Visualizza un messaggio singolo
Vecchio 22-08-15, 12:05 AM  
Massi
Guru del forum
 
Registrato dal: Dec 2011
ubicazione: Terni
Messaggi: 1,929
Mi piace / Grazie
Grazie (Dati):
Grazie (Ricevuti):
Mi piace (Dati):
Mi piace (Ricevuti):
Menzionato: 3 Post(s)
Quotato: 459 Post(s)
predefinito

Quote:
Originariamente inviata da paolohunter Visualizza il messaggio
Dico questo perché uso le armi rigate

Se fossi stato il killer (chiunque e dovunque fosse) avrei scelto un calibro 22 ad altissima velocità con palla di medio-medio/alta espansione sui 50/55 grani (non esplosiva all'impatto). Bersaglio non protetto, masse muscolari modeste, bersaglio in movimento e quindi alta probabilità di colpo piazzato non benissimo..... anche senza un colpo definitivo alla testa.... quasi impossibile sopravvivere con un colpo simile al tronco.
Se invece avessi dovuto sparare da più lontano, magari dal fianco.... alta probabilità di bersaglio parzialmente coperto dalla scorta e/o da parti del veicolo. Prevalente la necessità di attingere comunque il bersaglio a discapito del migliore effetto terminale..... calibro 308/30-06 palla blindata sui 170 grani

Uno o più colpi del primo avrebbero avuto un effetto "esplosivo", uno o più colpi del secondo avrebbero prodotto ferite più contenute (magari dopo aver attraversato due corpi e una portiera).

---------- Messaggio inserito alle 11:52 PM ---------- il messaggio prcedente inserito alle 11:51 PM ----------

Sugli alieni, invece, mi dichiaro totalmente incompetente

---------- Messaggio inserito alle 11:57 PM ---------- il messaggio prcedente inserito alle 11:52 PM ----------

Per il primo uso.... un 22 swift ( c'era già il 22-250 ? ottimo anche quello) con la possibilità di usare armi abbastanza corte e leggere ed, eventualmente, ripetere facilmente il colpo. Altrimenti un più corposo 25-06 (ma mi sembra già troppa roba)
Lee Harvey Osvald non era certamente un incompetente in materia d' armi, se ha scelto un Mallicher Carcano un motivo ci doveva essere, è un calibro che ha un alta densità sezionale associato ha un minimo rinculo, alta densità sezionale uguale alto potere perforante e traiettoria stabile, basso rinculo uguale minore disturbo per i colpi successivi.
I calibri 22 ad alta intensità hanno proiettili troppo fragili e facilmente deviabili se incontrano anche ostacoli minimi e troppo rumore di sparo facilmente individuabile da dove partono i colpi.
P.S. le cartucce erano di produzione Americana e non di surplus ex militari italiane, che vanno in ogni dove
Saluti
Massi non è in linea   Rispondi quotando
Grazie parsifal69 Ha ringraziato per questo post
Mi piace Generale Lee Piace questo post