Il forum sulla caccia e sulla cinofilia

Vai indietro   Il forum sulla caccia e sulla cinofilia > I Forum sulle Armi e Caricamenti > Armi & Polveri

Avvisi

Rispondi
 
Strumenti della discussione Modalità di visualizzazione
Vecchio 28-07-22, 01:27 PM   #21
louison
Guru del forum
 
Registrato dal: Jul 2012
ubicazione: LUGO DI VICENZA
Messaggi: 3,102
Mi piace / Grazie
Grazie (Dati): 0
Grazie (Ricevuti): 255
Mi piace (Dati): 0
Mi piace (Ricevuti): 551
Menzionato: 6 Post(s)
Quotato: 1104 Post(s)
predefinito

Quote:
Originariamente inviata da lacopo giuseppe Visualizza il messaggio
Ai miei tempi esisteva la Dino Ferrari, carrozzeria Fiat , motore originale Ferrari. La Browing si faceva costruire le sue doppiette dalla Lebeau, eccellenti dal costo non proibitivo delle Lebeau originali. Un po’ come la Dino Ferrari.
Fai ancora una volta enorme confusione e i collezionisti di automobili d'epoca griderebbero allo scandolo .........Di Dino Ferrari c'è ne una sola ed è la 246 GT (tutta Ferrari al 100% e motore da 2400 a 6 cilindri) automobile dalla linea stupenda firmata da Pininfarina ; è oggi ricercatissima dagli appassionati ed il prezzo in condizioni perfette può raggiungere anche 200-300.000 euro .... Non va confusa con le Dino Fiat che sono completamente diverse, imparagonabili alla 246 GT ed ormai dimenticate senza rimpianti ; hanno solo in comune il motore della Ferrari Dino 246 fornito alla Fiat tramite un preciso contratto commerciale .................................................. .....................Riguardo alla doppietta Browning di tipo Holland Holland commercializzata in pochi esemplari e per breve periodo circa una quindicina di anni fa si può fare riferimento al catalogo Browning del tempo che dichiarava "assemblaggio effettuato dalla Lebeau Corally" .. Si potrebbero solo fare delle ipotesi : parti meccaniche e canne fornite semilavorate da Browning e tutta la impegnativa finitura e assemblaggio a cura degli armaioli provetti della L. Corally .

Ultima modifica di louison; 28-07-22 a 10:21 PM
louison non è in linea   Rispondi quotando
Mi piace oreip Piace questo post
Vecchio 28-07-22, 05:03 PM   #22
bopi
Ho rotto il silenzio
 
Registrato dal: Apr 2015
ubicazione: torino
Messaggi: 40
Mi piace / Grazie
Grazie (Dati): 0
Grazie (Ricevuti): 0
Mi piace (Dati): 0
Mi piace (Ricevuti): 12
Menzionato: 0 Post(s)
Quotato: 14 Post(s)
predefinito

Egr. Sig. Skeetshooter
La ringrazio per aver “ volgarizzato “ in meglio il mio pensiero, cosa che non mi era riuscita, evidentemente.
Questo mi conforta in quanto il Suo coincide con quello di un Signore ( che mi onora della Sua amicizia e che reputo un vero Esperto dell’Arte Armiera, e dal quale ho avuto nuovo e vigoroso input verso Quella ) che un giorno fa mi ha scritto, che condivido e che mi permetto di riportare:
“ …410 Mag. di Francotte: certo, ha le batterie Anson e le piastre lunghe per ammaliare un po’ di più il cliente, ma anche così il lavoro è puntualmente eseguito: firme del genere non si “sputtanavano” (e perdoni la bassezza linguistica) mettendo in commercio fucili non adeguati alla classe e alla fama della Casa, ovviamente parametrata a un certo prezzo; e la clientela del tempo sapeva valutare opportunamente queste differenze. “
Cordialità. Pietro
bopi non è in linea   Rispondi quotando
Mi piace Skeetshooter, oreip Piace questo post
Vecchio 28-07-22, 07:10 PM   #23
louison
Guru del forum
 
