Il forum sulla caccia e sulla cinofilia

Vai indietro   Il forum sulla caccia e sulla cinofilia > I Forum sulla caccia > Caccia di selezione

Avvisi

Rispondi
 
Strumenti della discussione Modalità di visualizzazione
Vecchio 11-01-22, 12:11 PM   #1
matteo1966
Guru del forum
 
L'avatar di matteo1966
 
Registrato dal: Apr 2010
ubicazione: Liguria
Messaggi: 1,573
Mi piace / Grazie
Grazie (Dati): 177
Grazie (Ricevuti): 159
Mi piace (Dati): 449
Mi piace (Ricevuti): 594
Menzionato: 2 Post(s)
Quotato: 549 Post(s)
predefinito Ultima giornata a camosci

Questa stagione di caccia in montagna è andata bene e i piani di abbattimento rispettati quasi in toto, nonostante la clamorosa padella che raccontai.
Ho già fatto diverse fucilate in questa stagione, ma per questa uscita vale forse la pena scrivere qualche riga (anche perché non credo la ripeterò…).
10 minuti per leggere, un click per uscire se poco interessante.

Mancava da chiudere la fascetta C2 dello yearling che di solito riserviamo per le ultime due decadi di novembre, dando prima la precedenza agli adulti.
Invece, 10 gg prima, la Federazione cambia le carte in tavola comunicando uno stop totale della caccia al camoscio per l’11 novembre (di solito chiudevano solo l’adulto C3), aspettare la fine della stagione degli accoppiamenti e una ri-apertura per C2 e C1 (giovane dell’annata) dal 12 dicembre fino al 9 gennaio.
Siamo un po’ delusi, il nostro territorio di caccia è situato molto in altitudine e in luoghi difficili da raggiungere già in estate, figuriamoci in pieno inverno! Dò per scontato che il braccialetto quest’anno lo restituiremo aperto.
La cosa però mi disturbava e in cuor mio la tentazione di fare un tentativo era forte.

Durante questo periodo natalizio ho passato qualche giorno in montagna a media altitudine (1.000 metri); ho fatto con famiglia diverse escursioni e valutato da vicino le condizioni in alta montagna: 10 gg di caldo inusuale hanno sciolto tanto sui versanti esposti a S, è rimasta neve sui versanti N ma è molto ghiacciata in quanto si è “trasformata” come in primavera e compattata.
Decido per un tentativo e valuto in sabato scorso (penultimo giorno disponibile) il miglior meteo possibile.
Chiamo i guardaparco un paio di giorni prima avvertendoli delle mie intenzioni e che avrei attraversato il parco a notte col fucile nello zaino. Ho un permesso annuale per farlo, ma volevo evitare di “agitarli” vedendo, a gennaio e di notte, un pazzo che va in giro armato per il parco: mi ringraziano, raccomandazioni di prudenza, richiesta di avvertirli non appena rientrato e….”buona caccia”! Non mi nascondono di rispettare la caccia e (pochi) cacciatori, ma di essere comunque dalla parte dei camosci
Lascio la macchina a 1.350 metri e -5° di temperatura; con la frontale alle 6.00 sono in marcia.

Lungo un antico sentiero di transumanza e traffico merci tra la valle piemontese dove mi trovo e l’opposta ex ligure salgo veloce nonostante il discreto carico nello zaino e alle prime luci dell’alba faccio la prima sosta per mettere i ramponi; lastroni di ghiaccio prima e neve ghiacciata dopo rendono il cammino pericoloso.
Alla luce del giorno incomincio a vedere camosci ovunque, molto in altitudine sulle pareti esposte a S alla mia destra: qualche animale isolato, ma soprattutto tre grossi branchi. Si trovano però in Italia, zona contigua al parco e caccia ormai chiusa. Comincio a temere che siano tutti qui e di non trovare nulla una volta girato il colle ed il confine di stato.

