Visualizza un messaggio singolo
Vecchio 15-10-21, 01:03 PM  
Ciccio58
Guru del forum
 
L'avatar di Ciccio58
 
Registrato dal: Aug 2008
ubicazione: palermo
Messaggi: 2,582
Mi piace / Grazie
Grazie (Dati):
Grazie (Ricevuti):
Mi piace (Dati):
Mi piace (Ricevuti):
Menzionato: 1 Post(s)
Quotato: 374 Post(s)
predefinito

Non mi è mai piaciuto pescare con l’acqua torbida e ancor meno con le onde e il mare che ti sbatte di qua e di la, chissà forse perché cresciuto pescatoriamente dove il mare è limpido e vario, certo la corrente in quei luoghi è quasi perenne e quindi vi avevo fatto l’abitudine ad avere l’attrezzatura di oggi quanta fatica in meno e chissà quante belle prede in più.
La cernia l’ho sempre preferita e non è poi così semplice da infilzare, certo su pesci profondi che non hanno mai visto un sub qualche secondo in più te lo offrono ma occorre sempre valutare l’opportunità di tirare a certe quote non puoi lavorare un pesce arroccato male.
Oggi con l’evoluzione delle attrezzature sono cambiate le tecniche , non dico che sia più facile ma qualche vantaggio in più si ha non possiamo certo paragonare la resa delle pinne in carbonio con quelle in “plastica” di una volta ne un moderno arbalete con i vecchi oleopneumatici.

---------- Messaggio inserito alle 12:54 PM ---------- il messaggio prcedente inserito alle 12:41 PM ----------

L’aneddoto, mamma mia ne ho tanti ciò significa è il tempo è volato , pazienza.
Un amico mi convince ad andare in un posticino suo poco distante dalla spiaggia un affioramento di massi e lastre in mezzo alla posidonia , mare in scaduta ideale per le spigole, profondità massima 3 metri forse 4 . Acqua odiosamente torbida lui felice così si diverte e il pesce gira.
Io disperato dopo un’ora avevo una spigola di circa 7/8 etti, lui 3 una davvero bella oltre il chilo, decido un aspetto dove un lastrone faceva una sorta di ampio ponte per via della risacca l’ho ritenevo un buon punto dove tenersi e non essere sballottato.
Iniziò la discesa alcuni metri prima in modo da raggiungere quel punto coperto dalla posidonia , infilo questo canaletto e davanti a me qualcosa si muove prima di arrivare al lastrone impossibile distinguere cosa fosse visto il torbido e il fatto che si tenesse in ombra.
Di fatto si infila sotto il ponticello e per un attimo o visto la sagoma tiro d’istinto e ho la percezione di essere andato a segno .

---------- Messaggio inserito alle 01:03 PM ---------- il messaggio prcedente inserito alle 12:54 PM ----------

Vado per avvicinarmi e prendere l’asta e sento che è incastrata ma vibra in maniera inconfondibile ovviamente non si vedeva niente per la fanghiglia sollevata dai colpi di coda , niente torcia visto che ero a pesce bianco.
In qualche modo riesco a infilarmi un po’ sotto il lastrone e a tentoni seguendo l’asta trovo il pesce individuo la testa e riesco a infilare le dita nelle orbite del pesce riesco a tirarlo verso la sagola e fuori dal lastrone taglio la sagola e porto su il pesce , quasi non ci credevo ma era lì una cernia bruna di oltre 4 kg.
L’asta rimase lì presi il fucile e tornai a riva , quando torno il mia caro amico era raggiante lui aveva 4 pesci e mi chiese tu , risposi solo una spigola e questo coso grosso, mi mandò una raffica di vaffa……
Ribattei dicendo che vuoi quando non vado da loro son loro che vengono a cercarmi!
Ciccio58 non è in linea   Rispondi quotando
Mi piace danguerriero, oreip, trikuspide, Yed, fabryboc Piace questo post