Il forum sulla caccia e sulla cinofilia

Il forum sulla caccia e sulla cinofilia (https://www.ilbraccoitaliano.net/forum/index.php)
-   Armi & Polveri (https://www.ilbraccoitaliano.net/forum/forumdisplay.php?f=17)
-   -   Il piacere di studiare e caricare una cartuccia..... (https://www.ilbraccoitaliano.net/forum/showthread.php?t=75820)

fistione 24-01-21 10:31 AM

Buongiorno, qualsiasi attivita, che sia lavorativa o di mera passione , se la si vuole intraprendere con coscienza e futura soddisfazione non puo prescindere da un approfondito studio....la teoria va sempre a braccetto con la pratica, poi, si sa in tutti i campi si potra trovare colui che, duro come le pigne verdi....ha avuto titoli e abilitazioni grazie a fiaschi di olio bono...costui, potra fare tutta la pratica del mondo...ma mai eccellera nel suo campo mancadogli le basi teoriche importantissime.

In bocca al Lupo

edo49 24-01-21 01:17 PM

E' quasi superfluo che intervenga, condividendo appieno chi si è dedicato in modo Scientifico alla ricerca di caricamenti di cartucce, non dimenticando che, appena una trentina di anni fa, regnava una platea di cacciatori con Ignoranza Assoluta dell'argomento, anzi viziato da credenze popolari allora molto diffuse (come il "piombo caldo" che uccideva mentre quello "freddo" faceva "sangue") oppure che più polvere si abbondava e meglio fosse...Purtroppo accanto al progresso, Internet, come mezzo di informazione, ha propagato il Bene, ma anche il Male, permettendo una più vasta platea anche ai cialtroni e racconta balle... la Civiltà Informatica richiederebbe un Filtro nei confronti di questi ultimi, ma le leggi democratiche temono le censure, e gli incompetenti arrivano alle più alte Vette dello Stato. Cosa che temo molto, come Ingegnere, specie quando vedo sprecare Miliardi (a debito) nella Rivoluzione Informatica, che nei sogni dovrebbe portare Sviluppo e Crescita, ma se Mal gestita porteà solo vincoli burocratici automatici e ciechi e limitazioni di libertà. Speriamo negli Uomini di Buona Volontà ma con un pochina di Competenza tecnica, come ovunque. Saluti . Edo49

vecchioA300 24-01-21 01:38 PM

E anche questa modesta pratica (la ricarica) secondo me fa parte dell'estro italico, in poche parole, è un'arte.
Parlando di canna liscia, In America, Germania, Inghilterra, Francia, Spagna (per citare i paesi più grandi dove non mancano certo le tecnologie e le competenze produttive) si hanno in genere uno o 2 soli tipi di innesco, due o tre tipi di polveri (quasi tutte a doppia BASE) e pochi tipi di borraggio, in compenso hanno vari tipi di pallini di vario peso e durezza (ramati, nickelati, a vario tenore di antimonio, induriti, stampati, colati, teneri ecc.) ed anche poca varietà di bossoli, il tutto comunque non paragonabile alla varietà (soprattutto di polveri) che da noi è sempre stata a disposizione.
Con tutto questo ben di Dio, per noi veri appassionati (mai fatto un caricamento per risparmiare....) era inevitabile la sperimentazione alla ricerca del risultato migliore, anche nell'"estetica", come cita spesso l'amico e conterraneo Fistione.
Naturalmente, non me la sento di biasimare più di tanto chi fa (o parte...) dal "copia/incolla" della dosa rimediata in rete (essendo io un vecchio Perito Industriale, sono portato a procedere consultando manuali e tabelle), l'importante è che poi ci sia una "crescita", un interesse a capire il perchè si hanno aumenti di pressione qualche volta diminuendo la polvere e viceversa ecc.!
Essendo il nostro Bel Paese posizionato "per lungo" da Nord a Sud attorno al 43° parallelo, è logico che non ci possa essere di ogni cartuccia la "dose Filosofale" che va bene sempre e dappertutto! [:-golf][okk][brindisi]

fistione 25-01-21 12:20 PM

Quote:

Originariamente inviata da edo49 (Messaggio 1420581)
E' quasi superfluo che intervenga, condividendo appieno chi si è dedicato in modo Scientifico alla ricerca di caricamenti di cartucce, non dimenticando che, appena una trentina di anni fa, regnava una platea di cacciatori con Ignoranza Assoluta dell'argomento, anzi viziato da credenze popolari allora molto diffuse (come il "piombo caldo" che uccideva mentre quello "freddo" faceva "sangue") oppure che più polvere si abbondava e meglio fosse...Purtroppo accanto al progresso, Internet, come mezzo di informazione, ha propagato il Bene, ma anche il Male, permettendo una più vasta platea anche ai cialtroni e racconta balle... la Civiltà Informatica richiederebbe un Filtro nei confronti di questi ultimi, ma le leggi democratiche temono le censure, e gli incompetenti arrivano alle più alte Vette dello Stato. Cosa che temo molto, come Ingegnere, specie quando vedo sprecare Miliardi (a debito) nella Rivoluzione Informatica, che nei sogni dovrebbe portare Sviluppo e Crescita, ma se Mal gestita porteà solo vincoli burocratici automatici e ciechi e limitazioni di libertà. Speriamo negli Uomini di Buona Volontà ma con un pochina di Competenza tecnica, come ovunque. Saluti . Edo49