In due ore e 10 minuti sono al colle, 2.100 metri, tanta neve ammucchiata e freddo intensificato da forti raffiche di vento. Il regalo di Natale di mia moglie (completo pantaloni/interno giacca/giacca) è particolarmente apprezzato.
Lascio le facili, benchè ripide, pareti sulla mia destra per fare una lunga cresta a N ed arrivare a un’altra parete bene esposta a S dove spero di trovare altri camosci. Un’altra ora abbondante e mi appresto a girare la cresta, a 2.300 metri di quota: un branco di 14 camosci pascola a 350 metri da me, in lento allontanamento. Penso alla strategia di avvicinamento e mi affretto. Arrivato dove stava il branco, subito prima di una crestina dove li avevo visti sparire mi parte una camozza adulta da un calanco sulla destra e mi attraversa 15 metri davanti: sono sicuro mi abbia visto e vada ad avvertire il branco. Deluso, con prudenza mi affaccio dalla cresta e….la camozza è 10 m davanti a me che pascola tranquilla! Mi inchiodo, mi appiattisco al suolo e ogni tanto alzo gli occhi per capire. 10 infiniti minuti e nulla succede; alzo mano e telefono e scatto un paio di foto, ma mi percepisce: non capisce in quanto mi è sopravvento e ha il sole in faccia, ma guarda insistentemente verso di me. Strisciando torno indietro bene al coperto, apro lo zaino per mangiare qualcosa e lasciar tranquillizzare la situazione. Non mi pare sia la capobranco, è femmina di 5/6 anni, ma sono terrorizzato dal fatto che, percependomi, mi allontani il branco intero.
Dopo mezz’ora mi ri-affaccio e lei…è sempre qui Decido di raggirarla a destra, tenendomi coperto dalla cresta; altra mezz’ora e diversi passaggi da alpinismo in cui rimpiango di non aver portato la piccozza da ghiaccio ed eccomi dall’altra parte col branco tranquillo a 290 metri. Studio la situazione e incomincio ad individuare le femmine e i relativi capretti (C1) a cui non posso sparare. Difficile da ‘sta distanza trovare i binelli in quanto per risparmiare peso ho lasciato il lungo a casa. I 7 ingrandimenti del fido Habicht non sono sufficienti. Tanto a me piace sparare vicino
Avanzo con le coperture del terreno e grazie a sole e vento favorevoli fino a un piccolo spiazzo che permette di stare confortevole e coperto: il branco è tra i 196 e i 210 metri; piazzo zaino e carabina e studio individualmente il branco: ci lascio gli occhi prima di individuare con ragionevole certezza due yearling e mi concentro sul più vicino che, in più, è femmina (e quest’anno abbiamo preso più maschi).
Dovrei dare 3 click up per portare la partition 100 grani dalla MRD a cui è regolata all’attuale distanza di tiro, ma l’angolo di sito è importante e decido quindi di lasciare così.
Parte la fucilata e, grazie al poco rinculo del .243 e agli 8 ingrandimenti che sto usando vedo nell'ottica il camoscio crollare sul colpo
Il resto del branco rimane sul posto non meno di 5 minuti, limitandosi a controllare il compagno che scivola verso valle inerme; ci sono diverse creste simili e so che una volta là non sarà facile trovare il posto dell’anschuss quindi telemetro la distanza esatta al metro; farò la stessa cosa dalla parte opposta per conferma.
Finalmente si allontanano e io, dopo ancora una decina di minuti, mi muovo. Purtroppo l’animale è sceso un centinaio di metri e mi complica il recupero: sono su pendenze estreme, su terreno privo di neve ma durissimo e scivolosissimo anche a causa dell’erba secca. Benedico i ramponi 12 punte, ricordo di quando arrampicavo su cascate (25 anni fa, sigh).
Arrivo all’animale e…ho sbagliato il riconoscimento: femmina giovane, ma non yearling bensì dell’anno prima; poco male, sempre nel braccialetto C2 francese rientra.
Con fatica rientro al colle ma un’altra fatica mi attende: ho lasciato un bastoncino su in cima e mi tocca tornare a prenderlo: è un regalo che avevo fatto a mia moglie, mi fa un culo così se non torna a casa!
45 minuti di marcia veloce, senza zaino ed arma e sono di nuovo al colle.
Vi risparmio i dettagli della “via crucis” per rientrare alla macchina; ci sono arrivato alle 18, distrutto e con male a schiena, spalle, articolazioni tutte…
Ho fatto un dislivello di oltre 2.000 metri, camminando 11 ore, 8 coi ramponi ai piedi e questo certo non ha aiutato in quanto è un modo poco naturale di camminare a cui, in più, non sono abituato. La caccia chiuderà il giorno dopo, in ogni caso giorni e giorni necessiterebbero prima che mi torni la voglia di una simile avventura.
Aggiungo qualche foto per mostrare l’ambiente, la camozza vedetta e il frutto della giornata.
Icone allegate
IMG_20220108_092049_0.jpg‎   IMG_20220108_104945_4.jpg‎   IMG_20220108_102615_9.jpg‎   IMG_20220108_115423_1.jpg‎  
__________________
La mia presentazione https://www.ilbraccoitaliano.net/foru...ad.php?t=24731