Registrato dal: Jul 2012
ubicazione: LUGO DI VICENZA
Messaggi: 3,102
Mi piace / Grazie
Grazie (Dati): 0
Grazie (Ricevuti): 255
Mi piace (Dati): 0
Mi piace (Ricevuti): 551
Menzionato: 6 Post(s)
Quotato: 1104 Post(s)
predefinito

Quote:
Originariamente inviata da Skeetshooter Visualizza il messaggio
Ho avuto armi di bravi costruttori, di buon livello, come i F.lli Piotti, Cosmi, Churchill, un SO3EELL.
Armi che mi hanno soddisfatto anche se non avevano marchi ascrivibili al gotha dell'archibugeria.


Bisognerebbe anche fare riferimento al periodo di costruzione ... Prima dell'ultima guerra mondiale il gotha dell'archibugeria era fuori dai nostri confini ... Ma in tempi più recenti le cose sono cambiate e secondo noti e indiscussi esperti di archibugeria è in Italia che fabbrichiamo sia la migliore doppietta che il migliore sovrapposto al mondo ; i nomi li lascio intuire a chi ha qualche cognizione .
louison non è in linea   Rispondi quotando
Mi piace Skeetshooter, oreip Piace questo post
Vecchio 28-07-22, 08:43 PM   #24
pippo46
Utente abituale
 
L'avatar di pippo46
 
Registrato dal: Aug 2012
ubicazione: potenza
Messaggi: 343
Mi piace / Grazie
Grazie (Dati): 11
Grazie (Ricevuti): 35
Mi piace (Dati): 12
Mi piace (Ricevuti): 99
Menzionato: 0 Post(s)
Quotato: 126 Post(s)
predefinito

Quote:
Originariamente inviata da louison Visualizza il messaggio
Fai ancora una volta enorme confusione e i collezionisti di automobili d'epoca griderebbero allo scandolo .........Di Dino Ferrari c'è ne una sola ed è la 246 GT (tutta Ferrari al 100% e motore da 2400 a 6 cilindri) automobile dalla linea stupenda firmata da Pininfarina ; è oggi ricercatissima dagli appassionati ed il prezzo in condizioni perfette può raggiungere anche 200-300.000 euro .... Non va confusa con le Dino Fiat che sono completamente diverse, imparagonabile alla 246 GT ed ormai dimenticate senza rimpianti ; hanno solo in comune il motore della Ferrari Dino 246 fornito alla Fiat tramite un preciso contratto commerciale .................................................. .....................Riguardo alla doppietta Browning di tipo Holland Holland commercializzata in pochi esemplari e per breve periodo circa una quindicina di anni fa si può fare riferimento al catalogo Browning del tempo che dichiarava "assemblaggio effettuato dalla Lebeau Corally" .. Si potrebbero solo fare delle ipotesi : parti meccaniche e canne fornite semilavorate da Browning e tutta la impegnativa finitura e assemblaggio a cura degli armaioli provetti della L. Corally .
Dino 246 GT: storia nella storia!!
Le Dino Fiat: Dino coupe’ era veramente una brutta macchina; appena accettabile il modello spider. In comune avevano una affidabilità disarmante. Allora non vi erano tutor, i limiti di velocità erano solo brutti scarabocchi su segnali stradali; bene, a me è capitato più di una volta di trovarmi con il motore piantato mentre ero sui 180 km/h. Roba da mandare affan..lo tutta la meccanica Fiat/Ferrari.
Un vero aborto. Venduta dopo pochi mesi. Storia finita con un brutto ricordo.
Scusare l’OT, ma era un po’ dovuto! Grazie.
__________________
Ogni mattina si alzano un furbo e un coglione.
Se si incontrano l'affare è fatto. Waltere (gigiproietti)
pippo46 non è in linea   Rispondi quotando
Grazie Skeetshooter Ha ringraziato per questo post
Mi piace oreip Piace questo post
Vecchio 05-08-22, 09:46 AM   #25
bopi
Ho rotto il silenzio
 
