cane e satellitare alla stanziale

Comprimi

Riguardo all'autore

Comprimi

mick93hunting Scopri di più su mick93hunting
X
 
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi
  • mick93hunting
    Utente abituale
    • Sep 2023
    • 902
    • toscana
    • spinoni italiani

    cane e satellitare alla stanziale

    fra fine settembre e i primi di ottobre, nelle varie uscite a vedere di trovare qualche fagiano e quaglia, mi sono imbattuto in alcune persone con dei setter con il satellitare, nonostante cacciassero nelle stoppie. al di là di come la si pensi sul satellitare a caccia, non ne capisco il senso di metterlo su dei cani da ferma in zone fatte completamente da stoppie ed incolti, dove comunque il cane è sempre visibile, anche se fosse a 1000m.
    comunque non si trattava di cucciolini, i cani erano sicuramente adulti, almeno 4/5 anni li avevano.
  • sandro71
    Utente abituale
    • Jun 2006
    • 676
    • roccasecca, , .
    • pointer

    #2
    Ormai io lo metto anche quando li porto nel mio terreno, è una questione di sicurezza. 3 anni fa ero andato nelle mie olive portanto la pointer ed un bastardino che ho a casa. I cani spariscono magicamente, la pointer l'ho ripresa dopo 1 ora sull'altro versante della montagna con un taglio da cinghiale ricucito con 12 punti, la bastardina dopo 4 giorni che andavo sulla montagna 2 o 3 volte al giorno. Era scesa sullo stesso versante della pointer ed era bellamente in una casa dove c'erano dei bambini che l'avevano adottata (l'unica volta che ho trovato faceboock di qualche utilità).

    Commenta

    • cicagab
      Utente abituale
      • Dec 2019
      • 287
      • Rosignano Marittimo (LI)
      • Weimaraner, Setter Inglese

      #3
      I motivi possono essere molteplici, e siccome lo faccio anch’io anche se a dire il vero terreni dove ho il cane visibile a 1 km non ne frequento, ti dico la mia.
      Io al setter metto sempre il satellitare per un motivo molto semplice, che non c’entra nulla con la caccia: un cane che ha grandi aperture di natura e che, purtroppo nel mio caso, allunga dietro ad un capriolo può incontrare diversi tipi di pericolo in qualsiasi ambiente. Quindi molto semplicemente gli metto sempre il satellitare perché mi fa stare tranquillo sapere sempre dove si trova e sapere di poter intervenire nel minor tempo possibile “a colpo sicuro”. Poi capita spesso che metto il palmare in tasca e lo tolgo quando torno alla macchina, però la serenità che mi dà per me è imprescindibile. Sono scemo ed ho il cane scollegato? Può essere, ma non mi interessa, pago come tutti e a caccia rispettando le regole ci vado come preferisco e come sto meglio.

      Commenta

      • cioni iliano
        Guru del forum
        • May 2017
        • 3213
        • castelfiorentino
        • setter

        #4
        Originariamente inviato da mick93hunting
        fra fine settembre e i primi di ottobre, nelle varie uscite a vedere di trovare qualche fagiano e quaglia, mi sono imbattuto in alcune persone con dei setter con il satellitare, nonostante cacciassero nelle stoppie. al di là di come la si pensi sul satellitare a caccia, non ne capisco il senso di metterlo su dei cani da ferma in zone fatte completamente da stoppie ed incolti, dove comunque il cane è sempre visibile, anche se fosse a 1000m.
        comunque non si trattava di cucciolini, i cani erano sicuramente adulti, almeno 4/5 anni li avevano.
        Fermo restando sull' utilità del dispositivo in aree boscate, soprattutto per la forte presenza di lupi, il satellitare è diventato anche marketing. La settimana scorsa, sono andato a comperare uno strozzatore cilindrico per il mio semi in 28 e l' armiere quando mi ha visto entrare mi ha proposto il Cad della Benelli che aveva in bella vista sullo scaffale sopra alle munizioni, conoscendo la caccia che io svolgo. Ho rifiutato gentilmente e è passato a illustrare ad un altro cliente le meraviglie di quel prodotto.

        Commenta

        • SPRINGER TOSCANO
          Guru del forum
          • Sep 2013
          • 5682
          • VOLTERRA
          • Breton

          #5
          Uso il satellitare dal 2016.....ho sia il teck1 che il tek 1,5 (che in pratica sono uguali) con due collari.

          Se parto da casa, anche per cacciare i fagiani, e mi son dimenticato il satellitare....torno a casa senza esitazione!!