Ultima modifica di matteo1966; 11-01-22 a 07:10 PM
matteo1966 non è in linea   Rispondi quotando
Grazie toperone1, trikuspide, Valerio, enrico.83, cero and 11 altri Ha ringraziato per questo post
Vecchio 11-01-22, 01:33 PM   #2
enrico.83
Guru del forum
 
L'avatar di enrico.83
 
Registrato dal: Dec 2014
ubicazione: Bologna
Messaggi: 2,479
Mi piace / Grazie
Grazie (Dati): 522
Grazie (Ricevuti): 195
Mi piace (Dati): 2966
Mi piace (Ricevuti): 897
Menzionato: 2 Post(s)
Quotato: 1155 Post(s)
predefinito

Che avventura!!!

Certo che riuscire ad attendere mezz'ora, mangiando qualcosa nel frattempo, con un esemplare a 15 metri dietro alla cresta ed il branco relativamente vicino .... io non ci riuscirei proprio! Sarei sempre lì a sbirciare per vedere se qualcosa cambia oppure già ad aggirare per evitare di essere scorto. Hai avuto un bel self-control ed una bella pazienza ...e difatti ne sei stato premiato

L'incredibile faticata del rientro verrà molto probabilmente catalogata (dopo un po' di tempo per lo smaltimento ) come un ricordo indelebile e piano piano assumerà un sapore agrodolce ... poi più dolce che agro ...

E complimenti per il prelievo!

enrico.83 non è in linea   Rispondi quotando
Grazie matteo1966 Ha ringraziato per questo post
Vecchio 11-01-22, 02:02 PM   #3
cero
Guru del forum
 
L'avatar di cero
 
Registrato dal: Jan 2009
ubicazione: Romagna
Messaggi: 2,299
Mi piace / Grazie
Grazie (Dati): 96
Grazie (Ricevuti): 199
Mi piace (Dati): 588
Mi piace (Ricevuti): 882
Menzionato: 13 Post(s)
Quotato: 1292 Post(s)
predefinito

Complimenti!!!
Per l'abbattimento innanzi tutto, per l'impegno, la fatica, la forza fisica e direi anche mentale. La caccia a quelle quote non è alla portata di tutti, mia sicuramente no. Complimenti anche per il bel racconto. Grazie di averci reso partecipi.
cero non è in linea   Rispondi quotando
Grazie matteo1966 Ha ringraziato per questo post
Vecchio 11-01-22, 02:54 PM   #4
pippo46
Utente abituale
 
L'avatar di pippo46
 
Registrato dal: Aug 2012
ubicazione: potenza
Messaggi: 317
Mi piace / Grazie
Grazie (Dati): 10
Grazie (Ricevuti): 33
Mi piace (Dati): 8
Mi piace (Ricevuti): 93
Menzionato: 0 Post(s)
Quotato: 114 Post(s)
predefinito

Hai descritto una bella avventura di caccia.Quasi alla Hemingway! Veramente ben raccontata e apprezzata anche da me che non sono cacciatore. Una curiosità: hai utilizzato una carabina in 243 w, un calibro che vorrei utilizzare per il tiro a 200/300 metri, ma sono sempre indeciso. Tu l’hai scelto per la precisione, perché adatto a prede di piccola-media taglia o altro?
Grazie e complimenti ancora.
__________________
Ogni mattina si alzano un furbo e un coglione.
Se si incontrano l'affare è fatto. Waltere (gigiproietti)
pippo46 non è in linea   Rispondi quotando
Grazie matteo1966 Ha ringraziato per questo post
Vecchio 11-01-22, 06:38 PM   #5
Sereremo
Guru del forum
 