Registrato dal: Apr 2015
ubicazione: torino
Messaggi: 40
Mi piace / Grazie
Grazie (Dati): 0
Grazie (Ricevuti): 0
Mi piace (Dati): 0
Mi piace (Ricevuti): 12
Menzionato: 0 Post(s)
Quotato: 14 Post(s)
predefinito

Riapro la discussione perchè mi corre il dovere di fare una precisazione: ho affermato che i Toschi utilizzassero bascule semilavorate Scott, il Sig. Roberto Barina mi correggeva sottolineando che fossero le canne; di rimando confermavo la mia versione frutto di una discussione con un Esperto dell'Arte Armiera. Da allora ( avendo fatto mio l'imperativo Cartesiano del " dubitans " ) ho cercato di fare ulteriori verifiche rivolgendomi ad una " Summa " dell'argomento Fucili da caccia: Gianoberto Lupi. Nel volume " Grandi fucili da caccia " ( ed. Olimpia ), alla pag 64 è riportato quanto segue : " Dal tempo di Roberto Toschi si costruirono .... doppiette a cani esterni.... sulle quali venivano montate canne finissime espressamente costruite per loro ordine con l'acciaio... da W.C. Scott di Birmingham .... ". Si conferma dunque che le canne erano di provenienza estera ( si citano anche Altri, oltre a Scott ). Ho messo la pulce nell'orecchio ai miei due interlocutori, Esperti i quali " sarebbero " giunti alla conclusione che niente vieta di pensare che anche le bascule potrebbero essere state fornite dai figli di Albione. Questo è quanto, ma giusto il doverlo sottolineare.
Saluti. Pietro
bopi non è in linea   Rispondi quotando
Mi piace oreip, mauro leuzzi Piace questo post
Vecchio 05-08-22, 04:49 PM   #26
louison
Guru del forum
 
Registrato dal: Jul 2012
ubicazione: LUGO DI VICENZA
Messaggi: 3,102
Mi piace / Grazie
Grazie (Dati): 0
Grazie (Ricevuti): 255
Mi piace (Dati): 0
Mi piace (Ricevuti): 551
Menzionato: 6 Post(s)
Quotato: 1104 Post(s)
predefinito

Quote:
Originariamente inviata da bopi Visualizza il messaggio
Gianoberto Lupi. Nel volume " Grandi fucili da caccia " ( ed. Olimpia ), alla pag 64 è riportato quanto segue : " Dal tempo di Roberto Toschi si costruirono .... doppiette a cani esterni.... sulle quali venivano montate canne di provenienza estera ( si citano anche Altri, oltre a Scott ). Esperti i quali " sarebbero " giunti alla conclusione che niente vieta di pensare che anche le bascule potrebbero essere state fornite dai figli di Albione.

A quel tempo era una scelta obbligata ; in Inghilterra c'erano i migliori maestri cannonnieri ... Le canne evidenziano la loro origine anche riportando i punzoni dei Banchi di prova inglesi ......... Sulle bascule è difficile indagare essendo possibile partire da un semilavorato ; anche in tempi più recenti ci sono stati noti artigiani che hanno fatto ricorso a bascule valtrumpine o belghe .
louison non è in linea   Rispondi quotando
Mi piace oreip Piace questo post
Vecchio 05-08-22, 05:08 PM   #27
roberto barina
Guru del forum
 
Registrato dal: Aug 2010
ubicazione: fiesso d'artico
Messaggi: 2,242
Mi piace / Grazie
Grazie (Dati): 1
Grazie (Ricevuti): 122
Mi piace (Dati): 7
Mi piace (Ricevuti): 332
Menzionato: 0 Post(s)
Quotato: 206 Post(s)
predefinito