          E' come il cellulare....quando hai iniziato ad usarlo non ne puoi fare a meno.

          La tranquillità che ti da il sapere sempre dove è il cane è impareggiabile.
          The Rebel![;)]

          Commenta

          • mick93hunting
            Utente abituale
            • Sep 2023
            • 902
            • toscana
            • spinoni italiani

            #6
            grazie sandro71 e cicagab, non avevo pensato a queste eventualità, avendo gli spinoni, con cerche abbastanza corte, raramente allargano a 200m, in genere allargano massimo a 50m, per quello non ho mai usato satellitari. per le poche volte che vado nella macchia, uso il campano, perchè nel fitto la cerca è sempre intorno ai 30/40m

            Commenta

            • fabryboc
              Moderatore Setter & Pointer
              • Dec 2009
              • 7909
              • piemonte
              • setter inglese e griffone Korthals

              #7
              Ho un amico che caccia in zona Vigevano, con spinoni e Drahthaar , due anni fa era in piena pianura, con lo spinone a pochi metri...si gira e non lo trova più...era finito nella chiusa di un canale e stava affogando perchè non riusciva a venirne fuori...trovato in tempo grazie al maledetto gps...

              Anni fa il mio socio di caccia, non trova più il cane nel bosco, i gps non esistevano ancora, ma c'erano i beeper (anche quelli oggetto di furiose polemiche), facendo suonare il beeper col telecomando, trova il cane privo di sensi in un laccio per il cinghiale, appena in tempo per salvargli la pelle.

              Una decina d'anni fa, un mio setter dopo esser stato aggredito da un cinghiale, sviluppa una malsana passione per il suide, in un pomeriggio di dicembre ne trova uno, e comincia ad inseguirlo sparendo dal raggio d'azione del beeper (PURTROPPO non c'erano ancora i GPS)...arriva il buio, vado a casa, poso il fucile e prendo la torcia più potente che ho...torno in zona e mi faccio tutto il bosco (4 km circa), cercando di far suonare il beeper, quando stavo per andarmene, sento finalmente il suono in fondo al vallone, vicino ad un ruscello...lo raggiungo, e trovo il cane che mi vede e perde i sensi, lo porto in spalla credendolo morto, e mentre lo carico in macchina, si muove appena...corsa dal veterinario che stava cenando, il cane aveva un versamento polmonare da schiacciamento e il palato sfondato da una zanna....salvato per un pelo...senza il beeper, l'avrei trovato rigido il giorno dopo....col GPS, l'avrei trovato in 10 minuti.

              A tutti i puristi che avversano la tecnologia, dicendo che serve solo ad ammazzare di più, dico che cacciare TRANQUILLI non ha prezzo.

              Io tra l'altro, uso gps e beeper montati sullo stesso collare, il gps per stare tranquillo e monitorare eventuali "licenze" del cane dietro a capre e porci, e il beeper per cacciare, perchè mi piace di più...odio andare sul cane guardando il palmare.

              Inoltre, con un palmare dove sia visibile la traccia del cane, sai anche perfettamente dove è passato, e se ha visitato eventuali rimesse che ti interessano, quindi eviti di andarci, o se non ci è andato, ce lo porti.

              Ma ricorda: anche con cani collegati e in un campo da biliardo, magari ti servirà solo una volta nella vita, ma ne varrà la pena.
              Ultima modifica fabryboc; 25-11-23, 10:16.
              Mala tempora currunt

              Commenta


              • Livia1968
                Livia1968 commenta
                Modifica di un commento
                👏👏👏......hai detto tutto.
            • cioni iliano
              Guru del forum
              • May 2017
              • 3213
              • castelfiorentino
              • setter

              #8
              Originariamente inviato da fabryboc
              Ho un amico che caccia in zona Vigevano, con spinoni e Drahthaar , due anni fa era in piena pianura, con lo spinone a pochi metri...si gira e non lo trova più...era finito nella chiusa di un canale e stava affogando perchè non riusciva a venirne fuori...trovato in tempo grazie al maledetto gps...

              Anni fa il mio socio di caccia, non trova più il cane nel bosco, i gps non esistevano ancora, ma c'erano i beeper (anche quelli oggetto di furiose polemiche), facendo suonare il beeper col telecomando, trova il cane privo di sensi in un laccio per il cinghiale, appena in tempo per salvargli la pelle.