Registrato dal: Dec 2011
ubicazione: Valcavallina
Messaggi: 2,350
Mi piace / Grazie
Grazie (Dati): 121
Grazie (Ricevuti): 185
Mi piace (Dati): 387
Mi piace (Ricevuti): 542
Menzionato: 1 Post(s)
Quotato: 638 Post(s)
predefinito

E bravo Matteo66, bella azione, ottimo racconto e tanta invidia, se non altro per le aree di caccia a me molto care. Complimenti!
Da noi purtroppo caccia chiusa fino a fine Agosto…aspettiamo il caldo!


Sereremo non è in linea   Rispondi quotando
Grazie matteo1966 Ha ringraziato per questo post
Mi piace enrico.83 Piace questo post
Vecchio 11-01-22, 07:05 PM   #6
matteo1966
Guru del forum
 
L'avatar di matteo1966
 
Registrato dal: Apr 2010
ubicazione: Liguria
Messaggi: 1,573
Mi piace / Grazie
Grazie (Dati): 177
Grazie (Ricevuti): 159
Mi piace (Dati): 449
Mi piace (Ricevuti): 594
Menzionato: 2 Post(s)
Quotato: 549 Post(s)
predefinito

Quote:
Originariamente inviata da enrico.83 Visualizza il messaggio
Che avventura!!!

Certo che riuscire ad attendere mezz'ora, mangiando qualcosa nel frattempo, con un esemplare a 15 metri dietro alla cresta ed .....
E complimenti per il prelievo!

Grazie Enrico per le belle parole

---------- Messaggio inserito alle 06:55 PM ---------- il messaggio prcedente inserito alle 06:54 PM ----------

Quote:
Originariamente inviata da cero Visualizza il messaggio
Complimenti!!!
Per l'abbattimento innanzi tutto, per l'impegno, la fatica, la forza fisica e direi anche mentale. La caccia a quelle quote non è alla portata di tutti, mia sicuramente no. Complimenti anche per il bel racconto. Grazie di averci reso partecipi.
Troppo gentile!
Forza mentale, più che fisica: non ho purtroppo più 20 anni e non sono certo un colosso.

---------- Messaggio inserito alle 07:03 PM ---------- il messaggio prcedente inserito alle 06:55 PM ----------

Quote:
Originariamente inviata da pippo46 Visualizza il messaggio
Hai descritto una bella avventura di caccia.Quasi alla Hemingway! Veramente ben raccontata e apprezzata anche da me che non sono cacciatore. Una curiosità: hai utilizzato una carabina in 243 w, un calibro che vorrei utilizzare per il tiro a 200/300 metri, ma sono sempre indeciso. Tu l’hai scelto per la precisione, perché adatto a prede di piccola-media taglia o altro?
Grazie e complimenti ancora.
grazie Pippo, ma scomodare Hemingway no!

Sono passato da 30 anni di Mauser 98 in 7x64 e 6.5x57 alla Weath .243 perchè volevo una carabina leggera, robusta e da maltrattare (sapessi cosa non ha visto sabato!).
Il .243 perchè caccio solo capriolo e camoscio, è calibro veloce e teso con prestazioni da magnum (sai che è il bossolo del .308 con restringimento del colletto a 6.17 mm), rinculo mite che permette di leggere la reazione al colpo nell'ottica, trovi munizioni commerciali ovunque e a poco prezzo (non ho tempo per dedicarmi alla ricarica).
E' calibro preciso, vero, ma non lo sceglierei per il poligono in quanto forse un po' esasperato e leggero (patissce il vento). Meglio per te i moderni 6.5 oppure il fratello maggiore .308.
Dopo 5 stagioni che uso il .243 win forse tornerei ai mie due calibri originali, soprattutto al fantastico 7x64, ma non si trovano calibrati nelle moderne bolt leggere in sintetico.

