la fine di settembre, allora per quella data tutto dev'essere pronto da tempo, i volantini e i capanni devono essere al top pena la perdita dio un divertimento che comporta gran sacrificio e che dura normalmente fino a circa meta' novembre.
La caccia alla palomba si pratica dappertutto ma certo le zone migliori sono vicino alle quercete visto che lo stesso e' molto ghiotto di ghiande, poi si trova molto spesso vicino ai girasoli in piena maturazione che divide insieme alle tortore, e anche vicino ai campi di granturco.
Le regioni piu' appassionate lo cacciano da appostamenti foissi e non che vengono tirati su sopra gli alberi a diversi metri d'altezza, i capanni vengono costruiti con pancali di legno e tavole e sorretti da tubi innocenti, queste vere e proprie case sugli alberi comportano persino piccole baracche di ricovero che ospitano diversi cacciatori e in cui vengono ospitati i volantini, ovvero colombi allevati che cercano sdotto la mano sapiente dell'uomo di attirare i selvatici in rotta di migrazione fino alla fase finale dell'emozionante arrivo che consiste nello sparo. Le vedette ovvero i cacciatori addetti agli avvistamenti si pongono in punti prestabiliti e guardano senza stancarsi i punti da dove potrebbero arrivare i magici uccelli, al che una volta avvistati scatta la frenesia sul capanno, con gesti studiati negli anni vengono preparati i volantini, si alzano le racchette con il colombo sopra che con un movimento a stantuffo danno l'impressione che un branco di uccelli si stiano posando sulle piante, se i colombi ci credono allora arriveranno di gran volata, questo e' uno dei momenti piu' difficili della caccia, basta un niente per sputtanare tutta l'attivita' e far andare via l'intero branco, il colombaccio e' uccello dotato di gran vista ed e' molto troppo furbo, ha un difetto e' un po' sordo e questo a volte torna utile al cacciatore, i vecchi dicono di sparare quando il colombaccio tira fuori i carrelli ovvero quando si vedono le zampe, questo perche' essendo un uccello molto resistente al piombo causa del suo piumaggio molto fitto si devono evitare inutili ferimenti che porterebbero lo stesso a morire lontano inutilmente, tutti i cacciatori sanno cosa fare, ci sono quelli che spareranno a fermo sulle piante cercando di trovare anche piu' uccelli sulla linea di tiro e quelli che tirano al volo mentre a rotazione ci sono quelli che adoperano volantini e racchette e gestiscono la fase organizzativa.
Questi appostamenti particolari di cui umbri e marchigiani sono veri cultori hanno addirittura piccole cucine che ospitano i cacciatori nei momenti di minori attivita' con pentole e fornelli e tavolini e il cuoco che si da' un gran daffare a preparare per il gruppo ma che al momento buono molla tutto e si da' allo sparo come tutti gli altri.
Il colombaccio e' uccello molto resistente al piombo quindi se e' a tiro si puo' abbattere anche con cartucce con piombi fini ma se la caccia e' mirata a lui in particolare sara' meglio adoperare piombi grossi come minimo dal 7 a scendere fino a considerare come piombo finale anche il 3 per i tiri piu' difficoltosi.
In Toscana dove ho partecipato anche io nel preparco Migliarino san Rossore i capanni ai colombi vengono fatti a terra a fianco di granturcheti e campi di girasoli, questa e' vera e propria arte e i cacciatori piu' preparati sono i Livornesi e i Pisani, che si appostano nelle zone migliori sopratutto prima dell'apertura sorvegliando la propria zona dormendo in auto e tende, per lo piu' ai primi di settembre si cacciano colombacci e tortore stanziali ovvero che vivono nel parco naturale di San Rossore e escono il giorno per andare a mangiare e nello stesso fanno rientro la sera, nei giorni precedenti al gran giorno si preparano le sistemazioni, si testano i richiami e si prepara la tesa, la notte precedente non passa mai e le congetture sono di rigore, passeranno, arriveranno, riusciremo a tirare questi sono gli assilli ricorrenti che i cacciatori hanno in testa ma poi l'alba si alza e comincia la magia di un momento unico e irripetibile, da lontano si vedono i primi voli e anche si sentono le prime fucilate e i colombi tranquilli per tanto tempo impazziscono e i voli si fanno disordinati, alcuni cominciano ad alzarsi e altri non curano i richiami, ma poi dopo lo spollo ecco che le cose si fanno tranquille gli spari si calmano e allora e' possibile vedere il gran gioco della caccia al colombo che si compie ancora a distanza di tanti anni prima della guerra quando era fonte di cibo per i nostri nonni e quando il colombaccio era abbondante dappertutto, tempi passati che non verranno piu' e che rimangono a noi solo per foto sbiadite dei nostri nonni davanti a grandi carnieri....
__________________
Io chiedo quando sarÓ, che l'uomo potra' imparare
a vivere senza ammazzare, e il vento si posera' f. Guccini
cicalone non Ŕ in linea   Rispondi quotando
Vecchio 10-03-10, 09:06 AM   #2
attanasio pietro
Guest
 
