Gli effetti delle decisioni politiche sulla gestione degli ungulati

Comprimi

Riguardo all'autore

Comprimi

Alessandro il cacciatore Scopri di più su Alessandro il cacciatore
X
 
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi
  • Alessandro il cacciatore
    professional turkey
    • Feb 2009
    • 19940
    • al centro della Toscana
    • Deutsch Kurzhaar

    Gli effetti delle decisioni politiche sulla gestione degli ungulati

    Vorrei aprire una discussione sugli effetti che hanno le decisioni politiche sulla gestione degli ungulati nelle regioni d' Italia.
    A voi raccontare che tipo di gestione e quali effetti sulla popolazione degli ungulati hanno avuto gli indirizzi politici regionali in questa materia.

    Tanto per cominciare: nella vostra regione gli ungulati vengono considerati come "un problema" o " una risorsa" ?
    Ultima modifica Alessandro il cacciatore; 27-02-24, 16:18.
    Ars venandi est collectio documentorum, quibus scient homines ad opus suum deprehendere animalia non domestica cuiuscumque generis vi vel ingenio. (Fridericus II Imperator 1194-1250)
  • sly8489
    Gran Guru del forum
    • Mar 2009
    • 11851
    • Trieste
    • spring spaniel

    #2
    Sicuramente il cinghiale è diventato un problema.

    Commenta

    • trikuspide
      Guru del forum
      • Jan 2019
      • 5654
      • Sicilia

      #3
      Dai politici un problema: sono costretti a dare delle risposte ad alcune categorie sociali.
      sono costretti a muoversi su un terreno a loro totalmente sconosciuto.

      Dai bracconieri : una risorsa....quelli sanno benissimo cosa fare.
      ".. appostati per tempo e aspetta immobile. La preda scruterá a lungo l'ambiente circostante , se nel mentre ti sarai mosso per quella sera non vedrai nulla!"

      Commenta


      • Livia1968
        Livia1968 commenta
        Modifica di un commento
        Hai centrato il problema. Chi dovrebbe considerarla una risorsa lo tratta come un problema o merce di scambio ed i furbi .....stanno sul pezzo.
    • Matteo87
      Utente abituale
      • Dec 2011
      • 417
      • Fossalta di Portogruaro
      • Setter Inglese Deutsch Drahthaar

      #4
      Secondo me possono essere un problema, specie in pianura e in presenza di arterie stradali importanti...
      per i politici lo possono essere... Tanto da imporre anche l'eradicazione in alcuni casi... Per noi questo deve essere un aiuto e dobbiamo trasformare il problema in risorsa... Ogni tanto bisogna sfruttare le occasioni... Spero sia chiaro il ragionamento che mi porta a dire che sono risorse... Che dobbiamo mantenere in modo che il giocattolo non si rompa... Anche perché poi i politici sicuramente non avranno nemmeno la grazia di ringraziarci... Per cui pensiamoli come un problema ma gestiamoli come risorsa

      Commenta

      • Luca1990
        Guru del forum
        • Mar 2020
        • 1680
        • Provincia di Venezia
        • Mambo - vizsla

        #5
        Parlo per la mia regione.. paradossalmente il posto in cui si gestisce al meglio una risorsa/problema (dipende dai punti di vista) è il parco colli euganei.
        è da molti anni che si è creata una filiera delle carni di cinghiale che vengono prelevati in parte dai selecontrollori abilitati e in parte dai dipendenti del parco che fanno controllo (con chiusini e carabina).

        Siamo arrivati al punto che in un parco le cose si fanno meglio che nel territorio cacciabile.. facciamoci due domande!

        Commenta


        • mountain
          mountain commenta
          Modifica di un commento
          Fa piacere leggere che in alcune zone esistono ancora delle belle iniziative nel campo della gestione della fauna.