              Una decina d'anni fa, un mio setter dopo esser stato aggredito da un cinghiale, sviluppa una malsana passione per il suide, in un pomeriggio di dicembre ne trova uno, e comincia ad inseguirlo sparendo dal raggio d'azione del beeper (PURTROPPO non c'erano ancora i GPS)...arriva il buio, vado a casa, poso il fucile e prendo la torcia più potente che ho...torno in zona e mi faccio tutto il bosco (4 km circa), cercando di far suonare il beeper, quando stavo per andarmene, sento finalmente il suono in fondo al vallone, vicino ad un ruscello...lo raggiungo, e trovo il cane che mi vede e perde i sensi, lo porto in spalla credendolo morto, e mentre lo carico in macchina, si muove appena...corsa dal veterinario che stava cenando, il cane aveva un versamento polmonare da schiacciamento e il palato sfondato da una zanna....salvato per un pelo...senza il beeper, l'avrei trovato rigido il giorno dopo....col GPS, l'avrei trovato in 10 minuti.

              A tutti i puristi che avversano la tecnologia, dicendo che serve solo ad ammazzare di più, dico che cacciare TRANQUILLI non ha prezzo.

              Io tra l'altro, uso gps e beeper montati sullo stesso collare, il gps per stare tranquillo e monitorare eventuali "licenze" del cane dietro a capre e porci, e il beeper per cacciare, perchè mi piace di più...odio andare sul cane guardando il palmare.

              anche con cani collegati e in un campo da biliardo, magari ti servirà solo una volta nella vita, ma ne varrà la pena.
              Sicuramente la tecnologia è utile. Il dispositivo lo usano anche coloro che, accompagnati dal cane, riservano i fine settimana alle gite fuori porta per poter aver sotto controllo i loro beniamini. Io ho un satellitare per uso " umano" che uso quando accompagno mia figlia a tartufi sia per non perderci sia per segnare i way points dove troviamo i tartufi. Essere contro la tecnologia vorrebbe ritornare al Medio Evo. Per la caccia, che interpreto poeticamente, se lo usassi mi parrebbe di mancare in coerenza. Tutto qui. Ormai poi caccio prevalentemente intorno casa...

              Commenta

              • mick93hunting
                Utente abituale
                • Sep 2023
                • 902
                • toscana
                • spinoni italiani

                #9
                fabry, io non è che sono contrario a prescindere, però alcune volte mi è capitato di veder gente sciogliere 4/5 cani, che di fatto coprivano ampie zone di terreno o anche di macchia e, se presupponevano che uno dei cani avesse sentito qualcosa, ci venivano anche con gli altri, incuranti del fatto che te già ci stavi cacciando prima. anche per questo faccio pochissime uscite a beccacce.

                Commenta


                • mick93hunting
                  mick93hunting commenta
                  Modifica di un commento
                  che è maleducazione, su quello non ci piove

                • fabryboc
                  fabryboc commenta
                  Modifica di un commento
                  I deficienti e i maleducati, sono tali sia usando il gps che non usandolo...io se dove voglio andare, ci vedo qualcuno, cambio aria...e da me, per legge, un cacciatore non può usare più di 2 cani.

                • mick93hunting
                  mick93hunting commenta
                  Modifica di un commento
                  in Toscana il massimo è 3 e, purtroppo, non sempre è rispettato, a volte vedi un campo circondato da 5/6 persone con 7/8 cani all'interno (e non parlo di battute al cinghiale)
              • bagareo
                Utente abituale
                • Dec 2017
                • 608
                • Padova
                • Epagneul breton

                #10
                Caccio praticamente da sempre col beeper; Avevo preso usato un tek 1.5, l'ho dato via prima dell'apertura della stagione scorsa dopo pochi mesi. Motivo: stavo più tempo a guardare il palmare che quello che avevo intorno. Ma caccio al 100% in pianura; se dovessi fare collina o montagna non andrei mai via senza un gps

                Commenta

                • mick93hunting
                  Utente abituale
                  • Sep 2023
                  • 902
                  • toscana
                  • spinoni italiani

                  #11
                  io il campano lo uso le poche volte che vado nella macchia, per avere ad orecchio il cane, che in genere gira sempre abbastanza vicino soprattutto nelle macchie fitte che ci sono da me

                  Commenta

                  • maxpointer73
                    Guru del forum
                    • Aug 2016
                    • 3088
                    • torino
                    • pointer inglese

                    #12
                    Il satellitare ha dato una svolta alla caccia con il cane.(non solo da ferma) ......

                    Come già descritto da Fabry, la possibilità di avere sempre o al fabbisogno sotto controllo il cane non ha prezzo!!! (imprevisti e incidenti sono sempre dietro l'angolo).