Quote:
Originariamente inviata da bopi Visualizza il messaggio
Riapro la discussione perchè mi corre il dovere di fare una precisazione: ho affermato che i Toschi utilizzassero bascule semilavorate Scott, il Sig. Roberto Barina mi correggeva sottolineando che fossero le canne; di rimando confermavo la mia versione frutto di una discussione con un Esperto dell'Arte Armiera. Da allora ( avendo fatto mio l'imperativo Cartesiano del " dubitans " ) ho cercato di fare ulteriori verifiche rivolgendomi ad una " Summa " dell'argomento Fucili da caccia: Gianoberto Lupi. Nel volume " Grandi fucili da caccia " ( ed. Olimpia ), alla pag 64 è riportato quanto segue : " Dal tempo di Roberto Toschi si costruirono .... doppiette a cani esterni.... sulle quali venivano montate canne finissime espressamente costruite per loro ordine con l'acciaio... da W.C. Scott di Birmingham .... ". Si conferma dunque che le canne erano di provenienza estera ( si citano anche Altri, oltre a Scott ). Ho messo la pulce nell'orecchio ai miei due interlocutori, Esperti i quali " sarebbero " giunti alla conclusione che niente vieta di pensare che anche le bascule potrebbero essere state fornite dai figli di Albione. Questo è quanto, ma giusto il doverlo sottolineare.
Saluti. Pietro
Buongiorno a tutti
Pietro ero sicuro delle mie affermazioni, mi fa piacere per te che ti sei documentato.
Personalmente non amo le polemiche sterili, quindi non ho insistito.
Un saluto Roberto Barina
roberto barina non è in linea   Rispondi quotando
Mi piace oreip Piace questo post
Vecchio 06-08-22, 09:29 AM   #28
bopi
Ho rotto il silenzio
 
Registrato dal: Apr 2015
ubicazione: torino
Messaggi: 40
Mi piace / Grazie
Grazie (Dati): 0
Grazie (Ricevuti): 0
Mi piace (Dati): 0
Mi piace (Ricevuti): 12
Menzionato: 0 Post(s)
Quotato: 14 Post(s)
predefinito

Egr. Sig Barina
siamo in due a rifuggire le polemiche sterili. E' per questo che ho ritenuto doveroso scrivere l'ultimo mio intervento che non vuole essere una ammissione di colpa ma una necessaria sottolineatura. Un Forum non è un Ring ma, io credo, un Cenacolo ove tutti concorrono a migliorare le conoscenze reciproche. Giustamente il Sig. Lousion evidenzia quanto possa essere difficile, o quantomeno difficoltoso, indagare sulla originalità delle bascule. Alla fine, la operosità, la sagacia, il Genio del " nostro " Artigiano Armaiolo vengono fatti salvi, ed elevati alle massime vette proprio perchè il " pezzo " è un semilavorato che perderà man mano la sua prima origine.
Cordiali saluti.
Pietro
bopi non è in linea   Rispondi quotando
Mi piace oreip Piace questo post
Vecchio 06-08-22, 11:17 AM   #29
l'inglese
Moderatore Setter & Pointer
 
L'avatar di l'inglese
 
Registrato dal: Mar 2008
ubicazione: Arzignano, Vicenza
Messaggi: 3,790
Mi piace / Grazie
Grazie (Dati): 148
Grazie (Ricevuti): 205
Mi piace (Dati): 955
Mi piace (Ricevuti): 1090
Menzionato: 3 Post(s)
Quotato: 440 Post(s)
predefinito

Aldilà di tremende esperienze, che capisco, dire che la Fiat Dino era brutta non mi trova d' accordo... Inoltre c' era anche una prima 206, con motore 2000 sia per la Ferrari che per la Fiat. La Ferrari Dino 246, magari GTS, e' qualcosa di spettacolare e dal fascino eterno!!! Almeno per me... Scusatemi l' OT, ma di armi fini sono completamente a digiuno. Mentre il mio Cuore, oltre che per certi Cani, accelera molto anche per le Auto Sportive...
__________________
Roberto

Con affetto e simpatia

un saluto

l' inglese
l'inglese non è in linea   Rispondi quotando
Mi piace lacopo giuseppe Piace questo post
Vecchio 06-08-22, 02:37 PM   #30
lacopo giuseppe
Guru del forum
 