          Più bio della selvaggina non c’è niente…. e va pure di moda 😉
      • Kapital
        Utente regolare
        • Jan 2015
        • 142
        • como

        #6
        Senza rendercene conto stiamo buttando alle ortiche un'occasione straordinaria per sfruttare questa situazione a nostro favore (intendo per il mondo della caccia verso l'opinione pubblica) se si creasse una filiera controllata della carne di ungulati prelevati in attività venatoria in modo da tagliar fuori tutto il commercio di carne in nero che viene fatto alla luce del sole a prezzi molto sotto il reale valore di questa risorsa.
        Nella mia regione esistono dei CLS dove le carcasse che escono da lì sono Bollati dall'ATS e totalmente controllati e possono essere destinati al commercio, ma pochi cacciatori lo utilizzano, se venisse reso obbligatorio passare i capi da un CLS e ogni ambito territoriale si incaricasse del commercio della carne che viene ceduta dai cacciatori stessi ci troveremmo ad avere una risorsa di grande qualità venduta al pubblico con un prezzo equo che sicuramente verra apprezzata da molta gente .
        Senza dimenticare che è ad impatto zero.

        Commenta

        • sly8489
          Gran Guru del forum
          • Mar 2009
          • 11851
          • Trieste
          • spring spaniel

          #7
          Il cinghiale è diventato talmente un problema che gli hanno messo un taglia, da elargire in base agli abbattimenti ai singoli cacciatori.

          Commenta


          • Luca1990
            Luca1990 commenta
            Modifica di un commento
            non mi sorprende.. il cinghiale, in alcune zone, è un grosso problema.. non solo per gli agricoltori e per gli allevatori (vedi PSA) ma anche per gli interessi dei cacciatori stessi.. penso alle specie che nidificano a terra..

            senza contare il rischio di collisione
        • Dannyrocket
          Utente abituale
          • Nov 2022
          • 331
          • Calenzano

          #8
          Originariamente inviato da Kapital
          Senza rendercene conto stiamo buttando alle ortiche un'occasione straordinaria per sfruttare questa situazione a nostro favore (intendo per il mondo della caccia verso l'opinione pubblica) se si creasse una filiera controllata della carne di ungulati prelevati in attività venatoria in modo da tagliar fuori tutto il commercio di carne in nero che viene fatto alla luce del sole a prezzi molto sotto il reale valore di questa risorsa.
          Nella mia regione esistono dei CLS dove le carcasse che escono da lì sono Bollati dall'ATS e totalmente controllati e possono essere destinati al commercio, ma pochi cacciatori lo utilizzano, se venisse reso obbligatorio passare i capi da un CLS e ogni ambito territoriale si incaricasse del commercio della carne che viene ceduta dai cacciatori stessi ci troveremmo ad avere una risorsa di grande qualità venduta al pubblico con un prezzo equo che sicuramente verra apprezzata da molta gente .
          Senza dimenticare che è ad impatto zero.
          Purtroppo la vendita in nero non la potrai mai eliminare. Chi fa le analisi della propria carcassa ha dei costi da sostenere, chi vende deve dichiarare il venduto quindi altri costi..... Chi vende in nero tutte queste spese non le ha e quindi può permettersi la vendita a basso costo. In Toscana se vuoi vendere il capo lecitamente devi avere la documentazione in regola , numero di fascetta , analisi del centro di raccolta/ASL essere un cacciatore formato. Sinceramente se mi avanza un po di cinghiale lo baratto con altra carne presa da altri amici cacciatori oppure lo regalo, la caccia per me è passione non speculazione.

