Visualizza un messaggio singolo
Vecchio 04-04-21, 02:09 PM   #8
Sep
Utente abituale
 
Registrato dal: Dec 2018
ubicazione: Potenza
Messaggi: 233
Mi piace / Grazie
Grazie (Dati):
Grazie (Ricevuti):
Mi piace (Dati):
Mi piace (Ricevuti):
Menzionato: 0 Post(s)
Quotato: 90 Post(s)
predefinito

L'idea che mi sono fatto di queste realtà è che siano forti solo per il fatto che urlano di più.
I militanti veri sono pochi e sono quelli di cui ogni tanto si vede qualche video mentre rompono le p...e all'appostamento di turno. Il problema è che siccome parlano quasi sempre senza contraddittorio catturano l'opinione dei tiepidi o per meglio dire degli indecisi. Bisognerebbe fare un enorme sforzo per comunicare la caccia per quello che è, perché in questa maniera si cattura più di qualche consenso.
Quanto al nomenclatore delle associazioni, oltre alle maggiori, su base territoriale ce ne sono miriadi, molte delle quali magari anche partendo da finalità condivisibili (dopotutto l'ambiente interessa anche e sopratutto a noi), virano sulla militanza antivenatoria con l'intento di far proselitismo onde far "massa critica" ed aggiudicarsi i progetti più disparati (leggasi danaro pubblico). Ce n'è una delle mie parti ad esempio che negli ultimi giorni sta agitando parecchio le acque sulla vicenda di una lupa che si è sostanzialmente urbanizzata. Era partita come associazione per la promozione del trekking in montagna, facendo anche belle iniziative, ma ho idea che sta per diventare una onlus anti caccia per cercare di farsi accreditare il Centro Recupero Animali Selvatici.
"A pensar male degli altri si commette peccato, ma molto spesso ci si indovina"
Sep non è in linea   Rispondi quotando