[okk]

In bocca al Lupo

---------- Messaggio inserito alle 11:20 AM ---------- il messaggio prcedente inserito alle 11:15 AM ----------

Quote:

Originariamente inviata da vecchioA300 (Messaggio 1420584)
E anche questa modesta pratica (la ricarica) secondo me fa parte dell'estro italico, in poche parole, è un'arte.
Parlando di canna liscia, In America, Germania, Inghilterra, Francia, Spagna (per citare i paesi più grandi dove non mancano certo le tecnologie e le competenze produttive) si hanno in genere uno o 2 soli tipi di innesco, due o tre tipi di polveri (quasi tutte a doppia BASE) e pochi tipi di borraggio, in compenso hanno vari tipi di pallini di vario peso e durezza (ramati, nickelati, a vario tenore di antimonio, induriti, stampati, colati, teneri ecc.) ed anche poca varietà di bossoli, il tutto comunque non paragonabile alla varietà (soprattutto di polveri) che da noi è sempre stata a disposizione.
Con tutto questo ben di Dio, per noi veri appassionati (mai fatto un caricamento per risparmiare....) era inevitabile la sperimentazione alla ricerca del risultato migliore, anche nell'"estetica", come cita spesso l'amico e conterraneo Fistione.
Naturalmente, non me la sento di biasimare più di tanto chi fa (o parte...) dal "copia/incolla" della dosa rimediata in rete (essendo io un vecchio Perito Industriale, sono portato a procedere consultando manuali e tabelle), l'importante è che poi ci sia una "crescita", un interesse a capire il perchè si hanno aumenti di pressione qualche volta diminuendo la polvere e viceversa ecc.!
Essendo il nostro Bel Paese posizionato "per lungo" da Nord a Sud attorno al 43° parallelo, è logico che non ci possa essere di ogni cartuccia la "dose Filosofale" che va bene sempre e dappertutto! [:-golf][okk][brindisi]

L'estetica della cartuccia che si andrà a confezionare per me è elemento imprescindibile...e non parlo di eventuali e ben accette belle timbrature del bossolo...ma bensi di scelta dello stesso... e finitura delle chiusure. Porto un esempio che puo sembrare banale...l'orlo tondo che a mio modesto parere rimane, se ben eseguito il piu gradevole tra le chiusure, esprime il meglio come estetica di proporzioni nel bossolo da 67 mm....o da 65, nel 70 mm., salvo rare eccezioni stona e a me non piace.

In bocca al Lupo

Mugo 25-01-21 11:04 PM

Quote:

Originariamente inviata da ronin977 (Messaggio 1420562)
hai proprio ragione! si va avanti a velocità pazzesca e spesso stare dietro a tutto è impossibile...
Cmq sono daccordo il web è una enorme fonte di informazioni, bisogna pero saper trascendere tra le affidabili e quelle false, perchè c'è di tutto li!
Il confronto con altra gente esperta è utilissimo e serve ad arricchire la nostra conoscenza e colmare le nostre lacune.
I libri non sempre hanno tutte le risposte.
POi L'ESPERIENZA PERSONALE SUL CAMPOSERVE SEMPRE AL DI SOPRA DI TUTTO!
Un medico si forma in ospedale non all'università! e questo vale anche per tutti gli altri campi.

Concordo pienamente quanto da te detto caro Ronin e quanto detto da Fabribloc, io ho cominciato l'anno scorso,con la ricarica aiutato da un amico molto più esperto e poi ho seguito i tutorial,imparando da te stressandoti più volte anche in privato, e colgo l’occasione di ringraziarti ancora, ragionando sui tuoi aspetti un po’ differenti per le nostre parti, ma veramente super utili ottenendo ottime cartucce specialmente dispersanti,poi ancora imparando da Pinnici Garolini e altri, e tutto grazie al web che mi a permesso di avvicinarmi e essere consigliato da persone esperte, disponibili e gentili che mi rispondevano dopo lavoro, con infinita pazienza.
Poi ancora cercando su internet testi e recensioni per cercar di imparare, che passione mi son preso e che soddisfazione prelevare una beccaccia o un gallo con la propria cartuccia.
Scusate la mia franchezza.
Grazie a tutti per la disponibilità e la gentilezza e l’insegnamento.[:-clown]

fistione 25-01-21 11:36 PM

Ecco 2 paginette scritte decenni fa...potrebbe apparire di inutile utilita leggerle.....invece per il vero appassionato sarebbe importantissimo conoscere il percorso evolutivo di un componente cosi importante come il borraggio.....ripeto cio che ho sempre detto, conoscere il passato ci aiuta a vivere il presente...ma anche a buttare un occhio al futuro.