---------- Messaggio inserito alle 07:05 PM ---------- il messaggio prcedente inserito alle 07:03 PM ----------

Quote:
Originariamente inviata da Sereremo Visualizza il messaggio
E bravo Matteo66, bella azione, ottimo racconto e tanta invidia, se non altro per le aree di caccia a me molto care. Complimenti!
Da noi purtroppo caccia chiusa fino a fine Agosto…
Grazie anche a te.
Bella foto, fai piolet traction?
__________________
La mia presentazione https://www.ilbraccoitaliano.net/foru...ad.php?t=24731
matteo1966 non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 11-01-22, 07:17 PM   #7
Sereremo
Guru del forum
 
Registrato dal: Dec 2011
ubicazione: Valcavallina
Messaggi: 2,350
Mi piace / Grazie
Grazie (Dati): 121
Grazie (Ricevuti): 185
Mi piace (Dati): 387
Mi piace (Ricevuti): 542
Menzionato: 1 Post(s)
Quotato: 638 Post(s)
predefinito

Si, anche se ultimamente molte più bottiglie e panettoni ..quindi fatico più del solito
Sereremo non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 11-01-22, 08:38 PM   #8
Skeetshooter
Utente regolare
 
Registrato dal: Jul 2019
ubicazione: Conversano
Messaggi: 164
Mi piace / Grazie
Grazie (Dati): 90
Grazie (Ricevuti): 73
Mi piace (Dati): 332
Mi piace (Ricevuti): 181
Menzionato: 0 Post(s)
Quotato: 79 Post(s)
predefinito

Bella avventura di caccia e ben raccontata!
Complimenti.
__________________
“Non si mente mai così tanto come prima delle elezioni, durante la guerra e dopo la caccia.”
Skeetshooter non è in linea   Rispondi quotando
Grazie matteo1966 Ha ringraziato per questo post
Vecchio 11-01-22, 09:33 PM   #9
carpen
Guru del forum
 
Registrato dal: Feb 2012
ubicazione: Lombardia
Messaggi: 2,848
Mi piace / Grazie
Grazie (Dati): 150
Grazie (Ricevuti): 234
Mi piace (Dati): 908
Mi piace (Ricevuti): 1296
Menzionato: 7 Post(s)
Quotato: 995 Post(s)
predefinito

Complimenti Matteo1966, grazie di avercelo raccontato, mi è sembrato di essere lì con te.

Bella cacciata veramente e mi immagino la sfacchinata.

Se ti portavi il lungo l'avresti capito che era una classe 2 e non uno yearling. ma se va be l'istess
carpen non è in linea   Rispondi quotando
Grazie matteo1966 Ha ringraziato per questo post
Vecchio 11-01-22, 10:57 PM   #10
specialista
Guru del forum
 
Registrato dal: Jul 2012
ubicazione: sesto fiorentino
Messaggi: 3,764
Mi piace / Grazie
Grazie (Dati): 24
Grazie (Ricevuti): 250
Mi piace (Dati): 109
Mi piace (Ricevuti): 417
Menzionato: 0 Post(s)
Quotato: 291 Post(s)
predefinito

Bel racconto e bella avventura, leggendo ho sudato anch’io, mi immagino il rientro, comunque sono delle belle soddisfazioni, complimenti e grazie per aver condiviso.
Cordiali saluti.
specialista non è in linea   Rispondi quotando
Grazie matteo1966 Ha ringraziato per questo post
Mi piace polly1993 Piace questo post
Rispondi

Tag
camosci, giornata, ultima

Strumenti della discussione
Modalità di visualizzazione

Regole d'invio
Non puoi inserire discussioni
Non puoi inserire repliche
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è attivo
Le smilie sono attive
Il codice IMG è attivo
il codice HTML è disattivato

Salto del forum

Tutti gli orari sono GMT +2. Attualmente sono le 01:39 PM.



...
Powered by vBulletin versione 3.8.11
Copyright ©: 2000 - 2022, Jelsoft Enterprises Ltd. Compatibile TAPATALK per il tuo Mobile
Feedback Buttons provided by Advanced Post Thanks / Like v3.6.3 (Pro) - vBulletin Mods & Addons Copyright © 2022 DragonByte Technologies Ltd.
User Alert System provided by Advanced User Tagging v3.2.7 (Pro) - vBulletin Mods & Addons Copyright © 2022 DragonByte Technologies Ltd.