Messaggi: n/a
predefinito

Qualche tempo fa, nelle ns zone fra Campania e Basilicata, abbondavano questi meravigliosi animali, sia stanziali che di passo, adesso un po' meno, questo tipo di caccia, da me praticata sotto la rigida regia del mio compianto suocero, guai ma guai a sparare al volo.
Quello che piu' mi piace ancora tuttora, anche se Ŕ da tempo che non vado all'appostamento sotto i cerri (Piante)dove vedi che tirano per mangiare i cerri(frutti) piu maturi,Ŕ quando ti passano sulla testa quel ssssssssssss. ti rimane dentro, poi si posano dopo aver fatto due tre giri, bum piombo 5 tassativo, e molte volte ne spari uno e ne trovi due.
Ciao Pietro.
  Rispondi quotando
Vecchio 10-03-10, 12:34 PM   #3
stefano64
Guru del forum
 
L'avatar di stefano64
 
Registrato dal: Sep 2009
ubicazione: civitavecchia
Messaggi: 3,489
predefinito

a cica, voglio vedere il prox anno in sardegna quello che combini con i colombacci
stefano64 non Ŕ in linea   Rispondi quotando
Vecchio 10-03-10, 03:10 PM   #4
cicalone
Celsius ░C
 
L'avatar di cicalone
 
Registrato dal: Dec 2008
ubicazione: Ostia Lido Roma
Messaggi: 16,186
predefinito

Quote:
Originariamente inviata da stefano64 Visualizza il messaggio
a cica, voglio vedere il prox anno in sardegna quello che combini con i colombacci

perche' ci sono pure li'? Potevi dirmelo almeno lo rappresentavo qui' sopra?
__________________
Io chiedo quando sarÓ, che l'uomo potra' imparare
a vivere senza ammazzare, e il vento si posera' f. Guccini
cicalone non Ŕ in linea   Rispondi quotando
Vecchio 10-03-10, 03:21 PM   #5
ALFIO68
Banned
 
Registrato dal: Mar 2009
ubicazione: catania da zingaro
Messaggi: 8,388
predefinito

colombacci,ormai la mia citta e' invasa se riproducono ovunque,ma io amo sempre quelli del ragusano dove da quando avevo 15 anni faccio l'apertura li'.
da noi si chiamano tutuni,si cacciano di giorno lungo le vie dio passo per la zona dove vanno a magna' e li se vi sono ottimo alberi d'alto fusto anche quando dopo aver bevuto se fermano al fresco,come accenato prima l'abbeverata,poi al rientro serali o su pini o su alberi d'eucalipto,alberi tanto amati a loro,durante la giornata li si trovano anche nei carrubbeti e alberi d'ulivo secolari.
il miglior posto dove eserciatre la caccia al colombaccio,un posto che abbia tutte ste caratteristiche,del resto chi va' a colombacci i posti li sa' di certo e le fucilate non mancano mai.
le cartucce,che dire la mattina presto cartucce bior prima canna e secondda piombo 8 o 7,terzo colpo piombo 5,poi dato che gia' alle 8,30 del mattino c'e'gia' tanto caldo se passe alle 28gr o addirittura alle 24gr(piombo ramato) con il 7 1/2.
poi abbiamo il ripasso con quelli de migrazione din dai primi di novembre,ma dato che zimbelli niet,non li usaimo,si asepttano fuori dai grandi boschi,nella speranza che il forte vento contrario ne faccia abbassare l'altezza,cartucce da 33 a 38 gr piombo dal 5 al 7,preferibbili,ma a volte le cartucce dei tordi con il puiombo 10 fanno miracoli.
saluti a tutti
saluti a tutti
ALFIO68 non Ŕ in linea   Rispondi quotando
Vecchio 14-03-10, 11:23 AM   #6
michele.paini
Utente abituale
 
