Il forum sulla caccia e sulla cinofilia

Franchi


Vai indietro   Il forum sulla caccia e sulla cinofilia > I Forum sulla caccia > Legislazione venatoria ed ambientale
>Segna i forum come letti
Registrazione Album foto FAQ Lista utenti Calendario Downloads Cerca Messaggi odierni Segna i forum come letti

Rispondi
 
Strumenti della discussione Modalità di visualizzazione
Vecchio 09-04-08, 09:10 PM   #1
gianfranco77
Guest
 
Messaggi: n/a
predefinito informazione su uso di fucili da caccia

vorrei chiedervi se posso usare i fucili da caccia di mio suocero ? posso tenere un fucile dove non risiedo e non domicilio .aspetto una vostra risposta perche il comando dei carabinieri mi dicono una cosa.e la questura un altra
  Rispondi quotando
Vecchio 09-04-08, 09:54 PM   #2
jk6
Utente regolare
 
Registrato dal: Nov 2006
ubicazione: Trapani, Sicilia.
Messaggi: 146
predefinito

Puoi tranquillamente usare le armi di tuo suocero in quanto la legge consente il comodato delle armi da caccia; puoi detenere armi in un luogo diverso da quello di residenza o domicilio purché nel numero complessivo delle norme vigenti e purché siano garantite le necessarie cautele che si debbono adottare per la custodia ovunque le armi siano. E' ovvio che l'arma va immediatamente denunziata presso l'autorità competente x territorio.
jk6 non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 10-04-08, 10:39 AM   #3
faustino
Socio AIBI
 
L'avatar di faustino
 
Registrato dal: Feb 2008
ubicazione: Brianza
Messaggi: 344
predefinito

Ciao Gianfranco,per comodato d'uso le puoi usare,per quanto riguardala detenzione delle armi,la cosa è un po' piu' complessa:tuo suocero dovrebbe avere il porto d'armi in coso di validita'per poterti dare il comodato d'uso,altrimenti solo con la denuncia di detenzione,il comodato d'uso non esiste perche' l'arma non puo' essere spostata.in questo caso ti converrebbe fare un trapasso per risolvere tutti i fastidi burocratici.
faustino non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 10-04-08, 08:42 PM   #4
gianfranco77
Guest
 
Messaggi: n/a
predefinito

scusate mio suocero ha il porto d'armi ma ormai è scaduto inquanto sono più di dieci anni che non va più a caccia , pertanto posso o no usare i suoi fucili?
  Rispondi quotando
Vecchio 13-04-08, 04:51 PM   #5
apache
Utente abituale
 
L'avatar di apache
 
Registrato dal: Mar 2006
ubicazione: Urbino, Pesaro-Urbino, Marche.
Messaggi: 424
predefinito

l'art.22 legge 110/1995 sulle armi consente il comodato delle armi da caccia, mna solo se il comodato ( prestito) avviene per ragioni di studio, esperimento o collaudo.
Il problema è questo: non potendo avere a caccia la presenza contemporanea di tuo suocero che viene a caccia con te, non può trattarsi di cessione momentanea di arma, che è pienamente consentita, poichè l'arma rimane sotto la diretta sorveglianza del proprietario.
Si tratta quindi di comodato ( ci sono state di sicuro più discussioni, nel forum).
Il comodato - però - è consentiti solo per ragioni di "prova" dell'arma ( nel tuo caso, se qualcuno ti controlla, bisognerà dire che il fucile ti è stato prestato quel giorno stesso per provarlo , in vista di un futuro acquisto, e questo dovrà essere confermato da tuo suocero. ).
Il problema sorge se il fucile - a fine cacciata- non viene riportato nel luogo dove tuo suocero ha denunciato la detenzione.( cioè se non lo riporti a casa sua).
Se cioè tu lo detieni per un lasso apperezzabile di tempo ( a mio avviso non più di un giorno) e lo riporti a casa tua è bene che tu lo denunci come in tuo possesso. ( poi, con scrittura privata, potrai regolare i rapporti di proprietà con tuo suocero, poichè la legge si disinteressa dei rapporti di proprietà fra i privati: allo Stato interesso solo di poter rintracciare subito un fucile e di sapere quale persona ce l'ha.
Quindi, potrai "fare un foglio" , firmato da te e da tuo suocero, da dove si evince che la proprietà di quel fucile è di tuo suocero ( questo nel caso in cui egli lo rivolesse, o in caso di morte di tuo suocero, a tutela degli eredi del fucile).

Le armi possono essere detenute ( e denunciate come detenute) in qualsiasi luogo ( residenza, domicilio, casa di campagna, ecc...) purchè il luogo sia idoneo alla sicura custodia.
( Ovviamente , se trattasi di casa di campagna disabitata, o scarsamente abitata si potrebbe incorrere nel reato di omessa custodia di armi, se l'arma viene chiusa a chiava in un semplice cassetto, poichè il Giudice - proprio a motivo del fatto che la casa è facilmente aggredibile dai ladri- potrebbe ritenere insufficiente la custodia da te posta in essere.).
Diciamo quindi che le cautele nella custodia sono influenzate ( e quindi ritenute idonee) anche dal fatto che il detentore possa esercitare un certo controllo diretto sul possibile impossessamento da parte di terzi , della armi.
Se quindi vuoi denunciare e detenere in un luogo isolato un arma , in immobile scasamente abitato, sarà bene adottare il massimo delle cautele: es: cassaforte o armadio blindato, ben ancorato al muro.
Ciao.
g.
__________________
apache
apache non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 13-04-08, 07:23 PM   #6
gianfranco77
Guest
 