Registrato dal: Oct 2014
ubicazione: roma
Messaggi: 4,348
Mi piace / Grazie
Grazie (Dati): 775
Grazie (Ricevuti): 427
Mi piace (Dati): 1917
Mi piace (Ricevuti): 1380
Menzionato: 1 Post(s)
Quotato: 1013 Post(s)
predefinito

Quote:
Originariamente inviata da louison Visualizza il messaggio
Fai ancora una volta enorme confusione e i collezionisti di automobili d'epoca griderebbero allo scandolo .........Di Dino Ferrari c'è ne una sola ed è la 246 GT (tutta Ferrari al 100% e motore da 2400 a 6 cilindri) automobile dalla linea stupenda firmata da Pininfarina ; è oggi ricercatissima dagli appassionati ed il prezzo in condizioni perfette può raggiungere anche 200-300.000 euro .... Non va confusa con le Dino Fiat che sono completamente diverse, imparagonabili alla 246 GT ed ormai dimenticate senza rimpianti ; hanno solo in comune il motore della Ferrari Dino 246 fornito alla Fiat tramite un preciso contratto commerciale .................................................. .....................Riguardo alla doppietta Browning di tipo Holland Holland commercializzata in pochi esemplari e per breve periodo circa una quindicina di anni fa si può fare riferimento al catalogo Browning del tempo che dichiarava "assemblaggio effettuato dalla Lebeau Corally" .. Si potrebbero solo fare delle ipotesi : parti meccaniche e canne fornite semilavorate da Browning e tutta la impegnativa finitura e assemblaggio a cura degli armaioli provetti della L. Corally .
Si è vero volevo dire e parlare degli scambi commerciali che c’erano una volta, e ci sono ancora oggi. La Dino Fiat montava motore Ferrari su carrozzeria Fiat , all’epoca non dico la data ( facevo l’aiuto meccanico nell’ officina di mio fratello più grande) approssimativa ,altrimenti ti vai a documentare e mi dai del confusionario quindi niente anno . Poi a riguardo la doppietta Browing assemblata dalla Lebeau, io queste cose le ho lette nei vari diana armi , tac armi , e tante altre riviste che colleziono dal 1965 , da quando avevo 12 anni. Tenute tutte in ordine nella mia seconda casa. Certo le notizie le ho lette quindi presumo che siano vere , purtroppo il tempo corre veloce, e io non sono bravo a ricorrere a internet x affermare ciò che ho letto tanti anni fa. Le canne che molti artigiani Romagnoli compravano in Inghilterra lo letto svariate volte, ho pure letto che nel dopoguerra le bascule le ottenevano con scarti bellici sapientemente lavorati e fucinati con attrezzatura inventato dai vari Zanotti e altri . Se vado nella mia biblioteca ti posso assicurare molto molto ben fornita ti saprei dire molto di più, aggiungi . tu ciò che non ho scritto io . Ti sono grato.

Ultima modifica di lacopo giuseppe; 06-08-22 a 02:44 PM
lacopo giuseppe non è in linea   Rispondi quotando
Rispondi

Tag
belle, che, cose, del, tempo

Strumenti della discussione
Modalità di visualizzazione

Regole d'invio
Non puoi inserire discussioni
Non puoi inserire repliche
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è attivo
Le smilie sono attive
Il codice IMG è attivo
il codice HTML è attivo

Salto del forum

Tutti gli orari sono GMT +2. Attualmente sono le 06:21 AM.



...
Powered by vBulletin versione 3.8.11
Copyright ©: 2000 - 2022, Jelsoft Enterprises Ltd. Compatibile TAPATALK per il tuo Mobile
Feedback Buttons provided by Advanced Post Thanks / Like v3.6.3 (Pro) - vBulletin Mods & Addons Copyright © 2022 DragonByte Technologies Ltd.
User Alert System provided by Advanced User Tagging v3.2.7 (Pro) - vBulletin Mods & Addons Copyright © 2022 DragonByte Technologies Ltd.