Pertanto, come ho scritto piu indietro il giusto mix tra questi elementi ci rendera veramente soddisfatti del ns percorso di appassionati....e di conseguenza delle ns cartucce.

In bocca al Lupo

Reinserisco le 2 paginette in PDF...per una migliore lettura.

In bocca aal Lupo

Peppe67 27-01-21 05:17 PM

Buon pomeriggio a tutti, entro in punta di piedi su un argomento come quello aperto dall'amico Fistione. Sono assolutamente d'accordo su quanto vuoi cercare di dire. tanto è che entro in punta di piedi su questo argomento. Personalmente ho iniziato molto piccolo a caricare con mio nonno e già a solo 5 anni passavo i bossoli o quello che il nonno mi chiedeva. Ora ne ho 54 di anni è ancora mi sento uno studente quando devo approcciare con una nuova polvere, o un nuovo assetto. Io credo che l'arte della ricarica non forma professori o esperti, forma solamente studenti la cui avidità nell'apprendere, scoprire, sperimentare è il vero motore. Venuta a mancare quella avidità, verrà a mancare il giusto per una cartuccia giusta e una cartuccia con una propria anima.

fistione 29-01-21 01:30 PM

Quote:

Originariamente inviata da Peppe67 (Messaggio 1421055)
Buon pomeriggio a tutti, entro in punta di piedi su un argomento come quello aperto dall'amico Fistione. Sono assolutamente d'accordo su quanto vuoi cercare di dire. tanto è che entro in punta di piedi su questo argomento. Personalmente ho iniziato molto piccolo a caricare con mio nonno e già a solo 5 anni passavo i bossoli o quello che il nonno mi chiedeva. Ora ne ho 54 di anni è ancora mi sento uno studente quando devo approcciare con una nuova polvere, o un nuovo assetto. Io credo che l'arte della ricarica non forma professori o esperti, forma solamente studenti la cui avidità nell'apprendere, scoprire, sperimentare è il vero motore. Venuta a mancare quella avidità, verrà a mancare il giusto per una cartuccia giusta e una cartuccia con una propria anima.

Ciao Giuseppe, infatti.....come in qualsiasi passione, anche la ricarica domestica non puo esimersi da una coscienziosa avidità di apprendimento, basta però che non diventi smania del tutto subito, cosa che invece oggi la fa da padrona.

In bocca al Lupo

fistione 29-01-21 01:41 PM

Un esempio di cosa puo significare progettare una cartuccia con componenti d'epoca....ovvero, accertatosi che la polvere del passato sia ancora perfettamente efficiente, bisognerà analizzare il bossolo, il suo buscione, l'innesco, se da sostituire e con cosa, il borraggio tradizionale, la sua qualità, caratteristica e sequenza di inserimento nel bossolo in base alla vivacità della polvere, alla sua risposta combustiva, alla grammatura di piombo, al tipo di chiusura...etc.

In bocca al Lupo

Yed 29-01-21 03:33 PM

Quote:

Originariamente inviata da fistione (Messaggio 1421231)
Un esempio di cosa puo significare progettare una cartuccia con componenti d'epoca....ovvero, accertatosi che la polvere del passato sia ancora perfettamente efficiente, bisognerà analizzare il bossolo, il suo buscione, l'innesco, se da sostituire e con cosa, il borraggio tradizionale, la sua qualità, caratteristica e sequenza di inserimento nel bossolo in base alla vivacità della polvere, alla sua risposta combustiva, alla grammatura di piombo, al tipo di chiusura...etc.

In bocca al Lupo

NG 64, bossoli bleu Leon Beaux 70mm, innesco Vix Nox , borre in feltro finite (disponibile chimico) , cartalana 4mm , cartoncini soprapolvere neri , piombo 6/8 , orlo tondo B.d.C., cartoncini fini numerati o in plastica a frattura.

Cosa ne potremmo fare ?[:-bunny] [:D]


Tutti gli orari sono GMT +2. Attualmente sono le 08:59 PM.

Powered by vBulletin versione 3.8.11
Copyright ©: 2000 - 2022, Jelsoft Enterprises Ltd. Compatibile TAPATALK per il tuo Mobile

User Alert System provided by Advanced User Tagging v3.2.7 (Pro) - vBulletin Mods & Addons Copyright © 2022 DragonByte Technologies Ltd.