Messaggi: n/a
predefinito

grazie apache mi sei stato di aiuto ,volevo chiederti ancora un altra cosa posso denunciare un fucile dove non risiedo ne domicilio ma risiede mio suocero.poi se non ho nessun fucile posso comprarmi cartucce a palla per cinghiale e denunciarle presso un posto dove non risiedo e non domicilio.
Ti spiego mio suocero ha dei fucili che usava quando andava a caccia ,io ho preso l'anno scorso il porto darmi uso venatorio vorrei usare uno dei suoi fucili ,e riportaglielo tranquillamente a fine giornata a casa sua ,poi in secondo luogo vorrei acquistare uno o più fucili e detenerli a casa di mio suocero.. cioè la casa dove attualmente vivo anche se non domicilio ne risiedo li.. te lo sto chiedendo in anticipo prima di acquistarli appunto per essere sicuro di poterli poi tranquillamente detenere li.

Un'altra cosa.. visto che i suoi fucili sono "arrugginiti" nel senso che non vengono utilizzati da parecchio tempo, io non essendone il proprietario posso portarli in armeria a far sistemare prima della riapertura della caccia.
  Rispondi quotando
Vecchio 17-04-08, 08:50 PM   #7
apache
Utente abituale
 
L'avatar di apache
 
Registrato dal: Mar 2006
ubicazione: Urbino, Pesaro-Urbino, Marche.
Messaggi: 424
predefinito

Mi sembra di capire che il problema non sussita, poichè se tu dormi a casa di tuo suocero, cosa ti interessa avere quei fucili denunciati a tuo nome?
Comunque ho capito: semplificando, diciamo che la legge vuole che il dovere di custodia si estrinsechi in accorgimenti atti ad impedire che minori , tossicodipendenti e persone non esperte nel maneggio delle armi se ne possano impossessare agevolmente.
Dunque: si tratterebbe di denunciare fucili propri a casa di un altro, dove anche ques'altro ha la chiave e può far entrare chiunque...
Astrattattemente si potrebbe fare ma ci sarebbero dei sicuri controlli con ..dei sicuri problemi, a meno di non usare una cassaforte con chiave esclusiva in tuo possesso.
Penso che il problema non sussista , in pratica, almeno a caccia aperta.
Se denunci i fucili come tuoi , nel luogo dove sei residente, nessuno ti impodisce di tenerli con tè per qualche giorno quando vai a dormire ( a caccia aperta) a casa di tuo suocero. Basterà dire che i fucili li hai appena presi da casa tua e che ti appresti ad andare a caccia ( o sei appena andato a caccia).
Del resto non è necessaria una nuova denuncia se il fucile non viene detenuto altrove per un lasso apprezzabile di tempo. Se io vado a caccia per una settimana in puglia, e dormo in albergo, da un mio amico o da mio suocero..mica devo andare a denunciare un trasferimento di armi!
A caccia chiusa è un pò un problema.
----------------------------------
se i fucili te li intesti e li denunci a casa tua , puoi sempre portarli dall'armiere, scarichi ed in custodia.
Trattasi di trasporto perfettamente consentito.
Se invece vuoi poratare dall'armiere i fucili di tuo suocero ancora intestati a lui, si applica la disciplina del comodato di armi, lecita per ragioni di prova.
Certo , dovrai dire che lo stai portando dall'armiere , a motivo di prova e stima per un futuro acquisto.
Se glielo devi lasciare, allora è un pò un problema, perchè deve annotare il nome del proprietario , ed allegare una fotocopia della denuncia ( di tuo suocero).
In caso di controlli , tuo suocero , se ha il libretto scaduto, potrebbe incorrere in qualche sanzione, anche di carattere penale.
__________________
apache
apache non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 17-04-08, 09:22 PM   #8
gianfranco77
Guest
 
Messaggi: n/a
predefinito

ok. ti ringrazio
  Rispondi quotando
Rispondi

Tag
caccia, fucili, informazione, uso

Strumenti della discussione
Modalità di visualizzazione

Regole d'invio
Non puoi inserire discussioni
Non puoi inserire repliche
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è attivo
Le smilie sono attive
Il codice IMG è attivo
il codice HTML è attivo

Salto del forum

Discussioni simili
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Portare a caccia più fucili? Danel Legislazione venatoria ed ambientale 14 22-10-13 11:04 PM
Fucili da caccia e da tiro... @ssembl@tore Armi & Polveri 33 13-02-12 04:55 PM
Distruggere fucili da caccia fzxan Armi & Polveri 14 09-03-09 05:33 PM
ricerca libri sui fucili da caccia gaetano2007 Armi & Polveri 17 09-05-08 12:19 AM

Tutti gli orari sono GMT +2. Attualmente sono le 01:55 AM.



...
Powered by vBulletin versione 3.8.7
Copyright ©: 2000 - 2014, Jelsoft Enterprises Ltd.
Amministratore : Massimiliano Di Lorenzo
Compatibile TAPATALK per il tuo Mobile