L'avatar di michele.paini
 
Registrato dal: Apr 2008
ubicazione: piombino
Messaggi: 1,077
predefinito

L'uccello blu...Da noi lo si caccia dalla preapertura fino a chiusura,le presenze sono sempre buone ed i carnieri secondo le annate anche notevoli.
In settembre lo insidiamo nei campi di girasole o nelle secce dove si reca per mangiare.Questa caccia la si fa da appostamento con o senza richiami,io preferisco con i richiami,non ne servono molti,due tre piccioni ben addestrati a stantuffo ed un paio di stampi sono pi¨ che sufficienti,molto importante Ŕ il posizionamento dei richiami e degli stampi,prprio perchŔ Ŕ un animale estremamente diffidente,specie nei giorni di preapertura in cui le fucilate non mancano.La costruzione del capanno Ŕ importantissima,non si usano i teli perchŔ anche se rivestiti non sono molto naturali,possibilmente il capanno va costruito in modo da rimanere pi¨ basso delle pannocchie dei girasoli ai quali viene fissato lo stantuffo con il piccione che rimane a filo della pannocchia.i richiami possono essere sia fermi che volantini,l'importante che nel primo caso non civettino o meglio nell'alzarsi in aria all'atto della stantuffata che pu˛ mandare il richiamo anche a due metri di altezza battano le ali e ricadano sempre battendo le ali come se si stessero buttando alla pastura,questo movimento viene fatto quando si avvistano a distanza i colombacci ed appena iniziano la curata i movimenti dei richiami riducono di intensitÓ,fino ad arrivare a movimenti minimi in cui il richiamo batte solamente le ali.Il colombo a questo punto Ŕ quasi a tiro,non batte le ali,si fa trasportare dal vento ad ali aperte come un falchetto ed eccolo lÓ a pochi metri da te,si impenna inizia a battere le ali per la buttata e a quel punto impossibile sbagliare.a volte si accorge dell'inganno e sta al cacciatore capire se deve sparare o meno,il tempo giusto per la fucilata Ŕ una delle parti pi¨ difficili in questa caccia.In ottobre molti lo cacciano dai capanni descritti anche da cicalone,anche per i capanni conta moltissimo la posizione e le piante di buttata,anche se poi in genere si spara a volo.Al termine della migrazione rimangono se vi Ŕ il mangime ed il clima non Ŕ esageratamente freddo un buon numero di colombi che si spostano dai divieti per cercare le pasture,in questa fase si cacciano da appostamento temporaneo senza richiami all'uscita ed al rientro,mentre nei luoghi di pastura Ŕ meglio cacciarli con i richiami,spesso improvvisando quelli che da noi chiamiamo trampolini,su di un albero scelto in base alla forma ed alla posizione viene fatto un appostamento temporaneo,sulla cima dell'albero posti i richiami a stantuffo e via come nella caccia da campo.Gli orari migliori sono solitamente dal mezzogiorno alle due del pomeriggio,perchŔ in questa fase il colombo entra in pastura.
michele.paini non Ŕ in linea   Rispondi quotando
Vecchio 15-03-10, 11:20 AM   #7
zaza
Guru del forum
 