          Commenta

          • Alessandro il cacciatore
            professional turkey
            • Feb 2009
            • 19940
            • al centro della Toscana
            • Deutsch Kurzhaar

            #9
            Porto un esempio per vedere come condizionano le scelte politiche.
            Isola d'Elba, mufloni: tanti tanti (il lupo ancora non ha fatto la traversata).
            Sono troppi e si decide di consentire la caccia di selezione. Iniziano gli abbattimenti.
            Ma i mufloni, accidenti a loro, stanno preferibilmente dentro al parco.
            Si pagano straordinari, armi e munizioni agli agenti pubblici al fine di fare una ripulita. Mi sono giunte voci di animali abbattuti e buttati nei fossi (altro che etica del blatt si, blatt no) .
            Ora dico questo: visto le finanze non floride delle casse pubbliche, perchè non organizzare cacciate -dentro i limiti del parco- a pagamento a clienti (un tedesco per tirare a un muflone all' ISOLA D'ELBA venderebbe la casa se i liquidi disponibili non gli avesse) disposti a pagare? Magari con la clausola che quei soldi devono unicamente essere utilizzati per miglioramenti ambientali per la fauna.
            Dal punto di vista dei mufloni non cambierebbe nulla. Ma da un altro punto di vista da problema diventerebbero risorsa.
            Ultima modifica Alessandro il cacciatore; 29-02-24, 12:13.
            Ars venandi est collectio documentorum, quibus scient homines ad opus suum deprehendere animalia non domestica cuiuscumque generis vi vel ingenio. (Fridericus II Imperator 1194-1250)

            Commenta


            • Matteo87
              Matteo87 commenta
              Modifica di un commento
              Alessandro non hai idea di quante volte abbia pensato queste cose.... Purtroppo le cose semplici e fruttuose non vengono mai prese in considerazione.
              Vedi la situazione cervi in Cansiglio, oppure cinghiali in zona Gorizia o Trieste, come dici tu bastava mettere un prezziario consono, degli accompagnatori seri che possono essere i cacciatori stessi della zona e il gioco è fatto, purtroppo troppo semplice per essere vero...poi i contributi possono e devono essere reinvestiti nel settore...

            • Livia1968
              Livia1968 commenta
              Modifica di un commento
              E così i piani di abbattimento , non dovendo accontentare i portatori di tessere e di voti, potrebbero essere fatti con il criterio proprio della selezione, lasciando a casa i cicciaroli a far qualcosa di veramente utile.
              Ultima modifica Livia1968; 29-02-24, 06:58.

            • mountain
              mountain commenta
              Modifica di un commento
              Alessandro, apri il telefonino e vai su Google Maps. Ora clicca su “la mia posizione”. Se ti compare Italia hai la risposta alla tua domanda. Siamo un popolo di ipocriti, e abbiamo la stampa che non è certo dalla nostra parte. È una questione culturale, si dice no a qualsiasi cosa e poi si vorrebbero le casse piene per il reddito di cittadinanza! La caccia porta troppo poche mazzette per essere al centro dell’interesse politico. Meglio lasciare morire gli animali di vecchiaia o farli massacrare pagando pure gli straordinari a chi senza passione per la caccia svolge questo compito. In fin dei conti si è sempre preferito aumentare il debito pubblico piuttosto che affrontare in maniera pragmatica i problemi, finché dura…….
          • Alessandro il cacciatore
            professional turkey
            • Feb 2009
            • 19940
            • al centro della Toscana
            • Deutsch Kurzhaar

            #10
            Ecco una decisione politica.
            Mercoledì 21 Febbraio il governo francese ha varato un piano di abbattimento di lupi per il periodo 2024-2029 a protezione degli allevatori.
            La quota annuale da abbattere è pari al 19% della popolazione lupina stimata.