                    Che poi.... si sa!!! .... ci sono persone che lo utilizzano per camuffare/nascondere cani che cacciano in modo troppo indipendente quasi sul filo dello sbando più completo....
                    ​​
                    Cosa che in selezione si vede!!!! (PURTROPPO!!) , e si è andata a sommare alle genetiche già esasperate sotto il profilo velocità e presa di terreno...
                    Portando oggi a vari soggetti magari buoni sotto l'aspetto venatorio, ma difficili da gestire perché inutilizzabili o quasi senza GPS a causa di una indipendenza/ velocità /prese di terreno oltre i limiti...

                    Commenta

                    • mick93hunting
                      Utente abituale
                      • Sep 2023
                      • 902
                      • toscana
                      • spinoni italiani

                      #13
                      max, a proposito di esasperazione di velocità dei cani, ho visto spesso, principalmente setter, che al momento del togliere il guinzaglio venivano slanciati, come per farli andare ancora più veloce. secondo me non ha molto senso, neanche nel pulito, però vedo che ora sempre più setter sembrano velocisti.

                      Commenta


                      • maxpointer73
                        maxpointer73 commenta
                        Modifica di un commento
                        Questo gesto fatto da un cacciatore lo trovo ridicolo....
                        Forse vuole assomigliare/imitare qualche grande dressaur senza neanche sapere cosa sta facendo...

                        Questo descrive chiaramente che tipo di cacciatore abbiamo davanti...

                        Non aggiungo altro...

                      • mick93hunting
                        mick93hunting commenta
                        Modifica di un commento
                        infatti, l'ho visto fare qualche volta al quagliodromo e un paio di volte a caccia

                      • fabryboc
                        fabryboc commenta
                        Modifica di un commento
                        I miei setter, se si azzardano a partire come dei pazzi senza che glielo conceda io...gli faccio passare la voglia...
                        Lasciamo che a "lanciare" i cani siano i dresseur, che in 15 minuti si giocano tutto.....
                    • maxpointer73
                      Guru del forum
                      • Aug 2016
                      • 3088
                      • torino
                      • pointer inglese

                      #14
                      Quel famoso gesto ......... (2 righe solo per chiarire ma non voglio andare fuori OT.....
                      se fa piacere si può aprire una discussione sui gesti e comportamenti da tenere sia a caccia che in prova e a cosa servono)...

                      Lo sgancio "slancio".... è diventato grazie a famosi dressaur un'icona del mondo della cinofilia agonistica.....

                      Oggi in molti eseguono questo gesto (reputato da FIGO!!!), senza poi saper accorgersi di quali altre cose avrebbe bisogno il cane, e a che cosa serve ......

                      Qualsiasi cane, a maggior ragione quelli da prove (quindi di grande passione e potenza fisica) più lo trattieni, più tira.... e si punta in avanti con peso e baricentro.
                      Quindi prima lo trattengo e lui si carica come una molla , e poi lo accompagno con la giusta forza e velocità, nella sua massima spinta...

                      Questo gesto oltre che " estetico ", agli occhi di chi guarda permette di passare da cane fermo a cane in piena azione di spinta in brevissimi metri.....
                      Appagando l'occhio di chi guarda.... (e dando al giudice la possibilità di dire la famosa frase :
                      Allo sgancio si presenta subito sul terreno con buon ritmo!!!!

                      Sopratutto gli inglesi che partecipano in coppia, quindi sganciati in simultanea.... vedere uno dei due cani che già in partenza "parte male" si nota molto..... (da l'impressione di meno grinta e potenza sullo sgancio) .

                      Sono tutte sfumature della cinofilia che guardano e puntano all'esasperazione di certi atteggiamenti, molte volte tralasciando cose molto più importanti visto che si sta giudicando un cane da caccia.

                      Come tutte le cose deve essere fatta bene per ottenere il risultato....
                      Lo dimostra il fatto che molte volte si vedono cani che quasi vengono strozzati, o lanciati in modo errato.... E si vede il cane che subito dopo lo sgancio rallenta per qualche passo, per poi riprendere la sua spinta naturale...

                      Classica azione del conduttore incapace!!!
                      che al posto di ottenere un vantaggio, ne ricava un danno facendo fare pessima figura al soggetto....

                      Commenta

                      • mick93hunting
                        Utente abituale
                        • Sep 2023
                        • 902
                        • toscana
                        • spinoni italiani

                        #15
                        grazie per il chiarimento, in materia di gare e di setter sono ignorante, non avendo mai avuto setter, infatti ignoravo il senso di quel gesto.

                        Commenta

                        Attendere..