L'avatar di zaza
 
Registrato dal: Nov 2009
ubicazione: frosinone
Messaggi: 3,593
predefinito

ormai il colombaccio io e mio padre lo abbiamo ribatezzato come l'animale "maledetto".
nonostante ci sia capitato piu volte di sparargli sembra ke portano la corazza spari spari ma loro non cadono mai.So furbissimi escono sempre dameno te lo aspetti come da una bella quercia posta sul margine di una stada.
pero regalano delle emozioni uniche il loro sssssssss quando ti passano in tetsa Ŕ micidiale ti fa veni i brividi sulla schiena e poi la loro potenza e la grandezza ke esprimono in volo Ŕ qlc di unico:ti vedono tu imbracci il fucile,spari e lo tranquillamnete vanno via..........maledetti......
zaza non Ŕ in linea   Rispondi quotando
Vecchio 15-03-10, 06:36 PM   #8
giuseppe75
Socio AIBI
 
L'avatar di giuseppe75
 
Registrato dal: Jun 2009
ubicazione: cagliari
Messaggi: 7,244
predefinito

Quote:
Originariamente inviata da stefano64 Visualizza il messaggio
a cica, voglio vedere il prox anno in sardegna quello che combini con i colombacci
anche se non esiste tutta la tradizione che Ŕ presente nelle regioni citate dal cicala...
__________________
ciao ....
giuseppe...
giuseppe75 non Ŕ in linea   Rispondi quotando
Vecchio 15-03-10, 06:41 PM   #9
VanVonVac
Utente abituale
 
L'avatar di VanVonVac
 
Registrato dal: Mar 2005
ubicazione: Reggio Emilia, Emilia Romagna.
Messaggi: 6,167
predefinito

qui era divenuto di moda negli anni 80,e in tanti andavano a cacciarlo sui valichi con la toscana e la liguria.
Qui sono praticamente stanziali,il contingente che nidifica Ŕ notevole.
quelli che si dedicano a questa caccia sono molto pochi. principalmente la fanno a settembre /ottobre con stampi e girello , richiamando i pasturoni locali ,mentre poi verso fine mese si spostano nei valichi appenninici per dare qualche fucilata al passo.
VanVonVac non Ŕ in linea   Rispondi quotando
Vecchio 15-03-10, 07:03 PM   #10
enrico
Moderatore buona forchetta
 
L'avatar di enrico
 
Registrato dal: Apr 2006
ubicazione: Casarza Ligure, Genova, Liguria.
Messaggi: 6,874
predefinito

Cicalone si Ŕ dimenticata la Liguria, la cui caccia si perde nelle notte dei tempi.
Ormai il colombaccio Ŕ diventato stanziale in quasi tutte le regioni dell'Italia dove ci sia pastura sufficente ma, il bello era cacciarlo al passo d'ottobre quelli provenienti della Russia e dalla Ucraina, magri , affamati ma furbi che spesso scodano e tentennavano ma non cvredevano alla tesa.......fino alla fine di ottobre quando passavano le colombelle e i roscioli, questi ultimi ancora pi¨ scaltri dei primi.
Era bello cacciarli nelle mattinate d'ottobre con la tramontana che tagliava il viso e faceva lacrimare gli occhi....... e si bei tempi passati.....

In genovese
il colombaccio......culasu
la colombella....... cumbeta
i roscioli..............rusciou
__________________
enrico

le opinioni personali sono come le palle.... ognuno ha le sue
enrico non Ŕ in linea   Rispondi quotando
Rispondi

Tag
colombaccio

Strumenti della discussione
ModalitÓ di visualizzazione

Regole d'invio
Non puoi inserire discussioni
Non puoi inserire repliche
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code Ŕ attivo
Le smilie sono attive
Il codice IMG Ŕ attivo
il codice HTML Ŕ attivo

Salto del forum

Tutti gli orari sono GMT +2. Attualmente sono le 01:15 PM.



...
Powered by vBulletin versione 3.8.7
Copyright ©: 2000 - 2014, Jelsoft Enterprises Ltd.
Amministratore : Massimiliano Di Lorenzo
Compatibile TAPATALK per il tuo Mobile