            Fonte:


            Un nouveau plan qui satisfait les éleveurs. Les défenseurs de l'environnement eux, sont vent debout. Le gouvernement a annoncé mercredi 21 février, avoir finalisé le nouveau plan loup avec, comme souhaité par les éleveurs, des règles assouplies pour tirer sur les bêtes menaçant les troupeaux, au gra

            File allegati
            Ultima modifica Alessandro il cacciatore; 29-02-24, 12:15.
            Ars venandi est collectio documentorum, quibus scient homines ad opus suum deprehendere animalia non domestica cuiuscumque generis vi vel ingenio. (Fridericus II Imperator 1194-1250)

            Commenta

            • sly8489
              Gran Guru del forum
              • Mar 2009
              • 11851
              • Trieste
              • spring spaniel

              #11
              Originariamente inviato da Matteo87
              Alessandro non hai idea di quante volte abbia pensato queste cose.... Purtroppo le cose semplici e fruttuose non vengono mai prese in considerazione.
              Vedi la situazione cervi in Cansiglio, oppure cinghiali in zona Gorizia o Trieste
              Quale situazione ha Gorizia e Trieste? A me risulta che i cinghiali in 3 anni hanno avuto un deciso calo.

              Commenta


              • Luca1990
                Luca1990 commenta
                Modifica di un commento
                Ci sono molte collisioni con cinghiali

              • Matteo87
                Matteo87 commenta
                Modifica di un commento
                Parco piuma di Gorizia era foderato di cinghiali o mi sbaglio?
                Zona Collio anche... Tanto è vero che gli agricoltori piangevano per i raccolti....
            • sly8489
              Gran Guru del forum
              • Mar 2009
              • 11851
              • Trieste
              • spring spaniel

              #12
              Originariamente inviato da Luca1990
              Ci sono molte collisioni con cinghiali
              Non certamente per il sovrannumero.

              Commenta


              • Yed
                Yed commenta
                Modifica di un commento
                Mi pare che ne abbiate abbattute di femmine che in situazioni normali avreste rispettato, vuoi che non calino i cinghiali...

              • Matteo87
                Matteo87 commenta
                Modifica di un commento
                Yed per possibile risorsa intendevo la gestione degli stessi in maniera totalmente opposta a quanto fatto negli ultimi anni dove grazie alla famigerata eradicazione qualcuno si è persino stufato di ammazzare cinghiali...
                Ora però si comincia a rimpiangerne la presenza.... E Copa e Copa e femmine senza pietà.... E via che siamo lungimiranti
            • Alessandro il cacciatore
              professional turkey
              • Feb 2009
              • 19940
              • al centro della Toscana
              • Deutsch Kurzhaar

              #13
              Originariamente inviato da sly8489

              Non certamente per il sovrannumero.
              ...Sly, ti stanno certificando come schiappa ai cinghiali: sono troppi, causa inefficienza venatoria! Chiamate Capriolo a farvi dare una mano. Di rincalzo Springe con cariche adatte al livello del mare.
              Ars venandi est collectio documentorum, quibus scient homines ad opus suum deprehendere animalia non domestica cuiuscumque generis vi vel ingenio. (Fridericus II Imperator 1194-1250)

              Commenta

              • sly8489
                Gran Guru del forum
                • Mar 2009
                • 11851
                • Trieste
                • spring spaniel

                #14
                Magari ce ne fossero troppi, prevedo che ce ne saranno sempre meno.

                Commenta


                • Matteo87
                  Matteo87 commenta
                  Modifica di un commento
                  Bon saranno sempre più dei cacciatori, che con l'ultimo taglio saranno sempre meno

                • Luca1990
                  Luca1990 commenta
                  Modifica di un commento
                  Credimi.. è solo un bene avere meno cinghiali in quelle zone di confine
              • trikuspide
                Guru del forum
                • Jan 2019
                • 5654
                • Sicilia

                #15
                Originariamente inviato da sly8489
                Il cinghiale è diventato talmente un problema che gli hanno messo un taglia, da elargire in base agli abbattimenti ai singoli cacciatori.
                Qui invece vogliono che glieli "abbatta io" tutto compreso a mie spese.
                Ed a servizio ottenuto, se mi va bene, mi ringraziano con un calcione nel sedere...
                ".. appostati per tempo e aspetta immobile. La preda scruterá a lungo l'ambiente circostante , se nel mentre ti sarai mosso per quella sera non vedrai nulla!"

                Commenta

                Attendere..